Messaggi di Maria Regina della Pace di Anguera a Pedro Regis dal 1987 al 1988

Un ragazzo umile, al secolo Pedro Regis, ad Anguera nello Stato di Bahia in Brasile nel 1987  vede in apparizione la Madonna. Da allora tre volte a settimana Pedro riceve dei messaggi dalla Regina della Pace che vengono, per volere della Santissima Vergine, condivisi pubblicamente. La presenza di Maria Madre di Dio è voluta dal Signore che ci chiama alla conversione e a tornare ad essere veri Cristiani.
In questo post leggiamo i messaggi dal 1 al 119 dall’anno ’87 all’anno ’88.

 

 

1 – 10 ottobre 1987
Sono la Regina della Pace e desidero che tutti i miei figli stiano al mio fianco per vincere insieme un grande
male che può abbattersi sul mondo. Per far sì che tale male non accada, però, dovete pregare e avere fede.

Figli miei, desidero la conversione di tutti il più velocemente possibile. Il mondo corre grandi pericoli, e per
liberarvi da questi pericoli dovete pregare, convertirvi e credere nella Parola del Creatore, perché pregando
troverete la pace per il mondo. Figli miei, molti di voi vanno in chiesa, ma non vanno con il cuore limpido,
vanno senza fede. Molti vanno solamente per mostrarsi cattolici e sono in grave errore. Dovete seguire un solo
cammino: quello della VERITÀ. Ci sono figli che non hanno imparato a perdonare, ma dovete perdonare il
vostro prossimo. L’inimicizia è opera di satana, che si sente felice quando riesce a separare un fratello
dall’altro. Per questo vi prego con tutto il mio cuore, che arde in fiamme: convertitevi, pregate e imparate a
perdonare il vostro prossimo.
2 – 24 ottobre 1987
Figli miei, molti di voi mi chiamano spirito cattivo e addirittura dicono che non esisto. Io non sono ciò che
pensate. Io sono la Madre del Salvatore e anche Madre vostra. Non ferite il mio cuore, esso è già ferito a
sufficienza. Io non vengo per salvare, ma per prepararvi alla salvezza. Solo Uno può salvare: Gesù. Figli miei,
convertitevi, convertitevi, convertitevi. Rimanete nella pace.
3 – 31 ottobre 1987
Figli miei, molti di voi dicono “È morto, è finita”. Ma no! Io vi dico con tutto il cuore: morendo andrete incontro
a una vita felice, se porterete a compimento la vostra conversione. Figli miei, la mia venuta qui è per preparare
tutti quanti il più presto possibile. Un giorno mio Figlio ritornerà per raccogliere i frutti buoni. Per questo vi
voglio pronti, completamente convertiti, per essere accolti come frutti buoni nella casa del Padre vostro.
Pregate il rosario in famiglia per essere liberi dalle tentazioni. Rimanete nella pace.
4 – 7 novembre 1987
Ah! Figli miei, voi non sapete quanto soffre il mio cuore per i peccati che commettete. Figli miei, la mia
sofferenza è così grande che vi imploro: per l’amore che provate verso mio Figlio Gesù, non peccate. Desidero
che viviate in unione con il vostro prossimo. Non desiderate alcun male per lui, poiché il Padre vi ama tutti e
vuole accogliervi tutti nel Regno dei Cieli. Rimanete nella pace.
5 – 14 novembre 1987
Figli miei, perché rifiutate di perdonare il vostro fratello? Perché dite “Nemmeno se Dio lo chiede, lo
perdonerò”? Non dite così. So che molti dicono “Non perdonerò”. Ma un giorno perdoneranno. Fate
attenzione però, figli miei, che non sia troppo tardi. Non dite “domani”, poiché non sapete cosa vi può
capitare. Sfruttate il momento presente, perché il futuro appartiene a Dio. Figli miei, guardatevi dal mio
avversario, perché sta perdendo forza e vuole vendicarsi su persone innocenti che, per mancanza di fede, non
sono preparate con lo spirito del Padre. Siate certi di una cosa: lui [il mio avversario] non può competere con
coloro che vivono nella fede, così è sempre alla ricerca di coloro che vivono giusto per vivere, senza avere fede
in nulla, nemmeno in colui che ha donato la sua vita per voi, morendo sulla croce. Rimanete nella pace.
6 – 21 novembre 1987
Figli miei, vedo così tanti peccati in voi. Soffro per questo. Pregate, pregate affinché i peccati che commettete
vengano eliminati dai vostri pensieri. Vivete con i cuori colmi di gioia e amore. Meditate in preghiera e con il
digiuno. Sono vostra Madre e la mia missione è quella di comunicarvi pace. Rendete felici il mio Cuore e il
Cuore di mio Figlio, perché sarete ricompensati il giorno della vostra morte. Desidero il bene di tutti, amo
ognuno di voi e vivo con ciascuno di voi. Rimanete nella pace.
Messaggio per il clero della Diocesi di Feira de Santana
Cari figli miei, che siete sempre nel mio cuore, ho bisogno del vostro aiuto per vincere questa battaglia.
Confidate nel Cuore Immacolato di vostra Madre, che vi ama così tanto. Vi dico sinceramente che trionferemo
ma, per fare questo, ho bisogno dell’unione di tutti. Vedo molta debolezza nei cuori di alcuni dei miei figli, ma
non perdetevi d’animo. Createvi una coscienza attiva per il bene della Santa Chiesa. Cari figli miei, seguitemi
con cuore aperto, colmo di pace e speranza nella nostra grande vittoria. Vi lascio con la pace in ogni cuore.
Rimanete nella pace.
Richiesta della Beata Vergine Maria: leggete l’intero capitolo di Matteo 6 ogni martedì e giovedì. Pregate il
rosario meditando con la preghiera “Mio buon Gesù pietà, pietà, pietà” per tre volte.
7 – 28 novembre 1987
Figli miei, pregate per coloro che hanno il cuore duro, e anche per coloro che non credono nel Padre, perché
possono soffrire molto. Soffro tanto per questi miei figli! Ma nemmeno per questo smetto di amarli. Figli miei,
la vera gioia è quella che deriva dall’amore, dalla comprensione e dalla fede, non dall’odio, dalla fama e dalle
ricchezze. Ed è per queste cose che così tanti dei miei figli soffrono. Sappiate che il Padre ama tutti e in modo
particolare i più umili. Rimanete nella pace.
8 – 5 dicembre 1987
Cari figli miei, piango per i peccati di ognuno di voi. Piango anche a causa dei delitti commessi dalle madri che
abortiscono i propri bambini. Questo è un grande peccato. Un bambino che non ha chiesto di nascere viene
ucciso dalla sua stessa madre: è una cosa terribile. L’aborto è un delitto. Figli miei, questo mi rende molto
triste. Figli miei, la mia vita ha uno scopo molto speciale: prepararvi affinché siate salvi. Questo è ciò che
desidero: la salvezza delle vostre anime. Rimanete nella pace.
9 – 12 dicembre 1987
Cari figli, preparatevi per il Natale per vivere una vita felice, molto felice. Quando questa meravigliosa data si
avvicina, quanta gioia è nel mio cuore. Non rendetemi triste con i vostri peccati. Figli miei, fate qualcosa per
me e per voi stessi. Figli miei, volete essere felici questo Natale? Allora seguite gli insegnamenti di nostro
Padre e non ve ne pentirete. Lui renderà felice ognuno di voi. Ma affinché tale felicità sia costante,
preparatevi, liberate i vostri cuori dall’odio. Se farete questo, vi prometto un Natale indimenticabile, pieno di
pace.
10 – 19 dicembre 1987 – Trasmesso nella chiesa Senhor de Bonfim, Bonfim de Feira (Bahia)
Figli miei, questo Natale vi invito a riconciliarvi con il vostro prossimo, ad amare Dio e a confessarvi. Vi parlo
ancora del Natale perché desidero la gioia di ognuno di voi. Non c’è nulla che io desideri di più per voi della
pace, abbondante pace per tutti in questo Natale. Condividerò la mia gioia con tutti e darò una benedizione
molto speciale a ognuno di voi. Coloro che sono attivi nella fede sentiranno la presenza di mio Figlio. Rimanete
nella pace.
Messaggio per la città di Bonfim de Feira
Cari figli: perché non amate ascoltare la Parola di Dio? Perché odiate Padre Gerard? Attenti, questo può
arrecarvi danno. Chi non ama un sacerdote non ama Dio. Voi sapete, figli miei, che i sacerdoti sono miei figli
amati. Perché odiarli? Io vengo qui perché so che avete urgentemente bisogno d’aiuto. Voglio aiutarvi e ho
bisogno dell’aiuto di ciascuno. Mi rende triste sapere che, in un luogo come questo, con così tante persone,
solo 18 persone credono in cuor loro nel Padre. Non conservate questi pensieri sbagliati, perché ve ne
pentirete e potrebbe essere troppo tardi. Nonostante questo, vi amo.
11 – 26 dicembre 1987
Cari figli, pregate che il mondo sia un nuovo mondo, rinnovato dalla pace. Pregate chiedendo il dono dello
Spirito Santo. Attraverso di Lui ogni cosa vi sarà data in abbondanza. Abbiate un grande desiderio di essere con
Dio nella preghiera. Tramite le vostre preghiere, Dio vi darà grandi cose di cui avete bisogno. Cari figli, io sarò
con voi in tutti i momenti difficili delle vostre vite. Per questo, non avete bisogno che di una cosa: fede. Grazie
per la tenerezza che avete verso di me. Sono grata che abbiate risposto al mio appello questo Natale. Vi
ricompenserò. Rimanete nella pace.
12 – 1 gennaio 1988
Sono la Regina della Pace. Vengo qui perché questa è la mia missione. Questo è il primo giorno dell’anno, figli
miei, in cui vi invito a pregare per la pace. Cari figli, il tempo per la conversione sta avviandosi alla fine. Per
questo vengo qui a prepararvi, perché vi desidero tutti salvi. Cari figli, sono la Madre di Gesù e Madre vostra.
Coloro che tornano a mio Figlio non saranno lasciati senza aiuto. Io sono la Madre di tutti, senza distinzione;
nessuna madre desidera vedere i propri figli soffrire, perciò vi chiedo, se volete essere felici, di convertirvi
urgentemente. Chiedo il vostro aiuto affinché possa vincere questa grande battaglia. Abbiate fede, figli miei, e
la vittoria sarà nostra. Questo è un giorno molto felice per me e mio Figlio. Smettete di peccare e ci renderete
felici per sempre. Fateci felici e avrete la vostra ricompensa. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio, e dello
Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
Riguardo ai messaggi, la Madonna ha detto: Cari figli, non permettete che i miei messaggi siano vani. Sappiate
rispettarli. Vi dico: rimanete con essi e non ve ne pentirete.
