Messaggi di Maria Regina della Pace di Anguera a Pedro Regis dal 1989 al 1990

Un ragazzo umile, al secolo Pedro Regis, ad Anguera nello Stato di Bahia in Brasile nel 1987  vede in apparizione la Madonna. Da allora tre volte a settimana Pedro riceve dei messaggi dalla Regina della Pace che vengono, per volere della Santissima Vergine, condivisi pubblicamente. La presenza di Maria Madre di Dio è voluta dal Signore che ci chiama alla conversione e a tornare ad essere veri Cristiani.
IN QUESTO POST LEGGIAMO I MESSAGGI DAL 120 AL 364 DALL’ANNO ’89 ALL’ANNO ’90.

 

120 – 1 gennaio 1989
Cari figli, un altro anno inizia. Pregate che quest’anno sia un anno di maggior pace e Grazia di Dio. Io sono la
Regina della Pace. Pace, pace, pace. Oggi è la festa della mia misericordia. Vostra Madre in paradiso è molto
felice e vuole condividere la sua gioia con ciascuno di voi. Pregate che la pace regni nella vostra nazione, che

affronta ora gravi pericoli. Tornate al vostro Dio di bontà e amore. Ritornate, ritornate, ritornate! Se non ci
sarà un ritorno generale a Dio da parte vostra, una grande punizione colpirà la vostra nazione. Amo il Brasile e
voglio aiutare tutti quelli che abitano qui. Pregate, pregate, pregate. Continuate a pregare per i sacerdoti.
Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che la vostra nazione sia sempre
benedetta da Dio. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
121 – 3 gennaio 1989
Cari figli, iniziate a coltivare i vostri cuori come coltivate i vostri campi. Lavorate per cambiare i vostri cuori,
affinché lo Spirito di Dio possa dimorare in voi. Io sono vostra Madre. Vi amo e voglio continuamente portarvi
alla preghiera. Miei cari figli, io sono instancabile e vi chiamo persino quando siete lontani dal mio Cuore.
Sento dolore per ciascuno di voi che smarrisce la strada. Ma sono vostra Madre. Perdono facilmente e sono
felice per ogni figlio che ritorna a Dio. Vi voglio aiutare, figli miei. Convertitevi. Continuate, continuate,
continuate a pregare. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per il Santo
Padre. Pregate che tutti i miei progetti si possano realizzare. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello
Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
122 – 7 gennaio 1989
Cari figli, non voglio forzare nessuno di voi a diventare santo. Ma dico che se non diventate santi, non
entrerete nel regno dei cieli. Oggi desidero rivestirvi con il mio manto materno e condurvi sulla via della
conversione. Pregate, pregate, pregate, miei amati. Ogni giorno vi consacro al mio Cuore Immacolato.
Abbandonatevi totalmente a me ed io vi proteggerò. Mio Figlio Gesù desidera donarvi grazie speciali
attraverso di me. Mio Figlio è felice della vostra consacrazione, dunque consacrate voi stessi. Io vi amo e voglio
aiutarvi. Continuate, continuate, continuate a pregare. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al
sacerdozio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che satana non riesca a distruggere i miei progetti. Vi benedico
nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
123 – 10 gennaio 1989
Cari figli, l’umanità è ora alla vigilia dei più terribili flagelli e punizioni. Tutti coloro che sono al mio fianco e a
fianco di mio Figlio non soffriranno. Io sono la vostra buona Madre e Gesù è il vostro grande amico. Dinanzi a
Dio non temete nulla, ma dategli il vostro cuore. Offrite a Lui, dal profondo del vostro cuore, le vostre
sofferenze. Così sarete rafforzati dalla preghiera, come un cuore libero nella pace senza paura. Io sono vostra
Madre. Io vi amo e vi voglio aiutare. Continuate, continuate a pregare. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le
vocazioni al sacerdozio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che tutti i miei progetti si realizzino. Vi benedico
nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
124 – 14 gennaio 1989
Cari figli, voi sapete che io voglio condurvi sulla via della santità, ma non voglio obbligarvi con la forza.
Desidero che ciascuno di voi aiuti se stesso e aiuti me mediante piccoli sacrifici e preghiere. In questo modo
posso guidarvi e, giorno dopo giorno, voi sarete più vicini alla santità. Miei cari figli, in questo modo io non vi
forzerò a vivere i miei messaggi. Ma questo lungo periodo in cui sono con voi è un segno che vi amo
immensamente e che voglio che ciascuno di voi diventi santo. Continuate, continuate, continuate a pregare.
Pregate per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che satana
non riesca a distruggere i miei progetti. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
Rimanete nella pace.
125 – 17 gennaio 1989
Cari figli, vi chiedo di cercare, d’ora in poi, di camminare nella via della santità. Per questo vi amo e voglio che
siate santi. Non voglio che satana metta ostacoli sul vostro cammino. Figli miei, pregate e accettate tutto ciò
che Dio vi dona sulla via della santità, dolorosa, ma al contempo Dio rivelerà la sua tenerezza a coloro che
iniziano a fare progressi. Non date molta importanza alle piccole cose, ma cercate di vivere per le cose del
cielo. Continuate, continuate a pregare. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate
per il Santo Padre. Pregate che tutti i miei progetti si realizzino. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e
dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
126 – 21 gennaio 1989
Cari figli, vi invito a partecipare ogni giorno alla Santa Messa. Voglio che ogni Messa sia per voi un’esperienza
di Dio. Voglio dire a tutti: ”Aprite i vostri cuori allo Spirito Santo, così vi guiderà sulla via della santità.” Vi invito
anche alla confessione, anche se vi siete confessati alcuni giorni fa. Dite queste parole a Gesù dopo la
comunione in ogni Messa: “Gesù, Tu sei il nostro unico Dio, nostro Padre e il nostro unico grande amico. Gesù,
tu sei la nostra speranza, la nostra consolazione e la nostra salvezza. Gesù, noi ti amiamo. Gesù, noi confidiamo
in te. Amen.” Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
127 – 24 gennaio 1989
Cari figli, pregate e convertitevi. Il mondo è sottoposto a una grande tensione e sull’orlo di grandi catastrofi.
Presto ci saranno gravi conflitti, ma i giusti otterranno vantaggio. La pace nel mondo è in crisi. Il mondo può
essere salvato solo nella pace. Ma il mondo può trovare la pace solo se trova Dio. Ritornate a Dio il più
velocemente possibile. Voglio che ritorniate alla pratica del digiuno, così raccomandata da Gesù nel Suo
Vangelo. Così sarete veri discepoli di Gesù e diffonderete la Sua luce attorno a voi in quest’epoca di oscurità. Vi
benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
128 – 26 gennaio 1989
Cari figli, oggi vi invito a pregare con il cuore. Miei cari figli, se pregate con il cuore scioglierete il ghiaccio nei
vostri fratelli e tutte le barriere alla conversione saranno più facilmente superabili per coloro che sono disposti
a farlo. Questa è la Grazia che dovreste chiedere per il vostro prossimo. Cercate sempre di amare i vostri
nemici e avversari. Non nutrite odio, amarezza e maledizioni, ma solo benedizioni, sorrisi e serenità. Io sono
vostra madre, vi amo tutti e pertanto desidero la vostra conversione. Continuate, continuate, continuate a
pregare. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che
satana non riesca a distruggere i miei progetti. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
Amen. Rimanete nella pace.
129 – 28 gennaio 1989
Cari figli, vi invito a collocare oggetti benedetti nelle vostre case. Ciascuno porti questi segni. Benedite tutti i
vostri oggetti per essere in grado di difendervi da satana e diminuite le tentazioni portando con voi un’arma
contro di lui. Satana è molto forte. Egli farà ogni sforzo per distogliervi dalla conversione. Siate vigilanti.
Pregate e cercate di rimanere sempre in Dio. Io sarò sempre al vostro fianco, persino nelle più piccole
tentazioni. Pregate. Continuate, continuate, continuate a pregare. Pregate per le anime in purgatorio. Pregate
perché la pace possa regnare nelle famiglie. Pregate per il Santo Padre. Pregate che tutti i miei progetti si
realizzino. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
130 – 28 gennaio 1989
Cari figli, l’Onnipotente è tormentato dai vostri peccati. Cari figli, cercate sempre di vivere nell’amore, cosicché
il vostro Dio, che vi ama così tanto, non si senta triste e afflitto. Ritornate, ritornate, ritornate a Dio. Offrite le
vostre sofferenze e tutti i vostri problemi a Dio. State sempre accanto alla vostra Madre Celeste ed io vi
proteggerò. Continuate, continuate, continuate a pregare. Pregate che l’umanità trovi la pace desiderata.
Pregate per voi stessi. Pregate per i dolori del Sacro Cuore di Gesù. Pregate per coloro che sono convertiti e
per coloro che sono sulla via della conversione. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
Amen. Rimanete nella pace.
131 – 31 gennaio 1989
Cari figli, può sembrarvi strano pregare così tanto, ma vi dico che se non pregate non sarete in grado di
adempiere al vostro dovere di cristiani. Pregate senza fretta, senza guardare l’orologio per paura di non
riuscire a fare quanto deve essere fatto. Lasciate che lo Spirito Santo vi guidi e vedrete che farete tutto quanto
dovete. In qualsiasi altro modo non riuscirete mai a fare nulla. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni
al sacerdozio. Pregate per il Santo Padre. Pregate per le anime in purgatorio. Pregate che tutti i miei progetti si
realizzino. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
132 – 4 febbraio 1989
Cari figli, miei amati figli, io sono la Regina della Pace. Io sono l’arcobaleno della nuova alleanza. Vi invito ad
entrare nell’arcobaleno della nuova alleanza nel mio Cuore Immacolato. Miei amati figli, rifugiatevi nel mio
Cuore Immacolato e la vostra Madre celeste vi proteggerà. Oggi un grande numero dei miei poveri figli non
crede più. Essi hanno già perduto la vera fede in Cristo e nel Suo Vangelo. Satana, sempre astuto e
ingannevole, è riuscito ad imporre oscurità all’interno della mia chiesa. Ora la chiesa di Cristo è oscurata dal
fumo di satana. Egli ha oscurato l’intelligenza e i pensieri di molti dei miei figli, rendendoli orgogliosi e
arroganti. Tramite questi ha oscurato la chiesa di Cristo. Amati figli, invitate i miei poveri figli a ritornare a Dio.
Il tempo che avete per la vostra conversione è quasi terminato e i vostri giorni sono contati. Se volete essere
salvati, tornate a Dio il più rapidamente possibile. Come ho detto, i vostri giorni sono contati. Vescovi e
sacerdoti della santa Chiesa di Dio, ritornate ad una piena, umile e totale unità con il Papa, perché ora correte
il rischio di un gravissimo scisma. Tornate ad occuparvi di anime, il bene supremo che vi è stato affidato. Che la
pace di Gesù e la mia pace siano con voi. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
Amen. Rimanete nella pace.
133 – 7 febbraio 1989
Cari figli, oggi vi invito a prepararvi alla Quaresima con digiuno, preghiera, penitenze e opere di carità. Vi invito
anche ad abbandonarvi completamente a Dio durante questa Quaresima. Andate a confessarvi ogni settimana,
ma non permettete che la vostra confessione diventi un’abitudine. La confessione è la strada migliore per
riconciliarsi con Dio. Se non vi confessate non potete adempiere il vostro dovere di cristiani. Se non percorrete
questa via, la vostra conversione diventerà sempre più difficile. Continuate, continuate, continuate a pregare.
Pregate per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che tutti i
miei progetti si realizzino. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete
nella pace.
134 – 11 febbraio 1989
Cari figli, ritornate, ritornate, ritornate a Dio. Se non abbandonate voi stessi a Dio, non potete trovare la pace.
Perché non abbandonate voi stessi a Dio? So che state pregando da tanto tempo, ma liberate davvero voi
stessi. Pregate di notte, quando la vostra giornata è terminata. Sedetevi nella vostra camera e dite a Gesù:
“Grazie, grazie, Signore”. Se la notte andate a dormire nella pace, pregando, vi risveglierete al mattino
pensando a Gesù e potrete pregare a Lui nella pace. Ma se andate a dormire distratti, il mattino successivo vi
sentirete depressi e dimenticherete persino di pregare. Continuate, continuate, continuate a pregare. Pregate
per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che tutti i miei
progetti si realizzino. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella
pace.
135 – 11 febbraio 1989
Cari figli, pregate, pregate molto. Pregate il rosario, che respinge satana in modo speciale. Il diavolo non può
fare nulla quando i cristiani pregano il rosario. Pregate il rosario ogni giorno, specialmente per i sacerdoti. Non
dimenticate di stabilire un tempo per la preghiera. Desidero portarvi ad un continuo, ardente desiderio di Dio
nella preghiera, dunque pregate. Pregate davvero. Non vergognatevi dinanzi alle persone che non pregano e vi
criticano. Continuate, continuate, continuate a pregare. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le anime in
purgatorio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che satana non riesca a distruggere i miei progetti. Vi benedico
nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
136 – 14 febbraio 1989
Caro figlio (Pedro è ammalato), prega, prega, prega. Non avere paura. Sarai vittorioso. Non preoccuparti: la tua
Madre celeste ti aiuterà. Offri questa sofferenza per la conversione dei peccatori. Questa settimana non
camminerai ancora, ma ti prometto che alla prossima apparizione camminerai come una qualsiasi persona
normale. Dì a tutti i miei figli di pregare un Padre Nostro e un’Ave Maria per te. Ti verrò a trovare sabato. Vi
benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
137 – 18 febbraio 1989
Cari figli, ecco il mio messaggio per oggi. Prego e intercedo davanti al Padre in vostro favore. L’Onnipotente
vuole darvi grandi grazie attraverso la mia intercessione. Se seguirete il sentiero sul quale vi conduco,
riceverete grazie particolari. Figli miei, nulla è impossibile a Dio. Non c’è bisogno che voi preghiate cinquanta o
cento rosari per ottenere una Grazia da Dio. Anche uno è sufficiente perché Dio vi dia la Grazia della quale
avete bisogno. Ma dovete chiedere con fede. Desidero realizzare grandi prodigi qui. Pertanto vi chiedo di
pregare. Continuate, continuate, continuate a pregare. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al
sacerdozio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che satana non riesca a distruggere i miei progetti. Vi benedico
nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
138 – 21 febbraio 1989
Cari figli, pregate, pregate continuamente. Dedicate una parte del vostro tempo solamente alla preghiera. Ci
sono molti cristiani che non sono più credenti perché non pregano. Parecchi cristiani non credono più o hanno
semplicemente una fede insufficiente per mancanza di preghiera. Iniziate a pregare ogni giorno almeno le
cinque decine. Così crescerete nella vita spirituale e Io sarò molto felice. Io sono vostra madre e voglio aiutarvi.
Per qualsiasi cosa farete per me e per mio Figlio su questa terra, vi prometto che un giorno riceverete doppia
ricompensa. Continuate, continuate, continuate a pregare. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al
sacerdozio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che tutti i miei progetti si realizzino. Vi benedico nel nome del
Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
139 – 25 febbraio 1989
Cari figli, satana è molto forte e vuole con tutta la sua forza distruggere i miei progetti, come già vi ho detto.
Voi semplicemente pregate. Ma pregate senza sosta. Anche io pregherò mio Figlio per realizzare tutti i progetti
che ho iniziato. Siate pazienti e perseverate nella preghiera. Non lasciate che satana vi rubi il coraggio. Egli
opera molto in questo mondo. Fate attenzione. Pregate. Continuate, continuate, continuate a pregare. Pregate
per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che tutti i miei
progetti si realizzino. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella
pace.
140 – 25 febbraio 1989
Cari figli, questa notte il mio cuore esulta di gioia e di tenerezza. Vi ringrazio di essere qui con la vostra Madre
Celeste. Miei amati figli, vi chiedo di donare al Signore tutto il vostro passato e il male accumulato nei vostri
cuori. Voglio che ciascuno di voi sia felice, ma nessuno può trovare la felicità vivendo nel peccato. Pertanto,
cari figli, pregate e, mediante la preghiera, comprenderete il nuovo cammino di gioia che apparirà nei vostri
cuori. In questo modo sarete felici testimoni di ciò che Io e Mio Figlio desideriamo per ciascuno di voi.
Continuate, continuate, continuate a pregare. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio.
Pregate per il Santo Padre. Pregate che satana non riesca a distruggere i miei progetti. Vi benedico nel nome
del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
141 – 25 febbraio 1989
Cari figli, accettate la malattia e la sofferenza con amore, come ha fatto Gesù. Io non posso guarire. Solo Dio lo
può. Pregate. Io pregherò con voi. Credete fermamente, digiunate e fate penitenza. Vi aiuterò facendo tutto
quanto posso. Dio giunge in aiuto di ciascuno. Io non sono Dio: sono semplicemente Madre di Dio e vostra
Madre. Ho bisogno delle vostre preghiere e dei vostri sacrifici per essere in grado di aiutarvi. Pregate e
accettate. Solo in questo modo posso donarvi con gioia la Grazia che Gesù ha permesso per curarvi.
Continuate, continuate, continuate a pregare. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio.
Pregate per il Santo Padre. Pregate che tutti i miei progetti si realizzino. Vi benedico nel nome del Padre, del
Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
142 – 28 febbraio 1989
Cari figli, ho sempre bisogno delle vostre preghiere. Vi chiederete, gli uni gli altri, a cosa servono queste
preghiere. Guardatevi intorno e vedete quanto il peccato ha guadagnato terreno in questo mondo. Ora satana
vuole bloccare tutti i miei programmi. Pregate che non riesca. Chiederò a Mio Figlio di farvi sentire la vittoria di
Dio nelle tribolazioni procurate da satana. Pregate che Gesù possa vincere. Continuate, continuate, continuate
a pregare. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per il Santo Padre. Pregate
per le anime in purgatorio. Pregate che tutti i miei progetti si realizzino. Vi benedico nel nome del Padre, del
Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
143 – 4 marzo 1989
Cari figli, osservate il mio appello per oggi: pregate all’inizio e al termine di qualsiasi lavoro. Se farete così, Dio
benedirà voi e i vostri lavori. Vedo che siete preoccupati per i vostri lavori, ma io vi dico che, quando siete
preoccupati, i vostri lavori non vanno bene. Offrite il vostro tempo a Dio. Lasciatevi guidare dallo Spirito Santo:
il vostro lavoro procederà meglio e voi vedrete che avanzerà più tempo. Continuate, continuate, continuate a
pregare. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che
satana non riesca a distruggere i miei progetti. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
Amen. Rimanete nella pace.
144 – 4 marzo 1989
Cari figli, vivete umilmente i messaggi che vi do. Non andate in giro a vantarvi che li vivete. Se voi riceverete i
messaggi nel vostro cuore e li vivrete, ognuno lo vedrà senza bisogno delle vostre parole, che aiutano
solamente quelli che non le ascoltano. Viveteli e testimoniateli con le vostre vite. Se voi accettate i messaggi
che vi do, prometto di intercedere presso mio Figlio per la vostra salvezza. Continuate, continuate, continuate
a pregare. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per il Santo Padre. Pregate
che tutti i miei progetti si realizzino. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
Rimanete nella pace.
145 – 7 marzo 1989
Cari figli, meditate i miei messaggi e viveteli. Attraverso di essi vi porterò a un ardente e continuo desiderio di
Dio. Pertanto vi chiedo di accoglierli nelle vostre vite. Se l’umanità ritornasse a Dio tramite i miei appelli alla
conversione, la pace ben presto regnerebbe nel mondo. Il genere umano è ora sull’orlo di un grande abisso. È
minacciato dal pericolo della guerra e di una grande distruzione. Per questo raccomando più preghiera.
Pregate il Santo Rosario. Pregate con me. Pregate e fate penitenza per la conversione dei peccatori. Pregate
che tutti i miei figli ribelli vedano la verità e ritornino a Dio. Pregate molto se volete la pace. La pace verrà nel
mondo solo se le persone ritorneranno a Dio. Continuate, continuate, continuate a pregare. Pregate per i
sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per le anime nel purgatorio. Pregate per il Santo
Padre. Pregate che satana non riesca a distruggere i miei progetti. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e
dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
146 – 11 marzo 1989
Cari figli, sono la Regina della Pace. Sono la Madre del Santissimo Sacramento. Non sarete mai in grado di
comprendere la profondità del Divino Amore che Dio vi ha lasciato nell’Eucaristia. Così come Egli è in cielo,
Gesù è allo stesso modo realmente presente nell’Eucaristia, corpo e sangue, anima e divinità. Gesù si rende
presente nell’Eucaristia nella Sua Divinità e nel suo corpo glorificato, proprio il corpo nato dalla Vergine Maria.
Quanto è grande il numero delle comunioni, ma anche quanti sacrilegi vengono commessi. I cristiani che
vanno in chiesa senza preparazione, senza comunione, senza fare un ringraziamento dopo la Messa farebbero
meglio a non andare, perché essi finiscono per indurire i loro cuori. Continuate, continuate, continuate a
pregare. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che
tutti i miei progetti si realizzino. Sia lodato Gesù Cristo, nostro Salvatore e unico mediatore in tutte le cose. Vi
benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
147 – 14 marzo 1989
Cari figli, voglio che continuiate a pregare il Rosario per la pace nel mondo. Pregate molto. Attraverso la
preghiera farete esperienza della gioia più profonda e risolverete ogni situazione, comprese quelle che vi
sembrano impossibili. Pregate, pregate, pregate incessantemente. Con la vostra preghiera e il vostro digiuno
mi aiutate a realizzare i miei progetti. Pregate e digiunate, così tutti i miei progetti potranno essere realizzati.
Continuate, continuate, continuate a pregare. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio.
Pregate per le anime del purgatorio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che tutti i miei progetti si realizzino. Vi
benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
148 – 15 marzo 1989
Mio amato figlio (per Padre Gerard Laflamme), il mio avversario sta lavorando per condurti sul sentiero
dell’oscurità. Ma la tua fede, forte e inamovibile come una montagna, non gli permetterà di portare a termine
nulla con te. La tua Madre celeste ti ha sempre protetto e sempre ti proteggerà, e mai ti lascerà solo. Prego
per te; il tuo cuore mi appartiene. Il mio Cuore Immacolato è il rifugio per te e tutti i tuoi fratelli sacerdoti. Da
questo umile luogo ti ringrazio e ti benedico.
149 – 18 marzo 1989
Cari figli, chiedo a tutti voi di mostrare l’amore che avete per me partecipando quotidianamente alla Santa
Messa. Se fate ciò, il Signore vi ricompenserà generosamente. Che la Santa Messa sia per voi un dovere
giornaliero. Pregustate e desiderate che essa inizi, perché nella Santa Messa Gesù in persona offre se stesso
per voi. Pertanto, attendete ardentemente questo momento in cui siete purificati. Pregate molto perché lo
Spirito Santo vi illumini. Se le persone assistono alla Messa con un cuore pietrificato dall’odio, ritorneranno a
casa con un cuore freddo e vuoto. Affinché questo non vi accada, pregate e, innanzi tutto, imparate ad amare
il vostro prossimo. Grazie per ogni cosa. Continuate, continuate, continuate a pregare. Pregate per i sacerdoti.
Pregate per le anime al purgatorio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che satana non riesca a distruggere i
miei progetti. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
150 – 18 marzo 1989
Cari figli, vi concedo tutte le grazie che mi chiedete. Chiedo solo una cosa: preghiera. Il mio desiderio è di
aiutare ciascuno di voi in particolare, ma non posso aiutarvi se non pregate. Basta la preghiera e la vostra
Madre celeste vi aiuterà. Voglio ringraziarvi per tutte le vostre risposte ai miei messaggi. Grazie! Vi benedico
nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
151 – 21 marzo 1989
Cari figli, ancora una volta sono con voi per insegnarvi la via che conduce a Dio, la vera via che vi porta alla
pace e alla vera felicità. Convertitevi. Pregate, pregate, pregate molto perché possiate accettare il mio amore.
Se non accettate il mio amore per voi, Io non posso fare nulla. Pregate che tutta l’umanità accetti il mio amore.
Pregate per tutti i miei figli che si sono allontanati da Dio, affinché ritornino con fede, amore, fiducia e una
grande speranza. Continuate, continuate, continuate a pregare. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le anime al
purgatorio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che satana non riesca a distruggere i miei progetti. La pace di
Gesù sia per tutti voi. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella
pace.