13 – 2 gennaio 1988
Cari figli, pregate, pregate e attraverso le vostre preghiere verrà la mia grande vittoria. Continuate a pregare e
perdonate il vostro prossimo. Non lasciate che i vostri pensieri si soffermino sul male. Pensate di più a Dio e
dimenticate la malvagità che esiste in questo mondo. Chiedo il vostro aiuto, perché solo con l’aiuto di tutti la
mia vittoria sarà una vittoria per sempre. Continuate a pregare il rosario. Il mondo può salvarsi solo tramite il
rosario. Molti si vergognano di pregare, altri pregano solo perché vedono altri pregare, ma non dovrebbe
essere così. Figli miei, quando pregate, pregate con il cuore. Rimanete nella pace.
14 – 9 gennaio 1988
Cari figli, state attenti ai falsi profeti: ingannano. Nessuno può prevedere il futuro, solo Dio sa cosa dovrebbe e
cosa non dovrebbe accadere. Chiunque guarda nel futuro e dice cose che mettono il fratello contro il fratello,
affermando addirittura di lavorare per Dio, è un falso profeta. Nonostante tutto, c’è ancora una possibilità per
questi figli di salvarsi, abbandonando questa vita ostinata e convertendosi. Vi sono molte religioni che negano
la mia esistenza, ma sia noto che io esisto e sono presente tra voi. Tutti coloro che credono nel Cuore
Immacolato di vostra Madre, non saranno lasciati senza aiuto. Convertitevi, figli miei, convertitevi. Rimanete
nella pace.
15 – 16 gennaio 1988
Cari figli, questo mondo potrebbe essere un mondo di pace, ma il peccato non lo permette! Non è così perché
ciascuno contribuisce a far aumentare il peccato di giorno in giorno: così satana è contento e io, figli miei?
Come mi sento? Immaginate! So che la vittoria sarà mia, ma ora voglio dirvi: preparatevi a vincere con me.
Questo, però, sarà possibile solo con la conversione di ognuno. Se risponderete al mio appello, mio Figlio darà
a ciascuno una grande ricompensa. Mi siete cari, figli miei. Rimanete nella pace.
16 – 23 gennaio 1988
Cari figli, non potete immaginare le grandi meraviglie che Dio concederà tramite la mia intercessione. Così
tante! Molti non sanno come trarne beneficio. Cari figli, la mancanza di fede si sta estendendo in tutto il
mondo. Oh, quanto questo ferisce il mio cuore. Quanto soffre mio Figlio per questo. Gesù ha creato la Chiesa
Cattolica, figli miei, e il mio caro figlio, il Papa, le è a capo per governarla. Ogni cosa qui [sulla terra] è legata dal
Papa, con il sostegno di mio Figlio. Cari figli, siate cattolici e vivete la fede. Rimanete nella pace.
17 – 30 gennaio 1988
Cari figli, vi chiedo con tutto il mio cuore di Madre, che vi ama così tanto, di non commettere adulterio, perché
questo offende molto Gesù. Perché commettete adulterio, figli miei? Pensate che sia giusto? Coloro che
credono di entrare nel Regno dei Cieli commettendo adulterio sono in errore. Le persone che commettono
adulterio danno un grande aiuto a satana, perché questo è il suo lavoro. Cari figli, molti dicono che a Dio
questo non importa. Chiunque dice così ha torto. Rimanete nella pace.
La Madonna ci ha parlato del suo castissimo sposo, San Giuseppe: San Giuseppe fu sempre giusto e fedele
davanti a Dio. Sebbene dovette soffrire molto, non smise mai di fare il bene. Egli ricevette le meraviglie di Dio
e in cambio gli diede la propria fedeltà. Certamente San Giuseppe fu un uomo sempre generoso con Dio. Fu un
uomo di buon cuore con un grande senso di responsabilità. San Giuseppe sarà sempre un esempio di umanità
che Dio ha lasciato per il mondo intero. Rimanete nella pace.
18 – 6 febbraio 1988
Cari figli, non fatevi ingannare dalle cose che, secondo il parere di molti, vi porteranno gioia e felicità come, ad
esempio, il carnevale. Cari figli, il carnevale è una festa diabolica*, e chiunque partecipa a tale tipo di festa dà
un buon aiuto a satana. Se desiderate il mio consiglio, vi dico di non prendere parte a questo genere di festa,
perché è una celebrazione in cui satana è presente dall’inizio alla fine. Se sapeste cosa può succedere quando
andate al carnevale, non ci andreste mai più. Rimanete nella pace.
*probabilmente si riferisce soprattutto agli eccessi del carnevale brasiliano
19 – 13 febbraio 1988
Cari figli, vi dico queste semplici parole in modo che servano come urgente avviso per tutti: convertitevi. La
conversione è necessaria per la salvezza di tutti voi. Senza conversione, la salvezza è impossibile. Quindi vi
imploro, convertitevi, abbandonate il peccato e fate qualcosa per voi stessi. Spero un giorno di ricevervi tutti
nel mio cuore. Ma aiutatemi a farlo. Ognuno di voi che converte un ateo è per me un segno di vittoria.
Aiutatemi a convertire gli atei, poiché anch’essi sono figli miei. Non voglio che nessuno di essi si perda. Vi
prego, aiutatemi. Rimanete nella pace.
La Madonna ci ha parlato della sua immagine: La mia immagine sia come una foto: consideratela come un
ricordo, e pensate a me quando la guardate.
20 – 20 febbraio 1988
In questo tempo di Quaresima invito ognuno di voi, in modo particolare, a seguire la via della salvezza. Fate
penitenza e pregate durante l’intero periodo di Quaresima. Mettete nel vostro cuore solo parole di pace,
amore, compassione, e non di odio, cattiveria e condanna. Questo è un periodo che tutti dovrebbero
rispettare, ciò nonostante molti non hanno idea di cosa significhi la Quaresima e altri non sanno rispettarla a
sufficienza. Quanto questo fa male al mio Cuore, e anche al Cuore di mio Figlio, che soffre per i peccati di
ognuno di voi. Rimanete nella pace.
21 – 27 febbraio 1988
Cari figli, ricordate nei vostri cuori coloro che sono già morti, dato che molte anime soffrono perché non hanno
nessuno che preghi per loro. Ci sono figli che non capiscono, e non credono nell’esistenza dell’inferno.
Chiunque pensa così sbaglia. L’inferno esiste, figli miei, e molti che sono morti si trovano lì perché non
credevano alla sua esistenza. Se ognuno si fermasse per un momento a pensare a cosa sia l’inferno, ci
sarebbero molte conversioni. Rimanete nella pace.
22 – 5 marzo 1988
Cari figli, se tutti voi accogliete i miei appelli, non ve ne pentirete. Ma se continuate a peccare, io non posso
fare nulla. Tutto il necessario è già stato fatto per voi attraverso di me. Ascoltate e mettete in pratica ogni cosa
che vi dico, figli miei e, se farete attenzione, mio Figlio vi ricompenserà. C’è ancora una possibilità per ognuno
di voi. Approfittatene. Tutto ciò che vi chiedo è per il bene di ciascuno di voi. Rimanete nella pace.
23 – 12 marzo 1988
Cari figli, l’intelligenza degli uomini li sta portando a distruggersi con le proprie mani. È vero che ognuno
conosce i piani dell’umanità. Ma ora vi chiedo, chi di voi conosce i piani di Dio? È infantile da parte degli uomini
rincorrere qualcosa di dannoso per loro stessi. Inoltre, coloro che più ne soffrono le conseguenze sono quei
poveri figli che in realtà non hanno nulla a che fare con le macchinazioni di queste persone. Considero costoro
degli uomini-bambini. Rimanete nella pace.
24 – 19 marzo 1988
Cari figli, oggi San Giuseppe è al mio fianco. Questa umile creatura di Dio è qui per darvi una benedizione
speciale.
San Giuseppe: Cari figli, non è per caso che siamo qui. Siate sicuri di questo. Lascio un po’ di me stesso in
ognuno di voi. Possa la pace di Gesù entrare nei vostri cuori. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio, e dello
Spirito Santo. Amen.
25 – 26 marzo 1988
Cari figli, il mondo è sull’orlo di grandi pericoli. Se non vi convertite, non so che ne sarà di voi. Io vengo in
questo mondo per dire a tutti che Gesù desidera la salvezza di ognuno. Questo è il tempo della conversione,
attesa da Gesù così a lungo. Figli miei, non giocate con le cose di Dio. Io sono qui perché [… manca del testo] e
questo è molto doloroso per tutti. Rimanete nella pace.
26 – 27 marzo 1988
Cari figli, molte volte busso alla porta dei vostri cuori, ma voi non mi date la possibilità di entrare. Perché? Non
sapete che la mia missione e di preparavi affinché siate salvi? Allora, datemi una possibilità. Ho bisogno di
questa possibilità da ognuno di voi. Tutto ciò che desidero per voi, figli miei, è la salvezza. Questo, e null’altro,
è importante. Rimanete nella pace.
27 – 1 aprile 1988
Cari figli, oggi è Venerdì Santo. Tutto è compiuto. Queste sono le ultime parole di mio Figlio Gesù prima di
morire. Nei lunghi anni della sua infanzia, vedevo il suo Santissimo Corpo crescere. Fui presente nei momenti
più dolorosi della sua Passione. Oh, quanta sofferenza! Oggi sono nuovamente ai piedi della croce. E vedo una
sofferenza ancora più grande. La sua dolorosa pena si rinnova ogni giorno. Rimanete nella pace.
28 – 2 aprile 1988
Cari figli, non vengo nel mondo per obbligare nessuno. Vengo per donarvi qualcosa di molto speciale: la PACE.
Vengo con il dispiacere nel cuore a dirvi: Gesù mostrerà agli uomini che egli è degno di rispetto. Essi non
stanno rispettando mio Figlio. Non dovrebbe essere così. Gesù è vostro Padre. Imparate a rispettarlo. Sono
molto addolorata per tutti voi, figli miei. Abbiate grande considerazione per me e ascoltate ciò che dico. Un
giorno mi chiamerete. Io assisterò ognuno, ma da ognuno chiedo anche collaborazione. Rimanete nella pace.
29 – 9 aprile 1988
Cari figli, molte persone frequentano le chiese protestanti pensando che appartengano a Dio. Si sbagliano. Le
persone che vi fanno parte sono per certo sulla via della perdizione.* Cari figli, la religione fondata da Mio
Figlio è Cattolica, che è di fede viva. Il resto viene dal demonio. Rimanete nella pace.
*Probabilmente si riferisce al fatto che molte confessioni protestanti (pur credendo nella Santissima Trinità e
nel potere salvifico di Cristo) non riconoscono tutti i sacramenti o comunque attribuiscono ad essi un valore
puramente commemorativo. Al contrario, per la fede cattolica, i sacramenti sono strumenti fondamentali per la
salvezza dell’uomo, tramite i quali agisce la grazia di Dio. Inoltre, la stessa intercessione di Maria non viene
riconosciuta, come anche quella dei Santi in generale.