152 – 23 marzo 1989
Cari figli, è Giovedì Santo. Oggi la Chiesa in tutto il mondo ricorda l’istituzione dell’Eucaristia, questo
grandissimo Sacramento che permette a Gesù di essere realmente presente tra di voi. L’Eucaristia è stato il più
grande dono che Gesù vi ha lasciato. L’amore è stato la causa principale che ha portato Gesù ad avere
compassione di voi e offrire il Suo Corpo e Sangue come cibo perfetto per la vostra anima. Oggi più che mai
avete bisogno di vivere il nuovo comandamento dato da Gesù nella notte del Giovedì Santo, durante l’ultima
Cena: il comandamento dell’Amore. Cari figli, senza amore non avrete la pace. Se non amate il vostro
prossimo, non amate Gesù, che è Amore in persona. Pace e amore a tutti voi. Vi benedico nel nome del Padre,
del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
153 – 24 marzo 1989, Venerdì Santo
Oggi state con me ai piedi della croce. È Venerdì Santo. Tutto è compiuto. Queste sono le ultime parole di mio
Figlio Gesù prima di emettere quel forte grido con il quale Egli rese il Suo spirito. Oh, miei cari figli, è proprio
Venerdì Santo. È il giorno nel quale la vostra Madre Celeste ha sperimentato il suo più profondo dolore. Vivete
questa giornata con me e vedete se c’è un dolore maggiore del mio, miei cari figli. State accanto alla vostra
Madre Addolorata.
EGLI OFFRÌ SE STESSO PER DONARVI LA SALVEZZA
Si, miei cari figli, Gesù ha accettato tutto con amore. Non si è lamentato. Non disse nulla quando si presero
gioco di Lui. Egli desiderava solo che la volontà di Dio si compisse in quel momento. Egli offrì se stesso con
amore per voi e per la vostra salvezza. Tutto ciò doveva succedere. Sia fatta la volontà del Padre.
IL SUO DESIDERIO ERA SALVARCI
Pilato lo interrogò e non vide in Lui alcun crimine che meritasse la condanna. Pilato non voleva condannarlo,
ma per debolezza lo consegnò ad altri perché soffrisse crudeli violenze.
IL CAMMINO VERSO IL CALVARIO
Gesù sale il Monte Calvario con difficoltà, portando la pesante croce sulle Sue povere spalle. Muovendosi con
estrema difficoltà, Egli patisce una dolorosa caduta prima di giungervi. In modo disumano, i Suoi carnefici Gli
danno calci e Lo colpiscono con violenza perché si rialzi e continui. Con un dolore così grande, Gesù non poteva
fare nulla, ma Egli adempì la volontà di Suo Padre. Quando gli strapparono di dosso i suoi indumenti, Io ero
accanto a Lui e – essendo Sua Madre – i suoi carnefici compresero e mi permisero di coprire la Sua nudità con il
mio velo. Nonostante le offese, Egli non si lamenta, accettando tutto con amore e offrendo tutta quella
sofferenza a Suo Padre. Io osservo mentre lo distendono sulla croce. I suoi capelli sono impregnati del sangue
che ricopre il suo viso. Tutto insanguinato, ricoperto di sputi, flagellato e oltraggiato, Egli guarda Sua madre
con aria supplicante, ma io non riesco ad avvicinarmi perché i suoi carnefici non lo permettono. Io sento i colpi
del martello mentre i chiodi forano le Sue mani e i Suoi piedi e uno shock terribile attraversa la mia anima
quando la croce colpisce il fondo della buca [scavata per collocarvi la croce], facendo battere violentemente
dal dolore il mio cuore. Tuttavia, il dolore peggiore fu quando si presero gioco di Lui per le Sue cadute, il
disprezzo per le Sue piaghe, le Sue ferite, il Suo corpo sacrificato, gli insulti per i Suoi gemiti durante l’agonia, le
blasfemie per la suprema offerta della Sua vita. Soprattutto provai dolore per il disprezzo e il rifiuto. Il Cuore di
mio Figlio è lacerato da questo immenso abbandono ancora prima di essere perforato dalla lancia del soldato
romano.
LO LASCIARONO SOLO
I dodici apostoli non erano qui ai piedi della croce. Uno lo tradì, un altro Lo rinnegò e pianse amaramente in
seguito. Gli altri si erano allontanati e avevano paura ad avvicinarsi. Neppure i Suoi amici erano qui, gli stessi
amici che avevano ricevuto così tanto da Lui. Solo Giovanni era con me, forte e puro, innocente come un
bambino. Riuscii a scorgere nei suoi occhi il più profondo dolore quando sollevò lo sguardo verso la croce e
vide che il suo amico stava morendo. Gesù, dall’alto della croce, nelle ultime ore della Sua vita, posa lo sguardo
su noi due e si illumina per la certezza dell’amore infinito mentre dice: “DONNA, GUARDA TUO FIGLIO”, E COSÌ
TUTTO FU COMPIUTO.
Miei amati figli, Io, come Madre di Gesù e vostra Madre, non posso lasciarvi continuare a camminare verso
l’abisso. Fate attenzione. Aprite i vostri occhi. Guardate dove state andando. L’umanità vive ancora grazie ai
molti che pregano il rosario e vivono cercando la pace. Vivete in modo tale che Gesù non sparga lacrime di
sangue per via dei vostri peccati. Il Venerdì Santo è rinnovato ogni giorno in modo più ampio e universale
rispetto al modo in cui accadde durante la passione e morte sulla croce. Oggi, una volta ancora, Gesù è
inchiodato alla croce, oggetto di sputi, oltraggiato, disprezzato e abbandonato da molti dei miei figli. Figli miei,
comprendete cosa significhi questo giorno e non disprezzate Gesù, che è morto per voi e per la vostra
salvezza. Essendo vostra Madre, voglio insegnarvi ad amare e accettare la sofferenza come ha fatto Gesù.
Aprite i vostri cuori e lasciate che io vi guidi. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
Amen. Rimanete nella pace.
154 – 25 marzo 1989
Cari figli, quanto è infinito l’amore di Gesù! Egli, sapendo tutto quello che sarebbe successo, guarda Sua madre
e la lascia nelle mani del Suo apostolo, figlio e grande amico Giovanni. Si, cari figli, oggi la vostra Madre celeste
è affidata alle cure del suo nuovo figlio, nato con così grande dolore. Siamo in attesa della vittoria, che prima o
poi arriverà. Io sono con il mio nuovo figlio, che si prende cura della sua Madre Addolorata con grande
tenerezza. Desidero che anche voi, miei amati figli, vi prendiate cura della vostra Madre Celeste, perché in
questo momento ho particolare bisogno di voi. State con me e con vostro fratello Giovanni, in attesa della
grande vittoria. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
155 – 26 marzo 1989, Domenica di Risurrezione
Cari figli, il mio Gesù è risorto. Alleluia! Il mio Cuore Immacolato ha atteso con grande ansia questo momento
prezioso. Cantate inni, Gesù è risorto, miei cari figli. In questo giorno la mia gioia è così grande nel vedere mio
Figlio risorto. Rallegratevi con Me. Amati figli, condividete la mia gioia. Rallegratevi con tutti gli angeli e i santi
in paradiso. Gesù ha sconfitto la morte ed è risorto dai morti. Rendete grazie a Dio, cantate inni. Che il Risorto
possa donarvi coraggio, gioia e pace. La pace della risurrezione sia con tutti voi. Vi benedico nel nome del
Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
156 – 28 marzo 1989
Cari figli, ecco il mio messaggio per oggi: pregate. Ogni agitazione viene da satana. La vostra preghiera
dovrebbe sfociare nella pace. Senza la preghiera non avrete la pace. Pregate, pregate, pregate, pregate per le
anime in purgatorio. Mi sento triste per ogni anima consacrata che si perde eternamente. Pregate per tutte le
intenzioni che vi chiedo, compreso per le anime in purgatorio. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le anime in
purgatorio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che satana non riesca a distruggere i miei progetti. Vi benedico
nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
157 – 1 aprile 1989
Cari figli, pregate molto. Pregate sempre. Che ogni vostra azione sia, in verità, una preghiera. Oggi il peccato
non viene più riconosciuto come male e così i miei poveri figli stanno andando verso la perdizione in numero
sempre maggiore. Desidero che il rosario sia pregato con frequenza, specialmente per i bambini, i malati, i
poveri e i peccatori. Satana ha installato nel mondo il suo regno di odio e morte. In questa nazione il mio
avversario agisce apertamente e già canta vittoria. Siate prudenti. State attenti. Pregate molto. Non voglio che
nessuno di voi diventi una vittima di satana e quindi vi imploro: PREGATE. Se voi pregate, satana non avrà la
forza di tentarvi. Dunque pregate, pregate. Pregate sempre di più. Non smettete di pregare. Continuate,
continuate, continuate a pregare. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per il
Santo Padre. Pregate che satana non riesca a distruggere i miei progetti. Vi benedico nel nome del Padre, del
Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
158 – 4 aprile 1989
Cari figli, ritornate a Dio. Egli vi attende a braccia aperte. Ritornate, ritornate, ritornate. Con profonda gioia
giungo dal paradiso per incontrarvi. Desidero aiutarvi. Desidero trasformarvi in santi. Pertanto vi imploro:
aprite i vostri cuori a Dio, così come in una mattina di primavera i fiori si aprono per accogliere il sole. Oggi più
che mai avete bisogno di alzarvi al mattino con il desiderio di essere migliori di quanto siate stati il giorno
prima. Avete bisogno di vivere più profondamente immersi in Dio. Avete bisogno di servirlo meglio e di avere il
coraggio di ricominciare sempre. Continuate, continuate, continuate a pregare. Pregate per voi stessi. Pregate
per i sacerdoti. Pregate per le anime in purgatorio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che tutti i miei progetti
si realizzino. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
159 – 8 aprile 1989
Cari figli, se vivete abitualmente in peccato mortale, voi siete spiritualmente morti. E se giungete al termine
della vostra vita in questo stato, vi attende la morte eterna all’inferno. In questo mondo, che è divenuto
peggiore dei tempi del diluvio universale, correte il rischio di essere eternamente perduti. In effetti, quante
anime precipitano all’inferno tutti i giorni perché non accettano l’invito, che ho fatto in molte regioni del
mondo, a ritornare alla strada che conduce a Dio seguendo il sentiero della preghiera, della penitenza e della
conversione interiore. Soprattutto i mali di ordine spirituale possono pregiudicare la vita soprannaturale delle
vostre anime. Il peccato si è diffuso come il peggiore e il più pericoloso dei flagelli, spargendo ovunque
malattia e morte in molte anime. Fate attenzione. L’inferno esiste. È eterno. E oggi molti corrono il rischio di
precipitare all’inferno perché hanno preso questa malattia mortale. Pregate e fate penitenza per le anime.
Molte anime stanno soffrendo perché non c’è nessuno che preghi per loro. Continuate, continuate, continuate
a pregare. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per le anime in purgatorio.
Pregate per il Santo Padre. Pregate che satana non riesca a distruggere i miei progetti. Vi benedico nel nome
del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
160 – 11 aprile 1989
Cari figli, desidero parlarvi ancora dell’aborto, questo terribile crimine commesso da così tante persone e
persino legalizzato in molti paesi. Perfino nazioni di antica tradizione cristiana sono giunti al punto di
legittimare l’assassinio di bambini ancora nel grembo delle loro madri. Questa è una delle cause principali della
mancanza di pace nel mondo. Pregate molto perché questa ingiustizia non venga più commessa. Continuate,
continuate, continuate a pregare. Pregate per voi stessi. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le anime in
purgatorio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che tutti i miei progetti si realizzino. Vi benedico nel nome del
Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
161 – 15 aprile 1989
Cari figli, questo è ciò che vengo a supplicare oggi: rinunciate a fumare e, in particolare, ai programmi
televisivi. Miei cari figli, la televisione vi ha completamente distrutto. Dopo aver assistito ai programmi
televisivi non siete più in grado di concentrarvi e così non siete più in grado di pregare. Non perdete il vostro
tempo guardando la televisione, rubando così momenti preziosi alla preghiera e all’ascolto delle mie parole.
Attraverso la televisione, l’intera famiglia è penetrata da una sottile e diabolica tattica di divisione e
corruzione. I più indifesi sono i bambini e i giovani, che contemplo con la preoccupata tenerezza di una madre.
La televisione è una delle principali vie usate da satana per estendere il suo regno. Molti addetti alla
produzione di programmi televisivi sono spiritualmente morti, perché si dedicano completamente a satana.
Satana, con le sue tattiche ingannevoli, porta i miei poveri figli sulla strada che conduce alla perdizione. Vi
chiedo, cari figli del mio Cuore Immacolato, di non partecipare mai a spettacoli profani. Chiudete i vostri occhi
davanti alle facili seduzioni del mondo. Fuggite da tutti quei luoghi dove la sacra dignità di Cristo è profanata.
Mettete in pratica quello che dico e sarete veri imitatori di mio Figlio Gesù. Grazie per avermi permesso di
riunirvi qui ancora una volta. Continuate, continuate, continuate a pregare. Pregate per i sacerdoti. Pregate
per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per voi stessi. Pregate per le anime del purgatorio. Pregate per il Santo
Padre. Pregate che satana non riesca a distruggere i miei progetti. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e
dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
162 – 18 aprile 1989
Cari figli, non siate sorpresi se parlo così tanto. Parlo con voi perché mio Figlio Gesù vuole che lo faccia.
Desidero che osserviate i comandamenti di Dio e che facciate tutto ciò che mio Figlio ha insegnato, di modo
che possiate essere Suoi veri seguaci. Al giorno d’oggi una grande parte dell’umanità non osserva più i dieci
comandamenti. Il genere umano è ogni giorno più distante da Dio e più vicino al grande abisso. Il pericolo di
una nuova guerra è molto reale. Dietro l’apparenza di fragili promesse di accordi, essi preparano modi più
sofisticati di uccidere e l’odio conduce il genere umano all’autodistruzione. Desidero creare in questa nazione,
con l’aiuto di tutti i miei figli, un esercito invincibile. Invito ciascuno di voi a pregare le cinque decine del
rosario tutti i giorni, affinché la pace possa regnare in questo mondo. Io, Nostra Signora di Aparecida*, ho un
amore speciale per questa nazione. Non voglio che satana installi il suo regno qui in Brasile, pertanto vi chiedo
di pregare e di fare penitenza. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Continuate,
continuate, continuate a pregare. Pregate per voi stessi. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al
sacerdozio. Pregate per le anime del purgatorio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che satana non riesca a
distruggere i miei progetti. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete
nella pace.
*Nostra Signora di Aparecida è la patrona del Brasile: il santuario a lei dedicato si trova ad Aparecida, nello
stato di São Paulo (fonte: wikipedia)
163 – 22 aprile 1989
Cari figli, camminate sul sentiero che vi ho mostrato. Se farete ciò aiuterete voi stessi e crescerete nella vita
spirituale. Ancora una volta vi chiedo di stare lontani dalla televisione, perché possiate perseverare nella luce
della purezza e della Grazia. Non nutritevi di cibo avvelenato dall’impurità, dalle droghe, dall’ immoralità e
dall’infedeltà. Nutritevi piuttosto della Parola di Dio, rafforzandovi spiritualmente e fortificando la vostra vita
nella Grazia.
Fuggite da ogni peccato, per quanto leggero esso possa essere. Date a ciascuno un buon esempio di purezza,
sobrietà e modestia. Date un buon esempio specialmente con un modo di vivere austero, rifiutando gli stili
sempre più provocatori e osceni. Non offendete più il mio Gesù, perché Egli è già così offeso. Lo ripeto:
nutritevi del cibo prezioso della divina Eucaristia e, soprattutto, del Vangelo di Gesù. Accettate, meditate e
vivete i messaggi che la vostra Madre Celeste dona oggi in così tanti modi. Lasciatevi guidare da me come
bambini e io vi condurrò a Gesù. Tornate a pregare di più, dedicatevi di più a Dio e adoratelo di più nel mistero
eucaristico, di modo che Lui diventi il sole che illumina tutta la vostra vita. Grazie per avermi permesso di
riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete
nella pace.
164 – 25 aprile 1989
Cari figli, vi chiedo di aumentare le vostre preghiere. Dio desidera donarvi grazie speciali attraverso la
preghiera, pertanto pregate sempre di più. Dovete sapere che senza la preghiera non potete comprendere ciò
che Dio ha progettato per voi. Dunque pregate senza sosta. Desidero che i disegni di Dio si realizzino in
ciascuno, che ogni cosa da Lui programmata cresca in tutti i cuori, e che i vostri cuori si aprano per poter
ricevere da Dio le meraviglie che Egli desidera donarvi. Pregate affinché la benedizione di Dio vi protegga dai
mali che vi minacciano. Non scoraggiatevi. Siate invece sempre gioiosi. Io sono accanto a voi, dunque gioite
sempre. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Continuate, continuate, continuate a
pregare. Pregate per voi stessi. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per le
anime del purgatorio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che tutti i miei progetti si realizzino. Vi benedico nel
nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
165 – 29 aprile 1989
Cari figli, non peccate più. Gesù è rattristato a motivo dei vostri peccati. Non offendete più Gesù con i vostri
peccati, figli miei. Pregate e fate penitenza. Voi sapete, figli miei, che siete sempre in questo Cuore
Immacolato, pertanto non abbiate paura. Vi chiedo di pregare il Rosario con fervore e gioia. Chiunque preghi il
Rosario mi dona grande gioia, dunque pregate. Sono sempre attenta. Pregate e siate fedeli alle mie parole.
Ascoltate ciò che la vostra Madre celeste sta dicendo, quando ella dolcemente vi ricorda come dovete
prepararvi ai gravi avvenimenti che stanno per colpire il mondo. Lasciate che io vi guidi. Molti di voi sono
vittime di tentazioni, dubbi e critiche riguardo alle mie apparizioni. Non amareggiate il mio Cuore con le vostre
critiche e la vostra mancanza di fede. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico
nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
166 – 2 maggio 1989
Cari figli, in questo mese di maggio cercate di vivere più profondamente immersi nelle cose di Dio. Cercate di
vivere con intensità la consacrazione al mio Cuore Immacolato, poiché solo in questo modo sarò venerata da
ciascuno di voi, miei cari figli. Vi chiedo di pregare il rosario con amore e dedizione ogni giorno di questo mese
di maggio, un mese specialmente consacrato a me, così sarete sempre più intimi al mio Cuore Immacolato. In
questo mese di maggio, specialmente dedicato a me, anche io mi dedico a voi. Convertitevi e ritornate a Dio,
che vi salva e vi dona la pace. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Continuate,
continuate, continuate a pregare. Pregate per voi stessi. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al
sacerdozio. Pregate per le anime nel purgatorio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che satana non riesca a
distruggere i miei progetti. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete
nella pace.
167 – 6 maggio 1989
Cari figli, il Signore vi manderà delle prove, ma con la preghiera potrete superarle. Dio vi prova attraverso ciò
che accade giorno dopo giorno. Pregate perché siate in grado di superare nella calma ciascuna di queste prove.
Attraverso le difficoltà che il Signore v’invia giornalmente, vi aprirete sempre più a Dio. Cercate di incontrarlo
con amore. Sarò al vostro fianco in ciascuna di queste prove per aiutarvi a superarle. Non temete, siate
fiduciosi. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Continuate, continuate, continuate a
pregare. Pregate per voi stessi. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per le
anime nel purgatorio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che tutti i miei progetti si realizzino. Vi benedico nel
nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
168 – 9 maggio 1989
Cari figli, il film che molti stanno tentando di fare proiettare a Feira de Santana (L’ultima tentazione di Cristo) è
un’opera di satana. Pertanto non dovrebbe essere proiettato né a Feira né in alcuna altra parte del mondo.
Gesù è realmente rattristato per essere vittima di così tante blasfemie. Molte persone, anche se dicono di
essere cristiane e cattoliche, stanno sostenendo la proiezione di questo film. Cose di questo tipo portano la
collera di Dio su di voi, e, in seguito, l’abbandono. La parola del vescovo, assieme ai suoi sacerdoti, è realmente
conforme al desiderio di Gesù e mio. A Feira, una grande moltitudine cammina nell’oscurità del diniego di Dio,
nella mancanza di fede, nell’ immoralità e nell’empietà. Vi chiedo di stare lontani dalla televisione e dai
cinema. Satana è libero nel mondo e cerca di portare molte anime alla morte spirituale. State attenti. Siate
sempre vigilanti, pregate e fate penitenza. Pregate il santo rosario. Il rosario è la mia preghiera speciale,
dunque pregatelo sempre. A meno che non ci sia un generale ritorno a Dio tramite la conversione e la
penitenza, una grande punizione potrebbe colpire questa nazione. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui
ancora una volta. Continuate, continuate, continuate a pregare. Pregate per voi stessi. Pregate per i sacerdoti.
Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per le anime in purgatorio. Pregate per il Santo Padre. Pregate
che satana non riesca a distruggere i miei progetti. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
169 – 13 maggio 1989
Cari figli, sono il vostro comandante celeste. Sono la Regina della Pace. Come voi ricordate, oggi è
l’anniversario della mia prima apparizione a Cova de Iria nel 1917. Voi state vivendo gli eventi che allora io
predissi. Tutto ciò che avevo predetto a Fatima alla mia figlia Suor Lucia, sta accadendo oggi. La lotta tra me, la
donna vestita di sole, e il mio avversario, il dragone rosso, sta ora per entrare nella sua fase decisiva. Così io
appaio ancora oggi in un modo davvero straordinario, per riassicurarvi che sono sempre presente tra di voi.
State ora vivendo i momenti nei quali il dragone rosso, ovvero l’ateismo marxista, si è diffuso in tutto il mondo
causando sempre più danni nelle povere anime. Esso ha realmente sedotto e fatto precipitare un terzo delle
stelle nel cielo. Queste stelle, nel firmamento della chiesa, sono i pastori. Esse siete voi, miei poveri amati figli.
È giunto il momento nel quale desidero manifestarmi alla chiesa intera tramite voi, poiché è giunto il tempo
del trionfo del mio Cuore Immacolato. Come una madre piena d’amore, io dono la consacrazione al mio Cuore
come un vaccino per preservarvi dalle epidemie dell’ateismo che stanno contaminando così tanti miei figli,
portandoli a una vera morte spirituale. Vi chiedo anche di pregare il Santo Rosario. Il Rosario è la mia preghiera
preferita e pertanto, nelle mie numerose apparizioni, vi invito sempre a pregarlo. Sono sempre accanto a tutti
coloro che pregano e lo chiedo con crescente preoccupazione materna. Da questo umile luogo vi incoraggio e
benedico tutti voi nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
170 – 16 maggio 1989
Cari figli, quanti in questo mondo soffrono la fame e molti, pur avendo una tavola imbandita, non fanno nulla
per loro. Verrà il giorno nel quale molti ricchi piangeranno e supplicheranno i poveri, perché le loro anime
sono morte come una notte oscura. Sono una madre che ripete lo stesso ritornello; ritornate, ritornate, perché
il mio Signore ancora attende la vostra conversione. Ritornate. C’è ancora tempo. Non attendete domani,
perché potrebbe essere troppo tardi. Tornate oggi, ora, se volete essere salvati. Grazie per avermi permesso di
riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete
nella pace.
171 – 20 maggio 1989
Cari figli, sono qui con voi perché vi amo e voglio aiutarvi. Sappiate, cari figli, che tutto è possibile per coloro
che credono e che nulla è difficile per coloro che confidano nel Signore. Voglio dire a tutti voi che il Cielo è
preoccupato per la salvezza delle vostre anime e, per questo motivo, sono qui per aiutarvi e per aumentare la
vostra fede. Non scoraggiatevi. Siate fiduciosi. Andate avanti. La corazza che il Signore dà a ciascuno di voi è la
Sacra Bibbia. Leggetela e vivetela. Così sarete in grado di bere alla fonte dell’acqua viva. Miei cari figli, fate del
bene a tutti. Non abbiate paura di proclamare le verità dei miei messaggi. Non temete, neppure se vi trattano
come dei matti. Io sono vostra madre. Sono sempre con voi per liberarvi dalla schiavitù del peccato. Coloro che
sono nel peccato devono cambiare le loro vite perché, se giungete al termine della vostra vita in questo stato,
la salvezza diventa più difficile per voi. Non cercate di essere da più degli altri. Siate umili. Vi benedico nel
nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
172 – 23 maggio 1989
Cari figli, Dio desidera il vostro ritorno al Padre, poiché Egli desidera che ciascuno di voi sia salvato. Con quale
desiderio il Padre bussa alla porta dei vostri cuori! Ma voi non l’aprite per riceverlo. Quante volte un padre
richiama i propri figli prima di punirli. Questo è il motivo per il quale Dio ha richiamato gli uomini per anni e
anni. Solo una madre può sapere quanto un padre sia contrariato. Ora, cari figli, pensate perché questa madre
soffre per coloro che ancora non vogliono ascoltarla. Ogni cosa che vi chiedo è per il vostro bene, ed è
desiderio del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. La Santissima Trinità è con voi. Non scoraggiatevi. Sono con
voi per aiutarvi. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Continuate, continuate,
continuate a pregare. Pregate per le anime nel purgatorio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che tutti i miei
progetti si realizzino. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella
pace.