(liberamente tratto da wikipedia)
30 – 16 aprile 1988
Cari figli, la massoneria, con le sue tattiche ingannevoli, lavora in segreto per distruggere la mia chiesa.
Sappiate, figli miei, che non c’è salvezza per coloro che fanno parte della massoneria, perché sono seguaci di
Lucifero. Le persone che desiderano la salvezza la otterranno servendo solo Dio, e non servendo Dio e il
diavolo. Rimanete nella pace.
31 – 23 aprile 1988
Tutti voi potete collaborare per la salvezza di molti figli che si trovano sulla via della perdizione. Cercate solo la
buona volontà in ogni persona. Continuate a pregare affinché i miei piani si realizzino. Grazie di tutto. Vi
benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Rimanete nella Pace.
32 – 26 aprile 1988
Cari figli, i momenti che ho trascorso con voi sono stati meravigliosi, e continueranno ad essere così, perché
non vi lascerò soli. Continuerò ad essere con voi il martedì. Questa è la sorpresa che vi ho riservato. Per le
persone che non accettano i miei messaggi, non c’è problema. Se non sono muniti di buona volontà, che posso
fare? A coloro che li accettano e li mettono in pratica, dico grazie. Essi riceveranno una meravigliosa
ricompensa. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Rimanete nella Pace.
33 – 30 aprile 1988
Cari figli, sarò molto felice se le famiglie inizieranno a pregare almeno un’ora al giorno. Se qualcuno vi chiede il
perché di così tanta preghiera, figli miei, dite loro che vi è un urgente bisogno di conversione. Non temete.
Abbiate fede. Pregate che la desiderata pace scenda su ciascuno. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e
dello Spirito Santo. Rimanete nella Pace.
34 – 5 maggio 1988
Cari figli, vorrei tenere ognuno dei vostri cuori tra le mie mani, per portarvi da Gesù, perché solo lui può
salvarvi. Se volete risolvere i vostri problemi tornate a Gesù, il Salvatore. Nessuno dovrebbe andare dai falsi
profeti per risolvere i problemi, perché essi [sostengono di] lavorare nel nome di Dio solo per ingannare quei
figli che non sono ben informati. Piango quando vedo qualcuno dei miei figli dedicarsi allo spiritismo o al
candomblé*, pensando in tal modo di poter risolvere i propri problemi. Ma essi non fanno che moltiplicare
questi problemi. Questi falsi profeti sono già condannati all’inferno e vogliono portare con loro i miei figli
innocenti. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Rimanete nella Pace.
*Il candomblé è una religione afrobrasiliana praticata prevalentemente in Brasile e giunta dall’Africa in seguito
alla deportazione di schiavi a partire dal XVI sec. Oggi consiste in una mescolanza di riti indigeni, credenze
africane e Cristianesimo.
(liberamente tratto da wikipedia)
35 – 7 maggio 1988
Cari figli, voi domandate cose sbagliate nelle vostre preghiere. Chiedete piuttosto lo Spirito Santo, perché chi
possiede lo Spirito Santo ha tutto. Sono vostra Madre e vengo a insegnarvi la via che porta a Dio. Continuate a
pregare affinché i miei piani si realizzino. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
Rimanete nella Pace.
36 – 7 maggio 1988
Cari figli, domani è la festa della mamma e anche la mia festa. Anch’io sono una mamma, Madre di colui che
un giorno morì inchiodato alla croce per salvare il mondo. In molti dicono che Maria non è una vergine, e che
dopo Gesù ebbe altri figli. Quelli che dicono queste cose sono falsi profeti. Gesù è il mio Unico Figlio, e gli altri
che ho siete tutti voi. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Rimanete nella pace.
37 – 10 maggio 1988
Cari figli, prometto di soccorrere, nell’ora della loro morte, tutti coloro che mi aiutano a far conoscere i miei
messaggi. Molte persone vengono qui, portano i messaggi a casa, ma non li mettono in pratica. Perché?
Sappiate, figli miei, che le grazie saranno abbondanti per coloro che mettono in pratica gli appelli contenuti in
questi messaggi. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Rimanete nella pace.
38 – 13 maggio 1988
Cari figli, ricordate oggi la mia venuta sulla terra nella povera Cova da Iria, nell’anno 1917. Vengo dal cielo a
chiedere la conversione di tutte le persone e la consacrazione al mio Cuore Immacolato. Figli miei, chi ascolta i
miei appelli oggi è felice, molto felice. Sono trascorsi tanti anni e ancora oggi gli uomini continuano a offendere
Dio. Perché, figli miei? Oggi, per me, è un giorno molto felice e spero che lo sia anche per voi. Vi benedico nel
nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Rimanete nella pace.
39 – 14 maggio 1988
Cari figli, sono la Regina della Pace. Vengo a portare la Pace in questo mondo. Ognuno di voi necessita in modo
particolare di convertirsi, affinché la desiderata pace scenda su ognuno. Cari figli, vi raccomando la confessione
settimanale. Se i Cristiani cominciassero a riconciliarsi con Dio e con gli uomini almeno una volta a settimana,
molto presto intere regioni sarebbero spiritualmente curate. E io mi sentirei molto felice. Vi benedico nel
nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Rimanete nella pace.
40 – 21 maggio 1988
Cari figli, voglio ricevervi oggi nel cenacolo del mio Cuore Immacolato e insieme invocheremo il dono dello
Spirito Santo. Vieni, o Santo Spirito e proteggi la Santa Chiesa Cattolica. Sono sempre presente in mezzo a voi,
cari figli miei, proprio come se fossi con gli apostoli e i discepoli nel cenacolo a Gerusalemme, per proteggervi e
distogliervi dalla via della perdizione. Vieni, o Santo Spirito, a proteggere questo caro Brasile. Possa lo Spirito
Santo discendere su di voi e illuminarvi uno ad uno. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito
Santo. Rimanete nella pace.
41 – 28 maggio 1988
Cari figli, io sono la donna vestita di sole. Voi vivete nel tempo della grande battaglia contro il mio avversario, il
dragone rosso, che va alla ricerca di tutti i mezzi possibili per condurvi sulla via della perdizione. Cari figli, molti
di voi abbandoneranno la luce della vita per trovare l’oscurità. Perché? Deve esserci un’autentica
riconciliazione tra gli uomini affinché il mondo trovi quella pace desiderata per tutti voi. Vi benedico nel nome
del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Rimanete nella pace.
42 – 2 giugno 1988
Cari figli, Gesù, così come è nei Cieli, è anche qui sulla Terra, presente nell’Eucarestia. Gesù è presente
nell’Eucarestia per fortificare lo spirito di ognuno di voi. Rendete grazie a Dio per questo. A causa degli errori
che oggi opprimono la Chiesa Cattolica, correggerò io stessa i miei figli prediletti*, una volta per tutte, poiché
per buona parte la colpa è loro. E questo accadrà molto presto. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e
dello Spirito Santo. Rimanete nella pace.
*probabile rifermento ai consacrati
43 – 4 giugno 1988
Cari figli, non preoccupatevi del futuro, perché esso appartiene a Dio. Donatevi completamente a Dio, perché
lui vede e sa ciò di cui avete bisogno. I Cristiani sbagliano quando guardano al futuro e pensano alle guerre e al
male. Per i Cristiani c’è un solo atteggiamento possibile verso il futuro: la speranza della salvezza. Non
preoccupatevi. Sono al vostro fianco in ogni momento. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello
Spirito Santo. Rimanete nella pace.
44 – 7 giugno 1988
Cari figli, ancora non comprendete il significato dei messaggi che il Signore vi trasmette tramite me. Chiedete
allo Spirito Santo di illuminarvi e capirete meglio. Ho il potere conferitomi da Dio di apparire in vari luoghi del
mondo, per prepararvi ad essere ricevuti come semi di buona qualità. Vi benedico nel nome del Padre, del
Figlio e dello Spirito Santo. Rimanete nella pace.
45 – 11 giugno 1988
Cari figli, ancora non sapete come amare né come ascoltare con amore i messaggi e le parole che vi rivolgo. Io
sono vostra Madre e vengo di persona sulla terra per chiedere la conversione di tutti voi. Se volete essere più
felici, conducete una vita semplice e umile, pregate molto e non pensate di poter risolvere tutti i problemi.
Lasciate che sia Dio a risolverli. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Rimanete nella
pace.
46 – 14 giugno 1988
Cari figli, seminate la Parola Divina dentro di voi e leggete ogni giorno un brano del Vangelo. Chiedete al
Signore che vi accompagni nelle vostre preghiere. Se pregherete con fede, sentirete al vostro fianco la
presenza di mio Figlio. Chiedete al Padre la conversione vostra e dei vostri fratelli. Pregherò per voi. Non
affannatevi per i vostri lavori. Avete bisogno di preghiera prima di ogni altra cosa e il resto diventerà più facile.
Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Rimanete nella pace.
47 – 18 giugno 1988
Cari figli, siete degli eletti e il Signore vi dona molte grazie, ma ancora non comprendete. Io non ho altro da
dirvi che questo: pregate, pregate, pregate. Nella preghiera comprenderete il mio amore per voi, così come
l’amore del Signore. Cari figli, dovreste capire che avete bisogno di preghiera. La preghiera non è un gioco. La
preghiera è un dialogo con Dio. Voi dovreste ascoltare Dio in ogni preghiera. Non potete vivere senza
preghiera. La preghiera è vita. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Rimanete nella
pace.
48 – 21 giugno 1988
Cari figli, oggi vi chiedo di rinnovare le preghiere in famiglia e di non preoccuparvi dei vostri problemi. Pregate
molto. Io sarò con voi in ogni momento. Cari figli miei, satana vuole distruggere i miei piani. Pregate che ciò
non accada. Se solo sapeste quante grazie Dio vi concede tramite la mia intercessione, non fareste che pregare
notte e giorno per ringraziarlo. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Rimanete nella
pace.

49 – 24 giugno 1988
Cari figli, ho affermato in più occasioni che la pace del mondo è in crisi: diventate fratelli tra voi. Aumentate la
preghiera e il digiuno per essere salvi. Non abbiate timore di affermare le Verità insegnate da mio Figlio Gesù.
Siate come il precursore, Giovanni Battista, il quale non ebbe mai paura di insegnare ciò che lo Spirito Santo gli
rivelava. Voi siete timorosi, figli miei, perché avete così poca fede. Non scoraggiatevi. Abbiate fede nel Signore.
Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Rimanete nella Pace.