173 – 27 maggio 1989
Cari figli, al giorno d’oggi appaio in molte parti del mondo, poiché la lotta tra me e il mio avversario sta ora
giungendo nella sua fase decisiva. Giungo nel mondo con grande potere e gloria, perché mio Figlio sta per
arrivare. Preparatevi. Chiedo a tutti voi di aiutarmi. Ho bisogno di voi. Senza di voi non posso realizzare tutto
ciò che il mio Signore mi ha comandato di fare. Aiutatemi. Dono la mia benedizione e il mio cuore a tutti coloro
che lavorano in questo rifugio, che è la conversione. State attenti. Preparatevi adesso. Grazie per avermi
permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
Amen. Rimanete nella pace.
174 – 29 maggio 1989
Cari figli, questo è tempo di conversione. È giunta l’ora per ciascuno di voi di abbandonare il male. Benedetti
coloro che accettano la chiamata del Signore. Benedetti coloro che lavorano e pregano per la conversione
dell’umanità, perché mio Figlio donerà loro un giusto salario. Benedetti coloro che sopportano insulto e
calunnia ad opera di ciechi che conducono altri ciechi, senza sapere dove cadranno. Benedetti i sacerdoti e i
religiosi che ritornano alla fede. Felici e benedetti tutti coloro che vengono a bere acqua dalla fonte del mio
Gesù Salvatore, acqua che smorza la sete di coloro che sono perseguitati per la fede e confortati da questa
madre che terge le lacrime di ogni anima con amore, come solo una madre sa fare. Benedetti coloro che
cercano la pace, perché io dono loro la mia pace; la pace di mio Figlio Gesù Cristo, il Salvatore, il Figlio di Dio.
Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello
Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
175 – 30 maggio 1989
Cari figli, in questo mese di maggio mi sento molto felice, perché sono stata onorata da molti dei miei figli, che
sono andati in processione casa per casa con le mie immagini. Mi piacerebbe che questo non accadesse solo in
maggio, ma in ogni mese dell’anno. Ovunque una delle mie statue è portata con amore, io sono presente lì,
pregando con voi per la pace nel mondo e per la conversione dei peccatori. Grazie per avermi permesso di
riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete
nella pace.
176 – 3 giugno 1989
Cari figli, l’umanità ha bisogno di accettare e vivere i miei messaggi che ho inviato al mondo tramite i miei
eletti, sparsi in diverse regioni del mondo. Oh, figli, pentitevi, chiedete perdono, amate il vostro prossimo,
riparate e, soprattutto, ritornate a Dio, che vi attende a braccia aperte. Il mio Cuore è molto offeso dai figli che
non accettano i miei messaggi d’amore. Innanzitutto, i miei amati figli chiudono le porte della chiesa. Molti dei
miei figli sacerdoti negano l’autenticità delle mie varie manifestazioni in molti luoghi della terra. Nessuno
dovrebbe dare giudizi affrettati riguardo la verità delle mie apparizioni. Come ho già detto, deve esserci
cautela, ma il modo in cui molti lo fanno non è più cautela, quanto piuttosto interferenza del mio avversario.
Vengo in questo mondo non per essere interrogata, ma per essere ascoltata. Vengo in questo luogo per
chiedervi di ritornare a Dio, poiché solo in questo modo potete essere salvati. Grazie per avermi permesso di
riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete
nella pace.
177 – 6 giugno 1989
Cari figli, sono la Regina della Pace. Sono la Madre di Dio Figlio. Oggi voglio mettervi in guardia dalle trappole
che satana vuole preparare per ciascuno di voi. Dovreste stare molto attenti, poiché è molto intelligente e
astuto. Conosce alla perfezione tutti i modi per ingannarvi. Conosce anche tutte le vostre debolezze e,
soprattutto, sa come farvi cadere, trasportandovi nel suo regno di tenebre. In tutto questo tempo in cui sono
con voi, vi ho messo in guardia e vi metto ancora in guardia. Siate vigilanti. Per combatterlo usate la preghiera,
il rosario, la Sacra Bibbia e l’Eucaristia. Tutte le volte che avete difficoltà nella preghiera, potete stare sicuri che
è il mio potente avversario. È intelligente. Siate vigilanti. State attenti. Vigilate giorno e notte per evitare di
cadere nelle sue trappole. Quando vi sentite disturbati da lui, invocate il mio nome, Maria. Chiamateci, mio
Figlio ed Io saremo al vostro fianco per difendervi. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta.
Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
178 – 10 giugno 1989
Cari figli, siate vigilanti. Satana agirà in modo tale che molti cadranno nelle sue trappole. Vi dichiaro che molte
anime ferventi diventeranno indifferenti. Il Signore mi ha inviato in molte regioni della terra, e io vi ho
trasmesso fedelmente e con amore il divino messaggio. Chiedo a ciascuno di voi di aprire il proprio cuore e di
ascoltare i miei messaggi, perché solo in questo modo posso realizzare quanto il mio Signore ha comandato.
Quando cadete in una delle trappole del mio avversario, non lamentatevi, poiché non vi sono mancati gli
avvertimenti. Voglio aiutarvi. Ascoltatemi. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi
benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
179 – 13 giugno 1989
Cari figli, il mio Cuore Immacolato arde d’amore per tutti voi. La fiamma divina del mio Cuore Immacolato
desidera infiammare il mondo intero attraverso di voi, miei figli teneramente amati. Il grande trionfo del mio
Cuore Immacolato giungerà attraverso di voi. Si, dovete essere un segno di luce che illumina il mondo intero.
Ho bisogno del vostro aiuto. Non posso fare nulla senza di voi. Ma come potete fare ciò? Attraverso la
devozione al mio Cuore Immacolato e al Santo Rosario. Vengo in questo umile luogo per chiedervi di pregare il
rosario ogni giorno per la conversione dei peccatori, per la salvezza del mondo e in riparazione alla Santissima
Trinità, per tutte le empietà commesse contro di essa. La fiamma del mio Cuore già arde in quei luoghi dove
mostro me stessa e sono attesa. Anche qui, tra non molto, Anguera sarà incendiata dal fuoco dell’amore del
mio Cuore Immacolato, che arde d’amore per tutti voi. È il fuoco della Divina Misericordia che mio Figlio vi
porta attraverso il mio Cuore, che soffre per ciascuno di voi. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora
una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
180 – 17 giugno 1989
Cari figli, la presenza di ciascuno di voi qui mi rende molto felice. Vi voglio sempre vicini a me. Sono sempre
accanto a ciascuno di voi per aiutarvi nelle difficoltà giornaliere. Chiedo a ciascuno di voi di pregare, di pregare
davvero. Non smettete di pregare, poiché io non smetterò di intercedere presso mio Figlio per ciascuno di voi.
Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello
Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
181 – 20 giugno 1989
Cari figli, il mio Cuore è sempre più colmo di spine ogni giorno che passa. Le spine sono le empietà e le
ingratitudini che gli uomini quotidianamente scagliano contro il mio Cuore Addolorato. Vi chiedo di cambiare
le vostre vite, cioè di abbandonare il peccato e di convertirvi. Sono vostra madre e vi sto consigliando perché
so che ne avete bisogno. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del
Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
182 – 24 giugno 1989
Cari figli, vengo dal paradiso con profonda gioia per insegnarvi la via che conduce al Padre. Durante tutto
questo tempo vi ho indicato i divini messaggi con amore, ma voi non volete ascoltarli. Perché? So che è duro
per voi rinunciare a qualcosa che state facendo da così tanto tempo, ma per amore Suo, che è morto per voi,
potete smettere se volete, basta la vostra buona volontà. Voglio aiutarvi. Siate vigilanti. Ascoltatemi! Che il
Signore vi faccia sentire la mia vittoria in ogni minuto della vostra vita. Grazie per avermi permesso di riunirvi
qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella
pace.
183 – 27 giugno 1989
Cari figli, sono l’Immacolata Concezione. Sono la Regina della Pace. Sono la Madre di Dio Figlio. Una volta
ancora vengo a voi per chiedere qualcosa di molto importante: LA VOSTRA VITA. È giunta l’ora nella quale
ciascuno di voi, cari figli, dovrebbe chiedere per la propria esistenza. Ho nelle mie mani il potere di condurvi
sulla via che conduce alla vera felicità. Lasciate che io vi guidi! Miei cari figli, guardate quanto vi amo. Io voglio
che ciascuno di voi sia sempre nel mio Cuore Immacolato. Donatevi a me e io vi condurrò a mio Figlio. Grazie
per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Continuate, continuate, continuate a pregare. Pregate
per voi stessi. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per le anime nel
purgatorio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che satana non riesca a distruggere i miei progetti. Vi benedico
nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
184 – 29 giugno 1989
Cari figli, oggi vengo per chiedere le vostre preghiere per tutti i sacerdoti del mondo intero, specialmente per il
Santo Padre, Giovanni Paolo II. Pregate per lui. Ascoltatelo e obbeditegli in ogni cosa. Tutti i suoi insegnamenti
sono veri. Ogni cosa che dice è in sintonia con il mio desiderio e quello di mio Figlio Gesù. È il mio Papa. È il mio
Papa preferito. E attraverso i suoi insegnamenti giungerà il grande trionfo del mio Cuore Immacolato. Non
abbiate paura. Semplicemente pregate. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Da questo
umile luogo vi incoraggio e vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete
nella pace.
185 – 1 luglio 1989
Cari figli, sono molto felice perché il Signore mi permette di riunirvi qui per aiutarvi nel duro cammino della
conversione. Oggi vi invito ad adorare il Santissimo Sacramento. Negli ultimi tempi Gesù si sente molto solo
perché è stato abbandonato da molti. Chiedo a ciascuno di voi di fare compagnia a Gesù. Andate. Vi aspetta a
braccia aperte. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre,
del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
186 – 4 luglio 1989
Cari figli, questo è il mio messaggio per oggi: il tempo per i dubbi e le incertezze è passato. Adesso è tempo di
conversione. Il tempo per la vostra conversione è quasi terminato. Desidero istruirvi sulla via della fiducia e
dell’abbandono nelle mani del Signore. Donatevi a Lui, perché solo in questo modo troverete la pace. Grazie
per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito
Santo. Amen. Rimanete nella pace.
187 – 8 luglio 1989
Cari figli, una volta ancora vengo per chiamarvi alla conversione. Vi chiedo di accettare di tutto cuore i
messaggi che il mio Signore invia tramite me. Miei cari figli, sappiate che la mia venuta qui non è casuale. Non
considerate qualcosa di serio come se fosse uno scherzo. I vostri dubbi e timori sono interferenze del mio
avversario. Siate vigilanti. Chiedo a ciascuno di voi di credere nella mia presenza qui e di pregare per coloro
che non credono. Essi hanno bisogno di molta preghiera. Pregate per loro. I cristiani hanno bisogno di
accettare l’amore di Dio. La gente ha bisogno di pregare sempre di più. Dovreste trascorrere la maggior parte
della giornata in un clima di preghiera. Voi non potete immaginare quante anime, realmente, state salvando
con le vostre preghiere. Ancora una volta vi dico: pregate. Pregate sempre più. Non dovete dire che pregate
tanto. Come Madre, vi dico: voi ancora pregate poco. Voglio ammonirvi circa il sacramento della confessione.
Andate a confessarvi frequentemente e pregate di più. Pochissimi stanno seguendo i miei messaggi riguardanti
la confessione. Vi ripeto che non dovreste confessarvi solo una volta alla settimana, ma anche quando sentite
il bisogno di purificare la vostra anima. Dovete sapere che il sacramento della confessione è molto importante.
Ma state attenti! Non nascondete nessuno dei vostri peccati, né considerate il sacerdote come un uomo
qualsiasi. Nel confessionale egli rappresenta Gesù Cristo, il vostro misericordioso Salvatore. Cristo agisce
tramite i suoi sacerdoti. Questa è una realtà meravigliosa, sorprendente e consolante . A voi sacerdoti non c’è
bisogno che io parli del grande amore che ho per ciascuno di voi. In questi ultimi tempi vi ho condotto
quotidianamente sulla via della vera imitazione di mio Figlio Gesù. Poiché solamente in questo modo potete
diventare segni di gioia e di consolazione per tutti i miei figli che vivono nell’oscurità del peccato. Questo è un
tempo dolorosissimo per voi. Questi sono i tempi nei quali piangerete e vedrete orrori ovunque. Questi sono i
tempi che ho predetto in vari modi e attraverso molti segni. È necessario che tutti gli uomini giungano alla
conoscenza della verità, per accettare e seguire il Vangelo di Gesù. Questo è il vostro compito come ministri di
Dio. Il vostro cuore di sacerdoti dovrebbe essere mite e umile, pietoso e sensibile, puro e compassionevole, e
dovrebbe essere sempre al servizio del vostro fratello bisognoso. Nessuno è esente dal collaborare a questo
piano di salvezza, neppure i bambini o i malati che soffrono. Tutti i cristiani possono e dovrebbero fare
qualcosa dentro e attorno a sé stessi. Ognuno ha bisogno di Dio, di Cristo. Chiunque dica di non avere bisogno
di Dio è uno stolto che costruisce sulla sabbia. I cristiani hanno bisogno di ritornare a Cristo. Bisogna pregare.
Senza la preghiera la vita perde il suo significato e non perseguirete mai i vostri obiettivi. Dunque dovete
pregare sempre per portare al mondo il dono di Dio. Lo stesso Dio che è divenuto uomo e che ha vissuto su
questa terra, andando di villaggio in villaggio, facendo del bene a tutti, oggi ancora va alla ricerca di cuori
aperti al suo invito: venite e seguitemi. Ma la gente non vuole seguirlo. Sono interessati solo alle cose di
questo mondo, vanità e denaro. È giunta l’ora nella quale invito tutti i cristiani a pregare insieme per la pace
nel mondo e la conversione dei peccatori. Coraggio, cari figli. Coraggio! Non scoraggiatevi. Ricordate che la
Divina Misericordia non viene mai meno. E se voi siete in pace con Dio, potete superare tutte le vostre
difficoltà. Ora non avete grossi peccati, perché state attenti a non commetterli. Ma dovete sempre vigilare.
Rimanete sempre in preghiera. Nei vostri problemi, come ad esempio nella malattia, non disperate. Sappiate,
cari figli, che le vostre sofferenze vi aiutano e servono alla gloria del Regno di Dio. Ricordate sempre che il
dolore non è mai invano. Non è mai inutile. Siate pazienti. Pregate sempre. Cercate sempre di essere in pace
con Dio e i vostri fratelli. Dovreste sempre essere costruttori di pace. Ma siate consapevoli che non fate la pace
con l’odio della distruzione di altri. LA PACE SI COSTRUISCE CON LA PACE. Io sono la Regina della Pace. Sono
giunta nel mondo per aiutarvi ad avere la pace, la pace del mio Signore e vostro Salvatore Gesù Cristo.
Sacerdoti, mie amati figli: voglio condurvi alle vette della santità. Pertanto chiedo a ciascuno di voi di
consacrare se stesso al mio Cuore Immacolato. Portate la mia protezione su voi stessi. Vi invito a essere
sempre attenti alle parole del Papa. Obbedite al vicario di Cristo. Obbeditegli in ogni cosa. Le sue parole
donano conforto, speranza e fiducia. Tutto ciò che egli dice è vero. Papa Paolo Giovanni II è il più grande dono
che il mio Cuore Immacolato ha ricevuto da Gesù per questi tempi di purificazione, che in verità non sono
buoni. Il sacerdozio è una chiamata divina. Voi già lo sapete, poiché esso si riferisce al più importante servizio
per l’umile gente di Dio. É attraverso le vostre parole che Cristo giunge nel mondo ed è presente tra gli uomini.
Che cosa meravigliosa. È davvero un peccato che molti di voi non riconoscano il grande potere che possedete.
Il vostro ruolo di sacerdoti è indispensabile. Ciascuno nella Chiesa può collaborare, ma nessun altro può fare
ciò che i sacerdoti fanno. È vero che la Grazia di Dio può agire nello stesso modo, specialmente laddove non ci
sono ministri di Dio, e dove nessuno sia da biasimare per questa mancanza. Ma non potete dimenticare che la
via normale e certa della redenzione passa attraverso i mezzi istituiti da Cristo e attraverso le forme da lui
stabilite. Non lasciatevi scoraggiare dalla mancanza di giovani al servizio del Signore. Abbiate fiducia, pregate,
siate coraggiosi. Proclamate sempre la verità, nulla di più che la verità. La verità che il mio Signore vi ha
affidato non doveva essere nascosta o seppellita. Deve essere proclamata con umiltà e coraggio nel momento
in cui è minacciata. Quando avete bisogno di me, chiamatemi per nome. Sono qui per aiutarvi. Il mio aiuto
potente è fortemente ricercato dal mio primo amato figlio, Papa Giovanni Paolo II, che invoca costantemente
la divina misericordia per voi. Siate certi che per i vostri pastori, i vescovi, non c’è nulla di più importante,
urgente o prezioso che la vostra santità. E a voi, vescovi del Brasile, io chiedo: siate coraggiosi. Non abbiate
paura di dire la verità. Annunciate costantemente Gesù Cristo e il suo divino messaggio. Il Signore vi ha
affidato il destino della sua Chiesa. Voi, miei amati figli, siete gli strumenti principali della vittoria di Cristo.
Pertanto, nel nome di Cristo e del suo Vangelo, siate padri e fratelli per i vostri sacerdoti. A voi, ministri della
Chiesa, vescovi e sacerdoti, come Madre della Chiesa ho una richiesta da fare: proclamate il Vangelo di Gesù a
tutti gli uomini. Siate maestri della Verità, questa Verità che Cristo stesso vi ha affidato. Come Madre della
Chiesa, vedo che avete bisogno di una vera unione tra di voi, vescovi e sacerdoti. Un’altra cosa vi chiedo:
create attorno a voi una barriera di unione e non separatevi mai. Questo è il mio desiderio e il desiderio del
mio Signore. Per ultima cosa ho un appello a tutti i vescovi di questa grande nazione, che io stimo
grandemente e che amo: fate del vostro meglio per essere sempre vicini ai vostri sacerdoti. Lo Spirito Santo vi
illumini ora e sempre. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del
Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
188 – 11 luglio 1989
Cari figli, dovreste sempre essere al servizio del Signore. Dovreste difendere qualsiasi cosa appartenga a Dio,
poiché voi siete figli di Dio e non di satana. Testimoniate la vostra fede in ogni momento e lasciatevi guidare
dalle mani del Signore. Il vostro dovere di cristiani in ogni momento della vostra vita è dire No a quanto
appartiene al regno di satana. Sono la Madre di Dio Figlio e vostra madre. Sono qui per aiutarvi. Lasciatevi
dolcemente guidare da me. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Continuate,
continuate, continuate a pregare. Pregate per voi stessi. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le anime del
purgatorio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che tutti i miei progetti si realizzino. Vi benedico nel nome del
Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
189 – 15 luglio 1989
Giungo oggi come Mediatrice di tutte le grazie, perché desidero realmente darvi delle grazie molto speciali.
Chiedo a ciascuno di voi di rinunciare a voi stessi. Abbandonate tutte le cose di questo mondo che vi
allontanano da Dio. In quanto Madre di Gesù, posso aiutarvi in qualsiasi momento ne abbiate bisogno. Ma non
posso salvarvi. Solo Dio può farlo. Io intercedo semplicemente per ciascuno di voi davanti a Mio Figlio Gesù.
Questo è il mio compito di mediatrice tra Dio e l’umanità. Sono una madre e, in quanto madre, sento il bisogno
di aiutarvi, poiché so che avete bisogno di aiuto e di come ne avete bisogno. Grazie per avermi permesso di
riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete
nella pace.
190 – 18 luglio 1989
Cari figli, sono la Regina della Pace. Sono la Madre del Dio Eterno. Oggi vengo per mostrarvi la via che dovete
seguire per vivere bene con Dio e il vostro prossimo. Sono triste quando uno dei miei figli bestemmia contro il
mio Signore, o quando un’anima consacrata a me è perduta in eterno. Ho bisogno delle vostre preghiere e dei
vostri sacrifici. Continuate a pregare che le opere che ho iniziato si realizzino. Il diavolo è arrabbiato e vuole
fare molte cose per impedire che i miei progetti si realizzino. Pregate. Pregate molto. Grazie per avermi
permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
Amen. Rimanete nella pace.
191 – 22 luglio 1989
Cari figli, ho dedicato tutta la mia vita per ciascuno di voi, ma voi non volete fare nulla per me. Perché? Se non
volete accettare i messaggi che vi ho inviato per tutto questo tempo, non riceverete nessuna Grazia. Ma se
accettate di tutto cuore i messaggi che il mio Signore vi manda attraverso di me, guadagnerete ogni cosa,
persino le cose che per voi sono impossibili. Sono la Madre che intercede per ciascuno di voi. Aiutatemi! Grazie
per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito
Santo. Amen. Rimanete nella pace.
192 – 25 luglio 1989
Cari figli, guardate com’è l’umanità in questi ultimi tempi. La gente non ha più interesse per Dio. Per molti
l’amore già non esiste più e così l’umanità è sulla via che porta a un grande abisso. Sono venuta nel mondo per
reclamare ciò che appartiene a Dio e per aiutarvi a distinguere tra bene e male. Se gli uomini non ritornano a
Dio attraverso i miei ripetuti appelli alla conversione, una grande punizione non tarderà ad arrivare. Questa
sarà molto maggiore del diluvio. Non abbiate paura. Chiunque sia dalla parte del Signore non soffrirà. Pregate.
Pregate. Non sapete cosa vi attende. Pregate. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi
benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
193 – 29 luglio 1989
Cari figli, il mio messaggio oggi è per tutti quelli che vorrebbero essere qui, ma che per qualsiasi ragione non
sono potuti venire. Voglio dire a tutte queste persone che ricevo le loro preghiere con molta tenerezza, anche
se essi non sono qui in questo momento. Ringrazio tutti coloro che lavorano con me in questo rifugio. Grazie.
Non vi mancherà la meravigliosa ricompensa che il mio Signore ha preparato per voi. Grazie per avermi
permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
Amen. Rimanete nella pace.
194 – 1 agosto 1989
Cari figli, chiedo a ciascuno di voi di riparare agli oltraggi commessi contro il mio Cuore Immacolato e il Cuore
del mio Divino Figlio. Questo è il momento nel quale il Signore vuole darvi grazie molto speciali. Pertanto, fate
riparazione anche oggi per le offese che ciascuno di voi commette contro i Sacri Cuori. Il mio grande desiderio
è che tutti ritornino a Dio e vivano riconciliati tra di loro. Sono la madre del Dio Eterno, la Madre di Gesù,
vostra madre. Voglio aiutarvi. Ascoltatemi. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi
benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
195 – 5 agosto 1989
Cari figli, oggi sono molto felice e desidero condividere questa gioia con ciascuno di voi in particolare. La vostra
presenza qui è per me motivo di grande gioia. Grazie per essere venuti ancora una volta. Siate colmi di gioia e
coraggio, cari figli. Non lasciatevi scoraggiare. Abbiate fiducia nel Signore, poiché la sua misericordia è infinita.
Sono la Regina della Pace. Lasciate che io vi guidi dolcemente e non sentirete il peso delle vostre difficoltà
giornaliere. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del
Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
196 – 8 agosto 1989
Cari figli, oggi vi invito a rinnovare i vostri cuori. Aprite i vostri cuori al Signore. Chiedo a ciascuno di voi di
avere una fiducia illimitata nel mio Cuore Immacolato e nel Cuore del mio Divino Signore. Il male più grande
che ancora è in ciascuno di voi è il peccato, di questo potete essere certi, poiché il peccato vi allontana
completamente da Dio. Cristo, essendo senza peccato, detestava il peccato, ma amava i peccatori con un
amore speciale, e spesso li visitava per perdonarli. Pertanto vi dico: non perdete la speranza. Siate fiduciosi nel
Signore. Vi chiedo anche di avere sempre sotto mano l’esorcismo composto da Papa Leone XIII, una preghiera
breve, ma molto efficace, per salvare le anime. Portatelo sempre con voi. Grazie per avermi permesso di
riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete
nella pace.