50 – 25 giugno 1988
Cari figli, vengo per dire al mondo: Dio è verità. Dio esiste. In Lui sono la felicità e la pienezza della Vita. Vengo
qui come Regina della Pace per dire a tutti voi che il mondo non troverà salvezza senza pace. In Dio c’è la vera
gioia, dalla quale proviene la vera pace. Sarei felice se tutti voi cominciaste a cercare mio Figlio Gesù. Voi state
pensando solo a me. Non desidero questo. Ricordatevi innanzitutto di mio Figlio, perché Egli è il Salvatore. Io
sono solo un intermediario. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Rimanete nella
Pace.
51 – 28 giugno 1988
Cari figli, dovreste sapere che esiste un solo Dio e un solo mediatore: Gesù Cristo. Voi ancora non capite. Se
desiderate comprendere l’amore del Signore e il mio amore per voi, dovete pregare. Vi invito oggi, cari figli, ad
abbandonarvi totalmente a Dio. Dio può donarvi tutto ciò che desiderate, persino cose per voi impossibili. Per
questo, tutto ciò che dovete avere è la fede. Continuate a pregare per i miei piani, affinché si realizzino. Grazie
di tutto. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Rimanete nella Pace.
52 – 29 giugno 1988 (Festa di San Pietro, e anche compleanno e onomastico di Pedro Régis)
Cari figli, Gesù, parlando a Pietro, disse: “tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato nei cieli, e tutto ciò che
scioglierai sulla terra sarà sciolto nei cieli”. Miei amati, con queste parole Gesù non lascia dubbi a proposito
dell’infallibilità del Papa. Quindi, ogni Cristiano che non obbedisce al Santo Padre, certamente non obbedisce a
Dio. Qui in Brasile, la Santa Chiesa rischia di perdere la vera fede e, per evitare questo, i sacerdoti e i vescovi
devono restare uniti al Santo Padre. Molti errori si sono diffusi all’interno della Santa Chiesa, e questi errori
sono causati da pastori che non sono uniti al Papa. Vi chiedo, cari figli, di pregare molto per i sacerdoti, perché
molti di loro perderanno la fede. Satana, il padre della menzogna, farà di molti sacerdoti il bersaglio della
propria vendetta. Quindi, cari figli miei, ho bisogno di molte preghiere. Pregate. Vi benedico nel nome del
Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Rimanete nella Pace.
53 – 2 luglio 1988
Cari figli, dovreste sapere che senza preghiera non potete avere la pace. Allora, pregate molto davanti alla
Croce per la pace. Il mondo è sull’orlo di grandi catastrofi. Pregate e convertitevi affinché non accada nulla. Le
persone che non pregano non possono considerarsi cristiane, perché non obbediscono a Dio. La cosa più
importante che devo dirvi è questa: convertitevi il prima possibile. Voi non sapete cosa vi riserva il futuro.
Pregate molto per la conversione dell’umanità. Non potete fare nulla se non pregate. Vi benedico nel nome
del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Rimanete nella pace.
La Madonna ha aggiunto: Grazie, grazie, grazie per tutto. Se sapeste quanto vi amo, piangereste di gioia.
54 – 5 luglio 1988
Cari figli, io, la vostra Madre Celeste, provo un grande amore verso di voi, ma voi ancora non capite:
nessun’altra creatura potrebbe amare così tanto l’umanità. Miei amati, vi chiedo ancora una volta: pregate per
i sacerdoti. Pregate che satana non riesca a distruggere i miei piani. Ma se non pregate, come posso vincere
questa battaglia? Tutto quello che desidero è condurvi sulla via della salvezza, nulla di più. Vi benedico nel
nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
55 – 9 luglio 1988
Cari figli, gli scandali oggi provocati da vescovi e sacerdoti che non obbediscono al vicario di mio Figlio
affliggono enormemente questo mio Cuore di Madre. Essi conducono un gran numero dei miei figli sulla via
dell’errore. Vi sono molti vescovi e sacerdoti che vogliono andare per la propria strada, senza prestare ascolto
e seguire il Santo Padre, creatura che Gesù ha posto come fondamento della sua Chiesa. È triste, cari figli, ma è
la verità. Se i preti e i vescovi non obbediscono al Santo Padre, la Santa Chiesa potrebbe perdere la fede vera.
Come può essere che stiano accadendo tante cose sbagliate, come? Continuate a pregare. Miei amati, ho
ancora bisogno di molta preghiera. Vi ringrazio per tutto. Il Signore vi ricompenserà. Vi benedico nel nome del
Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Rimanete nella pace.
56 – 12 luglio 1988
Cari figli, collocate nelle vostre case le immagini dei Sacri Cuori di Gesù e Maria. Consacratevi ogni giorno ai
Sacri Cuori. Cari figli, pregate il Rosario ogni giorno, con i misteri gaudiosi, dolorosi e gloriosi. Continuate a
pregare per i sacerdoti. Pregate affinché i miei piani si realizzino. In verità, qui in Brasile, un gran numero di
sacerdoti non predica le verità insegnate da Gesù e che si trovano nei Sacri Vangeli. L’errore si diffonde
ovunque. Solo voi, miei amati, potete aiutarmi con le vostre preghiere. Satana cerca in ogni modo possibile di
distruggere i miei piani. Pregate che ciò non accada. Cari figli, la mia vittoria dipende anche da voi. Vi benedico
nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Rimanete nella pace.
57 – 16 luglio 1988
Cari figli, miei amati bambini, tornate a testimoniare il Vangelo di mio Figlio con amore, coraggio e fedeltà.
Cercate di essere uniti con gli altri miei amati figli, in modo che i miei piani possano realizzarsi. Le vostre
sofferenze aumenteranno di giorno in giorno. La crisi che sta fermentando nella mia Chiesa arriverà a
un’aperta ribellione, proveniente in particolar modo da molti dei miei figli che partecipano del sacerdozio di
mio Figlio Gesù. Non solo qui a Bahia, ma in tutto il Brasile, il mio avversario sta tentando di portare il maggior
numero possibile di sacerdoti sulla via della perdizione. Sappiate, figli miei, che il Brasile è molto amato e
protetto da me, la vostra Madre del Cielo. Perciò, figli miei, non sentitevi offesi da ciò che vi dico. La verità
deve essere chiara. Qui in Brasile, molti sacerdoti non guidano i propri greggi con amore e fedeltà. L’apostasia
si sta ora diffondendo in tutta la Chiesa, la quale è tradita persino da molti dei suoi vescovi. Amati figli miei,
state uniti al Papa, Giovanni Paolo II, affinché i suoi piani si realizzino. Voi avete il dovere di soccorrere molti di
questi figli che si trovano sulla via della perdizione. Per questo siete stati chiamati da Gesù. Guardate la
situazione della mia Chiesa e capirete meglio perché vi dico tutto ciò. A tutti voi, la mia speciale benedizione
nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
58 – 19 luglio 1988
Cari figli, oggi invito tutti voi ad amare il vostro prossimo. Soprattutto, amate coloro che vogliono ferirvi. Miei
amati. Dovrebbe esserci da parte vostra un ritorno generale a Dio il prima possibile, ma molti non sono pronti
per questo. Ogni giorno, l’umanità è sempre più lontana da Dio, e ogni giorno sempre più persone non
vogliono seguire la sua legge. Non attendete che Dio vi dia un segno per convertirvi. Convertitevi. Continuate a
pregare per i sacerdoti. Pregate che satana non possa distruggere i miei piani. Vi benedico nel nome del Padre,
del Figlio e dello Spirito Santo. Rimanete nella pace.
59 – 23 luglio 1988
Cari figli. Miei amati bambini, non lasciate che l’errore e l’immoralità si diffondano all’interno della mia Chiesa.
Siate coraggiosi. Non abbiate timore di affermare la verità. Vi proteggerò con il mio manto materno. Ho molto
a cuore la salvezza dell’umanità. Miei amati figli, è per questo che sono qui. Non preoccupatevi se così tanti
non credono nelle mie apparizioni. Io preferisco i cuori di coloro che credono senza vedere. Oggi il mio
amatissimo figlio, Papa Giovanni Paolo II, è vittima di tradimento ed è abbandonato da molti. Persino i suoi più
stretti collaboratori gli disobbediscono e frequentemente gli mostrano antipatia. Cari figli miei, la
disobbedienza di molti tra voi apre una profonda ferita nel cuore del Santo Padre. Quanto mi addolora tutto
ciò. Miei amati figli, obbedite al Santo Padre affinché i suoi piani siano portati a compimento, e così anche i
miei. Il mondo non è ancora perduto, nonostante cammini sul sentiero della perdizione e dell’autodistruzione.
A tutti la mia speciale benedizione nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella
Pace.
60 – 26 luglio 1988
Cari figli, invito ognuno di voi a vivere nella grazia e nell’amore di Dio. Miei amati, voi siete propensi a peccare
e, senza rendervene conto, consegnate voi stessi nelle mani di satana. Per questo vi chiedo di decidervi
consapevolmente per Dio, combattendo contro il diavolo. Io sono la Madre di tutti, perciò desidero condurvi
tutti alla santità completa. Desidero che ognuno di voi sia felice qui sulla terra e sia poi con me in paradiso. Cari
figli, questo è lo scopo della mia venuta qui e il mio desiderio. Non potete immaginare quali grandi grazie Dio
concede tramite la mia intercessione. Pregate e capirete meglio. Continuate a pregare per i sacerdoti. Pregate
per il Santo Padre. Pregate che satana non riesca a distruggere i miei piani. Vi amo tutti, cari figli miei, con
amore sincero. Datemi anche voi un po’ del vostro amore! Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello
Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
61 – 30 luglio 1988
Miei amati figli, sono qui per un’importante missione. È giunto il tempo della grande e decisiva battaglia.
Questa è la mia ora. Questa è anche la vostra battaglia, poiché l’azione vittoriosa del celeste condottiero, la
donna vestita di sole, si manifesterà sempre più. Ma ancora per metà di un tempo devo rimanere ritirata nel
deserto. Qui compio grandi prodigi nel silenzio, nascosta. Il deserto in cui sono nascosta siete voi, figli miei,
consacrati al mio Cuore Immacolato. Il vostro cuore è diventato arido per le tante ferite, in un mondo dove si
sta diffondendo la ribellione contro Dio e la sua legge. Un mondo segnato da odio e violenza, che si diffondono
in modo spaventoso. Il Santo Padre, Papa Giovanni Paolo II, è una vittima che si immola ogni giorno di più per
la salvezza del mondo, chiedendomi pace per l’umanità e, soprattutto, pregando incessantemente affinché si
realizzino i piani di Dio, perché solo lui è a capo dei più grandi disegni. Ad ognuno la mia speciale benedizione,
nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
62 – 30 luglio 1988
Miei amati figli, c’è solo una cosa che desidero da voi: che tutti vi convertiate il prima possibile. Io, vostra
Madre, sono qui e desidero condurvi a Dio. Miei amati, invito ognuno di voi a partecipare quotidianamente
alla Santa Messa. Andate e pregate. Non guardate gli altri e non criticateli. Partecipate con umiltà e riverenza.
La Messa rappresenta la più elevata forma di preghiera. Continuate. Continuate a pregare. Pregate per i
sacerdoti. Pregate per la conversione dell’umanità. Pregate che i miei piani si realizzino. Grazie di tutto! Vi
benedico nel nome del Padre, e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
63 – 2 agosto 1988
Amati figli miei, Dio desidera che diventiate santi. Per tale motivo, vi invita tramite me ad abbandonarvi
totalmente a lui, a Dio. Miei amati, pregate molto per l’umanità. Solo se saprete come onorare Dio, troverete
la pace per il mondo. Non onoratelo solo con le parole, ma con il vostro cuore. Continuate a pregare per i
sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate affinché satana non riesca a distruggere i miei piani.
Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
64 – 6 agosto 1988
Miei amati figli, oggi invito tutti voi a fare una coraggiosa testimonianza pubblica. Tutti voi dovreste dare una
testimonianza di unione tramite una forte adesione al Papa e ai vescovi a lui uniti. Siate coraggiosi difensori del
pontefice e denunciate apertamente coloro che sono contro il suo magistero, in quanto insegnano il contrario
di ciò che (il Papa) dice. Oggi, un grande numero di vescovi, sacerdoti, religiosi e laici non credono più. Hanno
perduto la vera fede in Cristo e nel suo Vangelo. La Chiesa di Cristo è ferita dal cattivo contatto con
l’immoralità e l’apostasia, che ora si stanno diffondendo al suo interno. Un numero crescente dei miei
innocenti figli cammina nella tenebra della negazione di Dio, della mancanza di fede, dell’immoralità e
dell’empietà. Vescovi e sacerdoti della Santa Chiesa di Dio, tornate a insegnare la vera morale cattolica.
Incoraggio e benedico tutti voi nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
65 – 9 agosto 1988
Miei amati figli, oggi sono molto triste e addirittura piango nel vedere così tanti figli sulla via della perdizione,
nonostante i tanti miei appelli. Oggi molte anime vanno all’inferno, e molto poche vanno in paradiso. Tutto
questo è dovuto alla mancanza di obbedienza a Dio. Continuate a pregare affinché i miei piani si realizzino. Vi
benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
66 – 13 agosto 1988
Amati figli miei, la mia Chiesa è nell’oscurità. Il mio avversario sta lavorando in modo sempre più chiaro contro
la Santa Chiesa Cattolica. Oggi un gran numero di sacerdoti che celebrano l’Eucarestia non credono più. Molti
negano la reale presenza di mio Figlio Gesù, altri la restringono al momento della celebrazione della Santa
Messa o la riducono a una presenza spirituale o simbolica. La Chiesa di Cristo è oscurata dal fumo di satana,
che oscura i pensieri e l’intelligenza di molti di voi, miei cari figli, conducendovi alla falsità, alla sfiducia,
all’orgoglio e all’apatia, e tramite queste cose oscura la Santa Chiesa di Dio. Voi tutti dovete sapere che ogni
chiesa è un luogo di grande rispetto per Dio, che si è fatto uomo, e vi dimora notte e giorno. Vescovi e
sacerdoti della Santa Chiesa di Dio, aiutate tutti i miei poveri figli a fuggire dal peccato e vivere nella grazia e
nell’amore di Dio. Vi incoraggio e vi benedico tutti nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
Rimanete nella pace.
67 – 13 agosto 1988
Cari figli, aprite i vostri cuori a Dio, che possiede tutti i cuori. Siate pazienti. Offrite a Dio tutte le vostre
sofferenze e i vostri problemi. Voglio consolarvi nelle tentazioni. Voglio riempire i vostri cuori di gioia, pace e
amore di Dio. Continuate a pregare per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni sacerdotali. Pregate che satana
non distrugga i miei piani. Grazie per tutto. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
Amen. Rimanete nella pace.
68 – 13 agosto 1988 (Festa del papà in Brasile)
Cari figli, la mia speciale benedizione a tutti voi che siete padri. Possiate educare i vostri figli a essere buoni e a
essere luce per il futuro. Tutti voi, vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
Rimanete nella pace.
69 – 16 agosto 1988
Cari figli, sono vostra Madre Assunta in Cielo. Sono sempre al vostro fianco e desidero condurvi a Dio. Desidero
che tutti voi vi convertiate, così potrete condividere le meraviglie di Dio insieme a me. Vivete umilmente.
Vivete nell’amore di Dio. Desidero prepararvi. Questo è il mio desiderio. Oggi voglio ringraziare in modo
particolare il mio figlio prediletto, Papa Giovanni Paolo II, per l’omaggio speciale che mi ha dedicato con l’Anno
Mariano. Possa lo Spirito Santo fortificarlo e santificarlo sempre più. A voi, cari figli, va il mio ringraziamento
speciale. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
70 – 16 agosto 1988
Cari figli, oggi vi invito a leggere un passo del Vangelo. Seminate nei vostri cuori la Parola divina durante
l’intero giorno, e la sera proverete una pace infinita. Collocate la Bibbia in luogo visibile della vostra casa, in
modo che attragga la vostra attenzione. Continuate a pregare per i sacerdoti. Pregate che satana non riesca a
distruggere i miei piani. Grazie per tutto. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
Amen. Rimanete nella pace.
71 – 20 agosto 1988
Cari figli, ecco il mio appello per oggi: pregate lo Spirito Santo. Pregate che il Santo Spirito vi illumini in tutti i
momenti difficili della vostra vita. È molto importante pregare per ottenere lo Spirito Santo. Chi ha lo Spirito
Santo, ha tutto. È sbagliato pregare solo i Santi per ottenere qualcosa. Lo Spirito Santo è la fonte della pace, e
voi avete bisogno di pace. Continuate a pregare per i sacerdoti. Pregate che i miei piani si realizzino. Vi
benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
72 – 23 agosto 1988
Cari figli, oggi desidero che tutti voi, giovani e anziani, conosciate i comandamenti di Dio. Desidero che
sappiate i comandamenti di Dio. Metteteli in pratica. Questo è ciò che desidero. Così, ognuno di voi potrà
santificarsi sempre più. Continuate a pregare per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni sacerdotali. Pregate per
la pace per l’umanità. Pregate che satana non distrugga i miei piani. Grazie per tutto. Il Signore vi
ricompenserà. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
73 – 23 agosto 1988 (messaggio a un gruppo di donne e ragazze)
Figlie mie, voi consolate il mio cuore. Vi ringrazio per la tenerezza che mi dimostrate. Non permettete che nulla
di impuro cambi i vostri pensieri. Proseguite fermamente nella fede. Vi benedico e vi proteggo. Grazie. Grazie,
figlie mie. Vi amo. Grazie.
74 – 27 agosto 1988
Cari figli, oggi desidero rivelarvi un segreto spirituale: se volete essere forti nelle prove di satana e non
peccare, ascoltatemi. Per avere una coscienza attiva dovete pregare molto al mattino, leggere un brano dal
Vangelo e metterlo in pratica nelle vostre vite. Chiamate Gesù varie volte durante il giorno per vivere la Parola
del Vangelo dentro di voi. Così la Parola crescerà dentro di voi e lo spazio per il peccato scomparirà. Voglio che
continuate a pregare il rosario. Pregando il rosario l’umanità troverà la pace. Continuate a pregare per i
sacerdoti. Pregate per le vocazioni sacerdotali. Pregate affinché i miei piani si realizzino. Vi benedico nel nome
del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
75 – 27 agosto 1988
Cari figli, a voi che nel giorno del vostro matrimonio avete promesso davanti a Cristo di essere fedeli, siate
pazienti. Non ingannatevi con le cose del mondo e con le vanità. Siate onesti con vostra moglie, affinché il
regno di Dio sia onorato dalla vostra fedeltà. Abbiate cura dei vostri figli. Insegnate loro la via della verità, che
è la via di Dio. Sappiate, figli miei, che per realizzare i miei piani ho bisogno del vostro aiuto. Grazie di tutto. Vi
benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
76 – 30 agosto 1988
Cari figli, desidero prepararvi a ricevere l’immagine pellegrina di Fatima quando visiterà Feira de Santana, il cui
patrono è la mia santissima madre. Lei è la mia presenza tra voi. Desidero che le persone aprano i loro cuori a
Dio, così ci saranno molte conversioni e io potrò realizzare i miei grandi prodigi. A Fatima, quando apparsi ai
tre pastorelli, chiesi incessanti rosari affinché l’umanità potesse trovare la pace. Oggi ritorno, apparendo in vari
luoghi del mondo, per fare la stessa richiesta. Entro quest’anno accadranno grandi eventi da me predetti a
Fatima. Aprite i vostri cuori a Dio in modo che possiate essere purificati. Grazie per tutto. Il Signore vi
ricompenserà. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
77 – 3 settembre 1988
Oggi invito ciascuno di voi a fuggire il peccato, a detestare il peccato e a vivere nella grazia e nell’amore di Dio.
Vi invito anche sulla via della santità completa, così che io possa realizzare in voi i miei progetti. Miei amati,
dovreste sapere cosa significa la preghiera. Le persone talvolta pregano nel modo sbagliato, poiché si recano
nei santuari per chiedere delle grazie. Ma ci sono pochissime persone che cercano lo Spirito Santo. Chiunque
riceve lo Spirito Santo riceve tutto. Pregate dunque che lo Spirito Santo venga sulla terra e tutti i problemi
saranno risolti. Continuate a pregare per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate che satana
non riesca a distruggere i miei progetti. Grazie per tutto. Il Signore vi ricompenserà. Vi benedico nel nome del
Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
78 – 6 settembre 1988
Cari figli, il diavolo è su tutte le furie. Egli tenta in ogni modo di condurvi sul sentiero del peccato. State attenti:
le persone che decidono di abbandonarsi totalmente a Dio diventano il principale bersaglio di satana. Egli farà
di tutto per allontanarvi dalla via della santità e specialmente da Dio. Questa settimana satana vuole bloccare
tutti i miei progetti. Pregate che non riesca. Combattete il diavolo con la penitenza e la preghiera. Digiunate
dalle sei del mattino alle sei della sera. Satana odia le persone che pregano e si convertono. Voi non temete.