197 – 12 agosto 1989
Cari figli, l’umanità è sull’orlo della distruzione, che può provocare con le sue stesse mani. Quanto vi predissi a
Fatima per questo secolo è già iniziato. C’è il pericolo per l’umanità di una nuova guerra mondiale. Sento una
grande afflizione per ciò che vi attende, miei poveri figli innocenti, così minacciati dalla fame, dalla guerra,
dall’odio e dalla violenza. Questo è un tempo terribilmente doloroso per voi. Pregate e fate penitenza. La
punizione verrà solo se l’umanità non si converte. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta.
Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
198 – 15 agosto 1989
Cari figli, oggi siete accanto alla vostra Madre celeste, innalzata in corpo e anima alla gloria del paradiso. Oggi il
paradiso è in festa. Tutto il paradiso giubila nel contemplare il corpo glorioso della vostra madre celeste, che
riflette la luminosità della Santissima Trinità. Guardatemi anche voi e io vi trasmetterò la luce e la pace del mio
Signore e vostro Salvatore, Gesù Cristo. Nei vostri momenti più difficili, guardate alla vostra madre in paradiso
per ricevere coraggio e aiuto. Quando vi accade di cadere, quando sentite il peso della sconfitta o incontrate il
male e l’odio, venite a me e io vi darò sicuro sostegno. Oggi, guardando con occhi misericordiosi ai miei poveri
figli innocenti e peccatori, io dico: sono la vostra madre celeste. Sono la donna vestita di sole. Invito tutti voi a
rifugiarsi sotto il mio manto immacolato, per essere protetti e per portarvi a Gesù, il vostro misericordioso
Salvatore. Sono il rifugio dei peccatori. Oggi guardate al paradiso dove la vostra madre celeste fu elevata in
corpo e anima e io vi consolerò. In questi momenti, quando la furia del mio avversario è scatenata e riesce a
rovesciare così tanti con la forza del male trionfante, vi invito, miei poveri figli, a rimanere sempre in preghiera.
Siate strumenti della vittoria di Cristo. Rinunciate a ogni cosa, davvero a ogni cosa, e nell’ora della vostra
morte sarete trasportati direttamente in paradiso. Per incoraggiarvi e aiutarvi a camminare sulla strada per la
quale vi conduco, riverserò una pioggia straordinaria di grazie su ciascuno di voi. Grazie per avermi permesso
di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
Rimanete nella pace.
199 – 19 agosto 1989
Siate pieni di coraggio, poiché sono la Madre della Speranza e la Regina della Pace. Venite a me, figli miei,
poiché desidero portarvi tutti insieme a mio Figlio Gesù, presente in tutti i tabernacoli del mondo. Gesù è
presente nel sacramento eucaristico per aiutarvi a costruire questa unione e per darvi un esempio di come
amare donando completamente voi stessi. Non è insolito, nelle vostre vite, che due, tre o più persone che si
amano vengano separate. Mi sto riferendo alle persone che lasciano la loro terra natale per cercare lavoro in
paesi lontani. Quando essi partono, coloro che rimangono piangono per coloro che stanno partendo. Coloro
che partono lasciano un piccolo regalo o una fotografia, di modo che coloro che rimangono abbiano un
ricordo. Una testimonianza è una lezione d’amore nell’ora della partenza. Il Signore Gesù Cristo,
perfettamente Dio e perfettamente uomo, non vi lascia un simbolo, ma la realtà di se stesso. Cristo non è
lontano da voi. Egli va al Padre, ma rimane tra gli uomini. Non lascia un semplice oggetto ricordo. Egli è
realmente presente nell’Eucaristia, corpo e sangue, anima e divinità, sotto le apparenze del pane e del vino. Il
Cuore Eucaristico di Gesù farà grandi cose in voi. Siate docili. Non peccate più. Siate sempre in stato di Grazia.
Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello
Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
200 – 22 agosto 1989
Cari figli, abbiate fiducia nella divina misericordia. Non lasciatevi abbattere o sconfiggere dalle condizioni
attuali, ma tenete viva invece la speranza in un domani migliore. Avete un Padre in cielo e una madre che vi
ama con amore illimitato, pertanto non c’è bisogno che abbiate paura. Confidate nel Signore. Dono la mia
benedizione e il mio Cuore a tutti i bambini, ai malati, ai poveri, agli emarginati, agli afflitti, a tutti. Grazie per
avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito
Santo. Amen. Rimanete nella pace.
201 – 26 agosto 1989
Cari figli, non tutti hanno il dono di comprendere i miei piani, ma solo coloro che io ho chiamato ad essere
parte del mio esercito vittorioso. Pochi sono chiamati. Eppure la vostra Madre celeste, attraverso di loro, offre
la possibilità di salvezza a tutti i miei figli che camminano sulla via della perdizione. La vostra vita qui sulla terra
è, in effetti, una continua successione di incontri con Dio, con Cristo. Si, voi incontrate realmente Cristo in ogni
momento: nelle Sacre Scritture in quanto Parola di Dio; nei suoi ministri, in quanto maestri, sacerdoti e pastori;
nel vostro prossimo, specialmente nei bambini, nei poveri, nei malati e negli emarginati. Inoltre, incontrate
Cristo presente nei sacramenti, canali della sua azione salvifica. Che il Signore vi benedica tutti, tutti coloro che
hanno ricevuto i miei appelli urgenti. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico
nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
202 – 29 agosto 1989
Cari figli, oggi vi invito a pregare. Senza la preghiera non potete ottenere ciò che volete. Sappiate, miei cari
figli, che attraverso la preghiera voi riceverete molta gioia e molta pace. Attraverso la preghiera voi diventate
più ricchi della Grazia di Dio. Pertanto, cari figli, pregate, pregate molto. Desidero che la preghiera sia la vita
per ciascuno di voi. Vi chiedo di pregare specialmente per tutti coloro che sono lontani da Dio, affinché essi
ritornino. Aprite i vostri cuori oggi. In questo modo sarete più ricchi, poiché Dio regnerà nei cuori di tutti gli
uomini. Il vostro cuore di cristiani cerca la felicità e vuole farne l’esperienza nel contesto del vero amore, ma
questo è possibile solamente, lo ripeto, se voi aprite il vostro cuore al Signore. Pertanto, cari figli, pregate,
pregate, pregate molto. Non smettete di pregare. Che la preghiera possa regnare nel mondo intero, e che
ciascuno di voi possa essere sempre disposto a collaborare a questo piano di salvezza. Grazie per avermi
permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
Amen. Rimanete nella pace.
203 – 2 settembre 1989
Cari figli, vi amo e voglio dirvi: Dio, che vi ama, che è Amore, vi chiama oggi attraverso di me per vivere il suo
divino messaggio: il Vangelo. Con una testimonianza chiara e coerente, conservate intatto e fate fruttificare il
tesoro della fede cristiana donatovi attraverso il battesimo. Siate fedeli ai comandamenti del Signore, poiché
solo in questo modo potete essere salvati. Che il Signore misericordioso possa tenervi sotto la Sua immensa
protezione ora e per sempre. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel
nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
204 – 5 settembre 1989
Cari figli, siate colmi di coraggio, poiché sono la madre della Grazia e della misericordia. Apritevi a Dio, date a
Lui la vostra esistenza e crescerete costantemente nella vita spirituale. La vostra spiritualità deve abbeverarsi
alla pura fonte che è Cristo, Maestro dei maestri, Pastore delle vostre anime, modello supremo di ogni
educatore e di ogni educazione. Il mio Signore ha bisogno del contributo di tutti voi, affinché altri cuori
possano ricevere la Parola che non tutti capiscono, cioè la Parola di invito e donazione senza riserve alla causa
del Suo Regno. Se volete aiutare a continuare la Vita e la missione di Cristo, siate fedeli ai Suoi comandamenti,
poiché solo in questo modo potete essere realmente Suoi imitatori. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui
ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
205 – 8 settembre 1989
Cari figli, sono qui perché sono fedele a Cristo e perché amo ciascuno di voi in particolare. Desidero parlare e
testimoniare l’Amore di mio Figlio Gesù a tutti voi, affinché possiate credere in Lui ed essere salvati. L’umile
serva del Signore è oggi in mezzo a voi con la stessa intensità e lo stesso affetto con i quali il Divino Maestro
riceveva e benediceva le folle e specialmente le persone che soffrivano per i loro problemi. Vengo ad aiutare
tutti. Sono la Madre di tutti, specialmente dei poveri. Benedetti sono i poveri e coloro che, per Cristo, sono
specialmente sensibili verso i Suoi fratelli che soffrono per la mancanza di cose necessarie. Non preoccupatevi
di accumulare ricchezze. Dovreste mettere i beni che Dio vi ha donato a disposizione di tutti. Cercate
innanzitutto la vostra vita spirituale. Non sono qui per condannare i ricchi. Anche Cristo non ha duramente
condannato i ricchi per il fatto di essere ricchi o perché usavano abiti lussuosi. Ha duramente condannato i
ricchi che non consideravano i bisogni dei poveri che vivevano nella miseria. Cristo non ha condannato il
semplice possesso di beni materiali. Ma le Sue parole più severe erano dirette a coloro che usavano i loro beni
in modo egoista, senza pensare al loro prossimo che mancava delle cose necessarie. Vivete nell’amore
Immacolato del mio Cuore. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome
del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
206 – 9 settembre 1989
Cari figli, accettate la malattia e la sofferenza con amore, come ha fatto Gesù. Cristo, figlio di Dio, innocente,
conobbe la sofferenza nella Sua stessa carne. Pertanto, cari figli, non disperate. Confidate nella divina
misericordia. La malattia è, in effetti, una croce, una croce talvolta molto pesante, una prova che Dio permette
nella vita di una persona secondo un criterio che sorpassa la nostra capacità di comprensione. Ma non
dovrebbe essere considerata come una cieca fatalità, né necessariamente come una punizione. Non è
qualcosa che distrugge senza avere un aspetto positivo. Al contrario, anche se essa pesa sul corpo, la croce
della malattia, portata in comunione con la croce di Cristo, diventa essa stessa una fonte di salvezza, di vita, o
di risurrezione per la persona ammalata o per gli altri che la aiutano. Una volta ancora dico: non perdete la
speranza. Confidate nel Signore, poiché la Sua misericordia non ha limiti. Grazie per avermi permesso di
riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete
nella pace.
207 – 12 settembre 1989
Cari figli, sono la Madre della Speranza. Affido tutti voi, miei cari figli, a mio Figlio Gesù, il vostro misericordioso
Salvatore. Vi affido a Lui, e voi confidate in Lui. Affidate a Lui la vostra giornata oggi e in futuro, la vostra fede e
il vostro amore, le vostre opere, gioie e preoccupazioni, dispiaceri e speranze. Non scoraggiatevi, camminate
con speranza. Contate su un domani migliore. Non smettete di guardare alla croce di Cristo e in essa troverete
voi stessi, oggi e in futuro. Con uno speciale e caloroso appello, mi rivolgo alla giovane generazione, a voi
bambini e adolescenti: conservate la vostra eredità, conquistata e acquisita con difficoltà, sacrifici e preghiere
dei vostri antenati. Conservatela e sviluppatela. Lavorate per la Gloria di Dio, per il vostro stesso bene, per il
bene della società, del paese dove vivete, per il bene della chiesa in questa nazione, per la quale vostra Madre
ha una speciale attrazione. Dio è con voi. Non siete soli. La vostra Madre celeste è con voi per aiutarvi.
Confidate! Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del
Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
208 – 16 settembre 1989
Cari figli, lavorate per coltivare buoni sentimenti. Siate fratelli di tutti, anche di coloro che spesso sembrano
chiudere i loro cuori. Se a un certo punto avete la sensazione di non farcela, invocate Gesù Cristo, poiché Egli è
il solo orientamento del vostro spirito, la sola direzione per la vostra intelligenza, volontà e cuore. Egli è il
redentore dell’umanità. Egli è il redentore del mondo. In Lui c’è salvezza, e non c’è altra salvezza se non in Lui.