Fate quello che vi dico. Satana non avrà il coraggio di tentarvi. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e
dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
79 – 10 settembre 1988 (visita dell’immagine peregrinante di Nostra Signora di Fatima a Feira de Santana)
Cari figli, oggi ringrazio tutti coloro che tengono tra le mani l’arma della grande vittoria: il ROSARIO. Inoltre,
desidero ringraziare in modo speciale tutti i miei amati figli che questo pomeriggio mi hanno ricevuto con
amore e tenerezza. Cari figli, ovunque vada la mia immagine, la Vergine Pellegrina di Fatima, io sono lì, così
come sono qui in carne e ossa. Ovunque venga portata la mia immagine, i cristiani si sentono felici, onorati
della presenza della Madre di Dio. Vi ringrazio ancora. Grazie, figli miei. Vi benedico nel nome del Padre, del
Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
80 – 10 settembre 1988
Miei amati figli, questa è la mia ora, l’ora del grande ritorno. È giunta l’ora della grande battaglia tra la donna
vestita di sole e il dragone rosso. Questa è l’ora dei grandi eventi. La coppa della giustizia divina è piena, colma,
traboccante. La malvagità ricopre la terra. La Chiesa di Cristo è come oscurata dalla diffusione dell’apostasia e
del peccato. Solo voi, miei amati figli, con la vostra buona volontà potete salvarla. Il tempo che Gesù ha fissato
per la conversione del genere umano volge al termine. Amati figli, guardate i miei piccoli figli che sono lontani
da Dio, coloro che diventano vittime di satana. Ho bisogno del vostro aiuto. Desidero salvarli tramite il vostro
aiuto. I momenti più difficili e dolorosi stanno per arrivare. Quest’ora è più vicina di quanto pensiate. Grandi
eventi che ho predetto a Fatima accadranno quest’anno. Vi incoraggio e vi benedico nel nome del Padre, del
Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
81 – 13 settembre 1988
Cari figli, sono molto felice, poiché molte persone si sono convertite. Molti cuori si sono aperti a Dio. Per
questo vi ringrazio. Sento una grande gioia nel mio cuore, quando un cuore si apre a Dio. Gioite con me. Tutti i
cuori dovrebbero aprirsi quanto prima possibile. Questo è ciò che voglio e ciò che Dio vuole attraverso di me.
Ogni giorno che passa, desidero rivestirvi sempre più di santità. Pregate, pregate, pregate. Continuate a
pregare per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate che satana non riesca a distruggere i
miei progetti. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
82 – 17 settembre 1988
Miei amati figli, sono sul fronte di una grande battaglia. La vostra Madre celeste guida ora il suo immenso
esercito in ogni parte del mondo. Miei amati figli, la presenza della condottiera celeste, la donna vestita di
sole, porterà il più grande numero possibile dei miei figli innocenti a conoscere la via di Dio. Predicate ancora il
Vangelo di mio Figlio con amore, coraggio e fedeltà. Dite a tutti i miei poveri figli che, attraverso di me, Dio li
invita a vivere nell’amore. La mia presenza tra di voi è contrassegnata dalle mie immagini che, in varie parti del
mondo, piangono spargendo molte lacrime, persino lacrime di sangue. Anche le mie apparizioni in molti luoghi
della terra sono un segno della mia presenza materna. È la realizzazione della promessa che feci ai tre
pastorelli durante la quarta apparizione di Fatima. Un altro segno che vi do sono le innumerevoli conversioni
che avvengono ovunque io appaio. La pace di Gesù sia con voi. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e
dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
83 – 18 settembre 1988
Cari figli, dovreste imparare a sopportare tutte le sofferenze. Talvolta le persone, quando soffrono molto, si
perdono d’animo e perdono anche la loro fede. Non preoccupatevi. Anche la vostra Madre Celeste ha sofferto
molto nella sua vita terrena. Chiedete al Signore di consolarvi in tutti i vostri momenti difficili. Accettate ogni
cosa per amore di Dio. Per arrivare a Dio, dovete soffrire molto. Pregate, pregate, pregate. Io, vostra Madre,
sono qui pronta ad aiutarvi. Ma ciò che faccio dipende da voi. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e
dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
84 – 20 settembre 1988
Cari figli, l’umanità ha dimenticato Dio. Gli uomini non credono più in lui. Sappiate, figli miei, che Dio esiste e
che è presente tra di voi. Se l’umanità continua a comportarsi in questo modo, ben presto si abbatterà sul
mondo una grande punizione. Satana, con le sue mille facce, condurrà i miei poveri figli a disobbedire a Dio e
alla sua legge. Noi vinceremo, poiché il male non potrà mai regnare sul bene. Dio è con noi, la vittoria è nostra.
Miei amati, ascoltate i miei appelli, così la nostra vittoria sarà ancora più grande. Continuate a pregare per i
sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che satana non riesca a
distruggere i miei progetti. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete
nella pace.
85 – 24 settembre 1988
Iniziate ad amare i vostri nemici e avversari. Non giudicate. Non rimanete nell’amarezza. Non custodite avarizia
nel vostro cuore, solo amore. Non desiderate alcun male per i vostri nemici ma, piuttosto, chiedete a Dio di
benedirli e proteggerli. Io e mio Figlio vi daremo la grazia di amarli sempre di più. Al giorno d’oggi, la grande
maggioranza delle persone va in purgatorio quando muore. Un certo numero va all’inferno. Solo una
minoranza va direttamente in paradiso, senza passare attraverso il purgatorio. Questo accade perché le
persone non si preparano alla morte. Pensano che Dio e la sua legge non abbiano importanza. Tornate
indietro. Ritornate a pregare per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni sacerdotali. Pregate che satana non
riesca a distruggere i miei piani. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
Rimanete nella pace.
86 – 27 settembre 1988
Cari figli, è vicina l’ora nella quale un fratello ucciderà l’altro, e un padre ucciderà il suo stesso figlio. Molti si
pentiranno di una vita vissuta senza Dio, ma sarà troppo tardi. Siate pronti, poiché sta arrivando l’ora dei
grandi eventi, l’ora nella quale si realizzeranno grandi segreti da me rivelati in varie apparizioni nel mondo.
Pregate, miei amati: la carne morirà, ma lo spirito vivrà per sempre. Fate attenzione, aprite i vostri cuori a Dio
quanto prima possibile. I grandi avvenimenti non avranno un orario. Continuate a pregare per i sacerdoti.
Pregate per le vocazioni sacerdotali. Pregate che i miei piani si realizzino. Vi benedico nel nome del Padre, del
Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
87 – 29 settembre 1988 (1° anniversario delle apparizioni)
Cari figli, oggi la Chiesa celebra la festa degli arcangeli Gabriele, Raffaele e Michele. Nella lotta tra la donna
vestita di sole e il dragone rosso, gli arcangeli svolgono un ruolo molto importante. Dunque, miei amati,
lasciatevi guidare da loro. Gli angeli, gli arcangeli e tutte le milizie celesti sono unite a noi in un terribile
combattimento contro il dragone e i suoi angeli del male. Io sono la Regina degli Angeli. Gli angeli della luce,
che combattono contro gli angeli ribelli e il male di satana, sono ai miei ordini. Satana, con le sue trame, induce
i miei poveri figli a disobbedire a Dio, e già si considera quasi vincitore. Ma la vostra Madre Celeste opera nel
silenzio con i suoi arcangeli, e tutti sono parte della gloria celeste, che ora si sta avvicinando al culmine di una
grande vittoria. Pregate con noi! Il Signore mi ha posto a capo di questa grande battaglia. Gli angeli da me
amati, Gabriele, Raffaele e Michele, combattono al mio fianco. L’arcangelo Gabriele fu inviato da Dio per
ricevere il Sì della vostra Madre Celeste. Ora egli ha il compito di ricevere il vostro Sì all’adempimento della
legge e della volontà del Padre. L’arcangelo Raffaele donerà forza alla vostra debolezza, vi aiuterà ad essere
modesti di fronte a Dio, verserà balsamo sulle vostre ferite dolorose e alleggerirà il fardello dei vostri peccati.
L’arcangelo Michele vi difenderà da tutti gli attacchi e le trappole di satana. Quante volte sareste stati vittime
degli attacchi di satana, se non fosse per l’arcangelo Michele che interviene in vostro soccorso. Continuate,
continuate, continuate a pregare. Ho bisogno del vostro aiuto. Pregate. Vi benedico nel nome del Padre, del
Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
88 – 30 settembre 1988
Cari figli, pregate ringraziando Dio per avermi permesso di riunirvi qui per un anno. Pregate che il Padre mi
permetta di riunirvi qui per molti anni. Sono molto felice. Gioite con me. Un anno è trascorso, quante
conversioni. Continuate a pregare che i miei progetti si realizzino. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e
dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
89 – 1 ottobre 1988
Cari figli, molti figli vengono qui per ferire il mio cuore ma, in compenso, molti vengono per alleviare le mie
sofferenze. Sono vostra Madre, figli miei, e desidero solamente ciò che è bene per ciascuno di voi. Desidero
solo farvi santi per la gloria del Regno di Dio. Grazie per tutto. Il Signore vi ricompenserà. Continuate a pregare
per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni sacerdotali. Pregate che satana non riesca a distruggere i miei piani. Vi
benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
90 – 4 ottobre 1988
Cari figli, satana sta oscurando i pensieri di molte persone, inducendole a non credere nella mia presenza qui.
State attenti, satana sta facendo tutto ciò che è in suo potere per allontanarvi dal sentiero che porta a Dio.
Pregate, pregate, pregate. Miei amati, non ho mai affermato in nessun luogo dove sono apparsa che vengo per
salvare, poiché io posso solamente intercedere. Chiunque desidera essere salvato deve volgersi a Gesù Cristo.
Molte persone criticano i miei messaggi. Non criticateli. Essi vengono da Dio e non dal diavolo, come dicono
molti. Sono la Vergine Maria, miei piccoli figli, e sono qui per aiutarvi. Vi benedico nel nome del Padre, del
Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
91 – 8 ottobre 1988
Cari figli, chiunque prega il rosario mi dona grande gioia e felicità. Sento una gioia così grande quando vedo un
figlio che, con in mano l’arma della grande vittoria, ripete le parole dell’arcangelo Gabriele e porta la preghiera
insegnata da mio Figlio Gesù alla più alta gloria del cielo. Sono la Signora del Rosario. Prometto di assistere
nell’ora della morte con tutte le grazie necessarie alla salvezza, chiunque prega il rosario con fede ogni giorno.
Affinché non vi siano dubbi, questa grazia è donata per ORDINE DI MIO FIGLIO GESÙ. Continuate a pregare per
i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che tutti i miei piani si
realizzino. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
92 – 8 ottobre 1988
Cari figli, tornate ad amare i vostri nemici. Aprite i vostri cuori a Dio. Desidero che tutti voi siate umili e puri di
cuore, aperti a Dio. Figli miei, Dio vi invita a essere forti e saldi nella fede, a vivere nella grazia e nel suo amore.
Desidero farvi santi per la gloria del Regno di Dio. Aprite i vostri cuori! Molto presto, il mondo sarà trasformato
in un mondo nuovo, senza odio e violenza. Il mondo sarà un nuovo giardino e tutti vivranno felici. Pregate e
convertitevi. Continuate a pregare per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per il Santo
Padre, poiché egli prenderà una decisione molto importante per la vita della Chiesa. Pregate per lui. Pregate
che satana non riesca a distruggere i miei piani. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito
Santo. Amen. Rimanete nella pace.
93 – 11 ottobre 1988
Miei amati figli, sono la donna rivestita di sole. Il sole che mi ricopre è lo stesso sole che vi illumina in ogni
momento e in ogni difficoltà: GESÙ CRISTO. Gesù è la luce attraverso la quale viene illuminato il mondo intero.
Anche io sono parte di questa luce. Questa luce ha un poco di me. La via sulla quale vi conduco libererà tutti i
miei poveri figli dalle tenebre che vengono da satana. Miei cari figli, desidero solo aiutarvi a salvare l’umanità.
Desidero aiutare tutti i miei figli innocenti a fuggire dagli artigli di satana. La mia maggiore preoccupazione
riguarda i miei figli che si separano dagli altri, abbandonando la vera religione per seguire una religione
fondata da uomini. Per tutto ciò e per altro ancora, desidero aiutarvi a conquistare questi figli che si separano
da Cristo. Incoraggio tutti voi e vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
Rimanete nella pace.
94 – 12 ottobre 1988
Cari figli, voi sapete bene che questa nazione è molto amata e protetta dalla vostra Madre Celeste. Pertanto
non dovreste temere nulla. Pregate e credete. Oggi tutto il Brasile celebra la mia festa, nella quale sono
venerata con il nome di Nostra Signora di Aparecida. La vostra Madre Celeste proteggerà sempre questa
grande nazione, così amata e cara a Dio. Oggi anche altre nazioni celebrano la festa della vostra Madre
Celeste. Ora tutto il mondo sarà sempre protetto da me, la vostra Madre Celeste. Voglio aiutarvi! Siate
pazienti, non temete. Mio Figlio e io vi proteggeremo. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito
Santo. Amen. Rimanete nella pace.
95 – 16 ottobre 1988
Cari figli, satana, con i suoi espedienti, induce i miei figli innocenti a non credere alla mia presenza qui e a non
conformarsi ai miei appelli, né agli appelli di mio Figlio nei santi Vangeli. Fate attenzione: pregate e cercate di
restare sempre in Dio. Vi darò grandi grazie. Pregate. Continuate a pregare per i sacerdoti. Pregate per le
vocazioni a sacerdozio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che satana non riesca a distruggere i miei piani. Vi
benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
96 – 19 ottobre 1988
Cari figli, non vengo dal cielo per obbligare o giudicare nessuno. So che siete figli di Dio e che avete bisogno di
aiuto. Per questo Dio mi ha inviato a prepararvi. Dio vi ama, miei piccoli figli, e io sono qui per questo. Molte
persone si meravigliano per la mia presenza in vari luoghi del mondo. Cari figli, sono qui per aiutarvi, ma molto
dipende da voi. Continuate a pregare per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per il
Santo Padre. Pregate che satana non riesca a distruggere i miei piani. Vi benedico nel nome del Padre, del
Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
97 – 22 ottobre 1988
Cari figli, voi tutti dovreste sapere che la pace, l’amore e l’unione tra fratelli e sorelle viene da Dio. Dovreste
anche sapere che l’odio, le maledizioni e le separazioni nelle famiglie vengono da satana. Pertanto dovreste
sempre stare attenti. Pregate molto al mattino, leggete un brano del Vangelo e vivetelo nel corso della
giornata. Voi non siete interessati ai progetti di Dio, figli miei. Non avete tempo per lui. Non dovrebbe essere
così. Fate ciò che dico e non sarete infelici. Vi amo, miei cari figli, e desidero aiutarvi. Continuate a pregare per
i sacerdoti. Pregate per le vocazioni sacerdotali. Pregate per il Santo Padre. Pregate che satana non riesca a
distruggere i miei piani. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella
pace.
98 – 25 ottobre 1988
Cari figli, i messaggi che vi do non devono essere lasciati nel fondo di un cassetto come semplici ricordi, ma
devono invece essere letti e messi in pratica. Non aiuta tenere i messaggi in mano, pensare che sono belli, ma
non fare ciò che chiedo. Desidero aiutarvi con questi messaggi, figli miei. Metteteli nelle vostre vite.
Continuate a pregare per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per il Santo Padre. Pregate
che satana non riesca a distruggere i miei piani. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito
Santo. Amen. Rimanete nella pace.
99 – 29 ottobre 1988
Cari figli, sono la Beata Vergine Maria. Voglio che i vostri cuori siano purificati dallo Spirito Santo, affinché
possiate essere sempre più santi. Rimanete sempre in Dio. Amate i vostri nemici. Non custodite l’odio nel
vostro cuore, soprattutto per persone che mai hanno desiderato il male per voi. Chiedete a Dio di benedire e
proteggere i vostri nemici e avversari. Continuate a pregare per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al
sacerdozio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che satana non riesca a distruggere i miei progetti. Vi benedico
nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
100 – 1 novembre 1988 (Giorno di Ognissanti)
Cari figli, ogni giorno che passa, desidero rivestirvi sempre più di santità. Non sentitevi soli. Dio è con voi. Oggi
tutti gli angeli e i santi pregano e intercedono per voi dinanzi al Padre. Voi dovreste quindi essere sempre sicuri
e fiduciosi. Vi amo, miei piccoli figli, e non smetterò mai di intercedere per voi presso il Padre. Continuate a
pregare per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che tutti i
miei piani si realizzino. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella
pace.
101 – 3 novembre 1988
Cari figli, quando vi dico pregate, pregate, pregate, non dovreste pensare che intendo semplicemente più
preghiera. Voglio suscitare in voi un ardente e continuo desiderio di Dio. Questa settimana noterete la
presenza di satana. Non temete. Pregate e cercate di rimanere sempre in Dio. Continuate a pregare per i
sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che satana non riesca a
distruggere i miei progetti. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete
nella pace.
102 – 5 novembre 1988
Cari figli, aprite i vostri cuori come un fiore si apre in una mattina di primavera. Cercate di amare i vostri
nemici. Non guadagnate nulla a odiare il vostro prossimo. Desidero fare di voi dei santi per la gloria del Regno
di Dio, miei piccoli figli. Pregate e convertitevi. Pregate che i cuori induriti si aprano a Dio il prima possibile.
Desidero aiutarvi, cari figli, ma ciò che faccio dipende da voi. Continuate a pregare per i sacerdoti. Pregate per
le vocazioni al sacerdozio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che tutti i miei piani si realizzino. Vi benedico nel
nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
103 – 8 novembre 1988
Cari figli, gli uomini hanno dimenticato Dio e non credono quasi più in lui. Sappiate, figli miei, che Dio esiste e
che la sua bontà è infinità. Cari figli, sappiate che il mondo corre dei rischi e che si trova sull’orlo di grandi
catastrofi. Pregate e credete in Dio. Dio non viene più rispettato dagli uomini. Sono permesse cose immorali e
la sua legge non viene più rispettata. Dio vi ama, piccoli figli, ed è per questo che egli (Maria ha chiesto a Pedro
di non trascrivere qualcosa)… che il mondo non sappia sino ad ora. Continuate a pregare per i sacerdoti.
Pregate per le vocazioni sacerdotali. Pregate per il Santo Padre. Pregate che tutti i miei piani si realizzino. Vi
benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
104 – 12 novembre 1988
Figli amati, l’ora della purificazione totale è vicina. Desidero condurvi sulla via della perfetta imitazione di mio
Figlio. Pertanto lasciate che io vi guidi. Portate il più grande numero possibile dei miei figli innocenti a
conoscere la via della verità. Tornate a predicare il Vangelo di mio Figlio Gesù con coraggio, amore e fedeltà.
Oggi gli scandali causati dai sacerdoti e anche dai vescovi che non obbediscono al vicario di mio Figlio feriscono
profondamente il mio Cuore materno, poiché essi trascinano un grande numero dei miei poveri figli sulla via
della perdizione. Ogni giorno che passa aumenta il numero dei miei poveri figli che si affrettano sulla via della
negazione di Dio, della mancanza di fede, dell’immoralità e dell’empietà. Odio, disobbedienza e mancanza di
fede ricoprono il mondo intero, rendendolo un deserto senza vita e senza amore. Ho bisogno di voi per
diffondere la verità. Non pensate di essere soli, amati figli; vostra Madre è sempre con voi. Vi incoraggio e vi
benedico tutti nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
105 – 15 novembre 1988
Cari figli, è necessario che vi pentiate per i peccati che avete commesso. Dio vi perdona facilmente, figli miei,
ma è necessario che voi siate addolorati per ottenere il perdono. Pregate e digiunate. La vostra Madre Celeste
desidera condurvi alla gloria celeste. Aprite i vostri cuori. State sempre con Dio. Desidero condurvi sulla via
dell’eterna salvezza. Continuate a pregare per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per il
Santo Padre. Pregate che tutti i miei piani si realizzino. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello
Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
106 – 19 novembre 1988
Miei amati figli, desidero che continuiate a pregare. Prego e intercedo per voi presso il Padre. Ma anche voi
dovete pregare, figli miei. Io sono pronta ad aiutarvi, figli miei, voi pregate e convertitevi. Obbedite ai vostri
genitori. Pregate molto per loro. Sarò presente nelle vostre preghiere. Continuate a pregare per i sacerdoti.
Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che satana non riesca a distruggere i
miei plani. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
107 – 22 novembre 1988
Cari figli, voi siete i fiori nel mio giardino. Desidero portarvi alla presenza di mio Padre. Vi amo, figli miei, e
desidero portarvi alla gloria celeste. Siate pazienti. Pregate molto. Continuate a pregare per i sacerdoti.
Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che tutti i miei piani si realizzino. Vi
benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
108 – 26 novembre 1988
Amati figli, le mie apparizioni in molte regioni del mondo sono l’ultima possibilità che Dio dona al genere
umano per convertirsi. Se non ascoltate i miei appelli, vi pentirete e potrebbe essere troppo tardi. Ritornate a
Dio il prima possibile. L’umanità è alla vigilia dei più terribili flagelli e punizioni. La vostra Madre Celeste è
molto preoccupata per il destino dell’umanità e per questo vi chiede: pregate, pregate, pregate. Desidero
aiutarvi, figli miei. Fate ciò che dico e sarete felici. Non temete. Pregate e convertitevi. Continuate a pregare.
Continuate a pregare per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni sacerdotali. Pregate per il Santo Padre. Pregate
che satana non riesca a distruggere i miei piani. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito
Santo. Amen. Rimanete nella pace.
109 – 29 novembre 1988
Cari figli, Bahia ha ricevuto da Dio il dono della presenza della Madre Celeste. Dio, nella sua infinita
Misericordia, ha avuto pietà di voi, figli miei, e per questo sono qui (Anguera, Bahia, Brasile). Non vengo per
essere lodata, ma per lodare insieme il nostro Dio. Presto ogni stato in Brasile riceverà lo stesso dono che ha
ricevuto Bahia: la presenza della Madre Celeste in ogni stato del Brasile. Pregate che satana non interferisca
con i piani della Madre Celeste. Continuate a pregare per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio.
Pregate per il Santo Padre. Pregate che tutti i miei piani si realizzino. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio
e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
110 – 3 dicembre 1988
Cari figli, sono la via che vi condurrà alla vita. Sono qui per aiutarvi, cari figli. Vi chiedo di seguire le mie
indicazioni, che sono per il bene di ciascuno di voi in particolare. Fate attenzione. Pregate e rimanete in Dio.
Presto CI SARANNO TRE GIORNI CONSECUTIVI DI OSCURITÀ, CHE NEPPURE LA SCIENZA SAPRÁ SPIEGARE.TUTTI VOI SOFFRIRETE MOLTO IN QUESTI GIORNI. PROMETTO A TUTTI COLORO CHE SONO AL MIO FIANCO CHE NON MANCHERANNO DI LUCE. VI CHIEDO DI TENERE SEMPRE IN CASA VOSTRA DELLE CANDELE BENEDETTE DA UN SACERDOTE. Non abbiate paura. Fate quello che vi dico di fare. Continuate a pregare per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che satana non riesca a distruggere i miei progetti. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
111 – 6 dicembre 1988
Cari figli, oggi vi chiedo di prepararvi al Natale con preghiera, penitenze e opere di carità. Non esagerate nella
vostra preoccupazione per le cose materiali, poiché solo così sarete capaci di vivere la festa del Natale. Miei
amati, questo Natale desidero condurvi a un ardente e continuo desiderio di Dio. Iniziate dunque ad amare i
vostri nemici e avversari. Non sono qui per obbligare nessuno, ma piuttosto per condurvi alla via della salvezza.
Chiunque mi segue non camminerà nelle tenebre, ma sarà felice per sempre. Continuate a pregare per i
sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che satana non riesca a
distruggere i miei piani. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella
pace.
112 – 8 dicembre 1988
Cari figli, sono l’Immacolata Concezione. Prima che Dio creasse il cielo, la terra e tutto ciò che esiste in essa, io
ero già nei suoi pensieri. All’Annunciazione fui una serva fedele: aprii le braccia, ringraziai Dio e dissi Sì alla
verità del Padre. Quanta sofferenza! Ma il Signore fu sempre al mio fianco, rafforzando il mio spirito con il suo
divino amore. Oggi sono qui per chiedere il vostro Sì alla volontà di mio Padre e all’adempimento della sua
legge. Sono la Beata Vergine Maria e la serva di Dio. Sono a vostra disposizione, chiedete ciò che volete. Sono
qui per servirvi. Continuate, continuate a pregare. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al
sacerdozio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che tutti i miei piani si realizzino. Vi benedico nel nome del
Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
113 – 10 dicembre 1988
Amati figli, questi sono i miei tempi, i tempi nei quali la vostra Madre Celeste combatte satana e i suoi angeli
cattivi. Siate strumenti in questa grande vittoria. Siate ubbidienti al vicario di mio Figlio, Papa Giovanni Paolo II.
Il mio avversario ha stabilito il suo regno su questo mondo e già considera se stesso il grande vincitore. Ma la
vostra Madre Celeste lavora nel silenzio e nel nascondimento, affrontando gli angeli ribelli e il male di satana
con i suoi angeli di luce. La mia Chiesa sta per essere invasa da un fumo contagioso che diffonde ovunque il suo
male. I miei sacerdoti vivono in un Brasile benedetto da Dio. Il Santo Padre, padre di tutta l’umanità, riceve gli
ordini dalla vostra Madre Celeste. Io do gli ordini ed egli li adempie con un’umiltà mai vista prima d’ora. I
sacerdoti che obbediscono al vicario di mio Figlio (il Papa) sono benedetti da me, e coloro che non
obbediscono sono invitati dalla vostra Madre Celeste a un ritorno generale. Oggi la vostra Madre Celeste vi
chiede di usare il rosario come una delle armi più efficaci per combattere il diavolo. Io sono la Regina dei
sacerdoti. Vi voglio tutti al mio fianco per vincere questa grande battaglia. Vi benedico e incoraggio nel nome
del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
114 – 15 dicembre 1988
Cari figli, sono la Vergine del Cielo. Sono la Regina della Pace. Sono vostra Madre tutta bella e amorevole. Sono
qui per aiutarvi! Desidero trasformarvi in veri cristiani, miei cari figli, dunque lasciatevi guidare da me. Oggi vi
invito a riconciliarvi con Dio tramite la confessione. Questo Natale Gesù vuole rinascere nei vostri cuori,
dunque abbandonatevi a lui. Continuate, continuate, continuate a pregare. Continuate a pregare per i
sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che satana non riesca a
distruggere i miei piani. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella
pace.
115 – 17 dicembre 1988
Miei amati figli, questi sono i miei tempi. Questi sono i tempi nei quali la vostra Madre Celeste vi chiede di
essere fedeli al Vangelo di mio Figlio. I tempi della dolorosa purificazione si stanno avvicinando. Molto presto
l’apostasia diventerà visibile. Solo coloro che sono uniti al Santo Padre saranno salvati dal naufragio. Vi
supplico di predicare il Vangelo di mio Figlio con coraggio e fedeltà. Al giorno d’oggi tantissimi non credono
alle parole di mio Figlio nel Santo Vangelo. La mia Chiesa è internamente divisa e in pericolo di perdere la vera
fede. Molti errori vengono diffusi al suo interno e i veri colpevoli sono i pastori che non obbediscono al vicario
di mio Figlio Gesù Cristo, Giovanni Paolo II. Molti vescovi, sacerdoti e religiosi sono solo ed esclusivamente
preoccupati per i problemi sociali. Essi stanno dimenticando che Gesù è morto sulla croce e che è risuscitato
per ottenere per noi il grande dono della redenzione e per salvare anime. Così la teologia della liberazione si
sta diffondendo sempre più, portando innumerevoli figli sulla via della perdizione. La teologia della liberazione,
con le sue tattiche ingannevoli, lavora apertamente per distruggere il Vangelo di mio Figlio. Tutti voi sacerdoti
dovreste combattere molto per la salvezza dell’umanità. Non preoccupatevi eccessivamente per le cose
materiali, affinché possiate imitare mio Figlio Gesù. E voi religiosi dovreste pregare molto, senza cercare di
essere più di quello che siete. La vostra missione è di essere sempre in preghiera davanti alla croce. Pregate
per tutti i sacerdoti di tutto il mondo, specialmente per il Santo Padre, Papa Giovanni Paolo II. Figli amati, la
mia Chiesa è nelle tenebre. Voi siete la vera luce. La salvezza della mia Chiesa dipende da voi. Voi dovreste
formare un esercito potente per combattere l’errore, l’immoralità e la mancanza di fede nella mia Chiesa.
Conto sul vostro aiuto. Dipende tutto da voi. Incoraggio voi tutti e vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e
dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
116 – 20 dicembre 1988
Cari figli, preparatevi alla festa del Natale. Aprite i vostri cuori per ricevere il Salvatore che sta per nascere.
Oggi vi invito in modo speciale ad amare il vostro prossimo. Se amerete, questo Natale sperimenterete la
specialissima presenza di mio Figlio Gesù. Dio vi donerà grandi grazie se vi abbandonerete a lui. Questo Natale
desidero dare la mia speciale benedizione materna a tutte le madri. Il resto di voi sarà benedetto da Gesù.
Continuate, continuate, continuate a pregare. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio.
Pregate per il Santo Padre. Pregate che Gesù rinasca nei vostri cuori questo Natale. Vi benedico nel nome del
Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
117 – 24 dicembre 1988
Cari figli, vegliate con me. È una notte santa! Oggi la vostra Madre celeste rivive i tristi momenti del viaggio a
Betlemme. Dover lasciare la casa di Nazareth fu un triste momento per il mio cuore. Il casto e buono San
Giuseppe e io abbiamo avuto parecchi momenti di grande afflizione. Era già notte e stavamo cercando un
posto dove stare, ma nessuno ci accolse. Tutto ciò che trovammo fu una triste caverna e il calore di una mucca
e del nostro animale da soma, il nostro mezzo di trasporto durante il giorno. Quei rifiuti furono per me e il mio
piccolino, il vostro Dio, un momento di grande dolore. Oggi accade la stessa cosa. Miei cari figli, Gesù è
rifiutato da molti di voi. Talvolta egli bussa alla porta dei vostri cuori per chiedervi un favore e voi rifiutate. In
quella notte ricevemmo molti visitatori celesti: milioni dei suoi angeli vennero ad adorarlo. Oggi avete il vostro
Dio di fronte a voi, vivo come egli è in cielo, e dimenticate che egli è l’Onnipotente. Vi invito ad aprire i vostri
cuori questa sera per ricevere le grazie e il dono dell’amore, dono del quale ha bisogno tutta l’umanità. Vi
benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
118 – 27 dicembre 1988
Cari figli, non abbiate paura delle tentazioni, poiché vi sono sempre vicina. Pregate, pregate, pregate. Sono
vostra Madre e vi amo in ogni momento. Non state soli. Quando avete difficoltà, non temete, perché vi amo e
sono sempre al vostro fianco. Non sapete quanti doni Dio vi concede attraverso la mia intercessione. Pregate e
lo comprenderete meglio. Continuate, continuate, continuate a pregare. Continuate a pregare per i sacerdoti.
Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per il Santo Padre. Pregate perché tutti i miei piani si possano
realizzare. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
119 – 31 dicembre 1988
Cari figli, trascorrete le ultime ore di quest’anno con me. Il 1988 è giunto al termine. Per tutto quest’anno sono
stata al vostro fianco, aiutandovi e mostrandovi la via della verità. Ringraziate Dio di essere felici e in salute.
Miei cari figli, questa sera sono molto felice che voi siate qui insieme alla vostra Madre Celeste. La vostra
Madre Celeste desidera sempre la vostra felicità e quindi vi invita ad aprire i vostri cuori. Pregate e
convertitevi. Desidero imprimere il sigillo dell’amore nel cuore di ciascuno. Se amate ogni persona, sarete nella
pace. Se siete in pace con tutti, l’amore trionferà, e Gesù rimarrà in voi. Gesù è vostro Padre e anche il vostro
grande Amico. Egli vi ama e desidera per voi molta pace. La presenza della vostra Madre Celeste in molti luoghi
della terra è un segno perfetto dell’amore di Gesù per voi. Desidero la vostra completa felicità, quindi vi dono il
mio Cuore. Ricevetelo con tenerezza. Grazie per aver corrisposto ai miei appelli ogni giorno di quest’anno.
Continuate, continuate, continuate a pregare. Continuate a pregare per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al
sacerdozio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che satana non riesca a distruggere i miei piani. Vi benedico nel
nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

Commenti

commenti

error: Content is protected !!