Egli vi ha insegnato con l’esempio e con la Parola che la via della salvezza è l’amore; prima e soprattutto
l’amore di Dio, e poiché Dio ha una cura paterna per tutti e vuole che l’umanità diventi un’unica famiglia, dove
ognuno tratta l’altro come un familiare, dovreste amarvi l’un l’altro come Gesù Cristo vi ha amato e insegnato.
Sono la Madre di Dio Figlio e vostra Madre. Non vengo dal cielo per giudicare nessuno, ma piuttosto per
aiutarvi a percorrere la strada che conduce alla salvezza. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una
volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
209 – 19 settembre 1989
Cari figli, pregate. Pregate molto. Pregate per coloro che pregano, per coloro che non sanno come pregare, e
per coloro che non vogliono pregare. Che tutti possano essere buoni (?). Pregate e fate ciò che Dio desidera da
voi. Ho bisogno di voi, miei cari figli. Aiutatemi. Soffro a causa di coloro che stanno lontani da Dio. Condividete
la mia sofferenza di madre. Non giudicate nessuno. Pregate, amate, portate con me la croce di questa
sofferenza per la salvezza di tutti. In questo momento benedico tutti i malati negli ospedali, tutti coloro che
soffrono nel corpo o nell’anima. Benedico i bambini. Benedico tutti voi, anziani e giovani, genitori e figli, tutti
coloro che sono presenti qui in questo momento, e infine benedico tutti i brasiliani, come anche tutti i
brasiliani che vivono in altre nazioni. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico
nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
210 – 23 settembre 1989
Cari figli, amate sempre e fate del bene a tutti. Dite sempre No al fallimento dell’amore, alla violenza e al male.
E dite Sì all’amore, poiché solo l’amore salva e costruisce. Mio Figlio Gesù Cristo vi offre la più grande gioia al
mondo, che è sapere come amare e sentirsi amati. Non scoraggiatevi. Abbiate fiducia. Non c’è ragione di
disperare. Come ha promesso, mio Figlio è con voi sino alla fine dei tempi con il Suo aiuto, la Sua Grazia, e il
Suo potere infinito. Coraggio, cari figli, siate sempre coraggiosi. Sono al vostro fianco per aiutarvi. Abbiate
fiducia in me. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del
Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
211 – 26 settembre 1989
Cari figli, custodite dentro di voi la verità e la sincerità. Non andate in giro a dire bugie. Dite sempre la verità,
poiché le bugie non appartengono a Dio, ma piuttosto al diavolo. Dovreste sempre cercare di essere un
esempio di dignità, in ogni circostanza, di modo che tutti i vostri fratelli imitino il vostro modo di agire. Siate
sinceri con i vostri fratelli. Comportatevi sempre come veri cristiani. Lo ripeto: dite la verità, poiché le bugie vi
distruggono spiritualmente. Siate anche maestri della verità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora
una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
212 – 29 settembre 1989 (2° anniversario delle apparizioni)
Cari figli, oggi vi invito a vivere i messaggi che vi ho dato negli ultimi due anni. Sappiate, miei cari figli, che la
mia presenza qui in mezzo a voi è una grande Grazia che Dio vi sta donando. Desidero che questa Grazia sia
vita in abbondanza per ciascuno di voi in particolare. Vivete i messaggi che vi ho donato per il vostro stesso
bene e per i vostri fratelli. Quando qualcuno vi offende perché vivete i miei messaggi, non siate tristi, figli miei.
Al contrario, il vostro cuore dovrebbe essere contento e ringraziare Dio per questa opportunità di mostrare la
vostra fede. Dio non vi abbandonerà mai. Egli è sempre con voi per aiutarvi in modo molto speciale, Egli mi ha
donato la Grazia di essere qui con voi. Non scoraggiatevi. Coraggio, cari figli. Che il mio Signore, in questo
momento, benedica il vostro Brasile. Che Dio benedica tutti voi brasiliani con pace e prosperità, serena
concordia, comprensione e fraternità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico
nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
213 – 30 settembre 1989
Cari figli, siate felici di essere cristiani. Mostratelo attraverso le vostre parole e il vostro comportamento, al
lavoro, in famiglia, in una parola ovunque, ovunque. Ad ogni possibilità che vi si offre, dovreste dare una vera
testimonianza di Gesù, non solo a parole, ma specialmente nei fatti. In questo modo vi comporterete come
veri discepoli di mio Figlio. Non è sufficiente dire: sono un cristiano. Innanzitutto dovete imparare ad essere un
cristiano. Se volete essere un vero cristiano, dovrete vivere i messaggi di Cristo con tutta la vostra forza e
coraggio, di modo che le vostre azioni parlino più forte delle vostre parole. Piantate fede, speranza, amore e
carità nei vostri cuori, poiché queste cose sono il sentiero sicuro che vi conduce al Padre, attraverso Gesù, la
vostra guida. Siate sempre fiduciosi, poiché sarò al vostro fianco in un modo straordinario per aiutarvi a
completare i vostri progetti. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome
del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
214 – 3 ottobre 1989
Cari figli, il mio Signore è sempre con voi. Egli vi aiuta sempre a progredire in conformità alla vostra forza di
volontà. Egli offre a tutti, senza distinzioni, una missione gloriosa da compiere e dona a ciascuno qualsiasi cosa
sia necessaria per proseguire nella missione affidatagli. A ciascuno è stata donata la libertà di scelta. Il Signore
dona a ciascuno la libertà di scegliere il sentiero da seguire. Ma c’è una cosa che dovreste tenere a mente: il
sentiero giusto vi porta sempre più vicino alle glorie del Signore. Il sentiero sbagliato vi blocca e ritarda la
vostra evoluzione spirituale. La prova che un cristiano ha fiducia nel Signore e vive i Suoi messaggi è nelle sue
azioni e non nelle sue parole. Abbiate fiducia. Lavorate con amore alla salvezza delle anime. Grazie per avermi
permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
Amen. Rimanete nella pace.
215 – 7 ottobre 1989
Cari figli, pace. Come è importante la pace per l’umanità. Ma non tutti cercano la pace. Cercate di vivere in
pace con i vostri fratelli, figli miei. Se farete così, avrete sempre al vostro fianco il sincero sostegno dell’amico
che Dio Padre ha mandato ad aiutarvi: Gesù Cristo. Non perdetevi d’animo. Abbiate fiducia nel Signore in ogni
momento della vostra esistenza. La vostra forza dipende dalla forza della vostra volontà. Gesù entrerà
gradualmente nei vostri cuori, creando all’interno della vostra anima un clima di pace, di amore, di gioia e di
felicità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio
e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
216 – 10 ottobre 1989
Cari figli, sono la Regina della Pace. Desidero che tutti voi collaboriate a questo piano di salvezza. Vi chiedo, vi
supplico: aiutatemi! Ho bisogno di voi. Vivete nella pace che vi offro. Amate sempre. Pregate e fate
riparazione. Vivete facendo sempre del bene, come fece Gesù, ed Egli sarà contento di voi. Sono sempre al
vostro fianco per darvi forza, per guidarvi e difendervi. Siate fiduciosi, pazienti e pieni di speranza. Presto una
nuova luce apparirà nelle vostre vite. Coraggio, cari figli, coraggio. Non tiratevi indietro. Andate avanti.
Pregate, abbiate fiducia ed entrate nel sicuro rifugio del mio Cuore Immacolato per far parte del mio esercito
vittorioso. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del
Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
217 – 12 ottobre 1989
Cari figli, siate sempre fiduciosi. Non lasciatevi distogliere dai problemi che invadono il vostro paese. Cercate di
ridurre questi problemi, per quanto possibile, sinché scompariranno. Pregate, pregate, pregate. Non
scoraggiatevi. Siate solidi come una roccia che le intemperie non possono scuotere. Cercate di fare le cose per
bene. Chiedete allo Spirito Santo di illuminarvi prima di prendere qualsiasi decisione. Non dovete essere tristi,
figli miei, perché ciò peggiorerà solo le cose. Abbiate coraggio, fede e speranza. Non scoraggiatevi. Sono al
vostro fianco per aiutarvi a compiere questa grande missione. Siate forti, in modo da non essere toccati e
trasportati via dalle correnti del piacere che vi compaiono dinnanzi, attendendo la minima opportunità per
trascinarvi in un grande abisso. Siate vigilanti. Rimanete sulla strada che vi ho mostrato. Sono la madre di
ciascuno, senza distinzione. Per questo voglio aiutarvi. Non sprecate il vostro tempo prezioso nella tristezza e
nel lamento. Combattete come veri soldati di Cristo, in guerra aperta con il nemico. Innanzitutto, dovete
conoscere il motivo di questa battaglia, in modo da risultare vittoriosi. La risposta vi sarà data nel Vangelo che
mio Figlio vi ha lasciato. Pertanto, vi invito a leggere un passaggio dal Vangelo tutti i giorni. Voglio aiutarvi.
Desidero che vi comportiate come bambini con me e io vi condurrò a Gesù. Grazie per avermi permesso di
riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete
nella pace.
218 – 14 ottobre 1989
Cari figli, sono molto contenta di essere qui con voi ancora una volta. Rimanete uniti nell’amore e nella
comprensione, di modo che la pace e la felicità regnino in voi. Lavorate su voi stessi, rinnovando la vostra
interiorità nel cammino dell’amore. E poi, per quello che vi è possibile, aiutate tutti coloro che hanno bisogno
del vostro aiuto. Cercate di essere sempre in stato di Grazia, così che Gesù possa essere sempre con voi. Con
Gesù al vostro fianco, tutte le vostre azioni saranno benedette da Lui e offerte al Padre. Fate la vostra parte.
Gesù vi aiuterà. Egli farà il resto. Aprite i vostri cuori, perché l’amore possa penetrare il vostro essere e,
lentamente, vi libererete delle vostre imperfezioni e sofferenze. Siate fiduciosi. Abbiate fiducia in voi stessi. C’è
un grande tesoro dentro di voi, ma dovete fare uno sforzo per trovarlo. Siate fiduciosi. Vi aiuterò facendo tutto
quanto posso. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre,
del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
219 – 18 ottobre 1989
Cari figli, date il meglio di voi nel vostro compito, sempre con amore, pazienza, sincerità e buona volontà, così
potrete aiutare tutti i vostri fratelli. Lasciate che il vostro cuore si riveli in favore dei vostri simili. Cogliete
questa opportunità che il mio Signore vi offre per crescere sempre di più nella vita spirituale. Desidero che
agiate con fiducia: mio Figlio e io saremo sempre al vostro fianco, aiutandovi nella nobile missione che Dio vi
ha donato. Imitate Gesù nelle Sue opere e nel Suo insegnamento. Se farete così, otterrete la pace e l’armonia
nei vostri cuori. Siete servitori nella messe del Signore. Ciascuno di voi deve purificare il proprio cuore, così il
seme di mio Figlio potrà dare un’abbondanza di frutti dentro di voi. Non scoraggiatevi. Coraggio. Rimanete
nella preghiera, nella sofferenza, nella speranza, poiché l’ora della vostra liberazione si sta avvicinando. Grazie
per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito
Santo. Amen. Rimanete nella pace.
220 – 21 ottobre 1989
Cari figli, siete liberi di fare ciò che vi piace, ma potete essere certi di una cosa: se non vi convertite, se non
ritornate a Dio, se non amate il vostro prossimo e non agite con bontà verso tutti, non troverete mai voi stessi.
Sarete come un navigatore smarrito, senza destinazione, che non sa dove sta andando. Se volete arrivare sani
e salvi alla fine del vostro viaggio, dovete seguire Gesù con fede, coraggio e forza di volontà nel Suo Vangelo,
attingendo da questo capolavoro l’aiuto del quale avete bisogno per la vostra crescita spirituale. Voi, che siete
cristiani, dovreste diffondere il Vangelo in ogni occasione che vi si presenta. In questo modo, potete aiutare a
risvegliare coloro che non hanno ancora avuto la felicità di sentire nei loro cuori la Gloria dell’opera lasciata da
Mio Figlio, affinché l’umanità intera possa raccogliere i frutti piantati da Lui nel corso dei secoli. Aiutate Gesù
ed Egli aiuterà voi. Anche voi dovete essere araldi costanti di Cristo e del Suo divino messaggio. Se farete così,
il mio Signore vi ricompenserà generosamente. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi
benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
221 – 24 ottobre 1989
Cari figli, siate onesti nelle vostre azioni e scoprirete il tesoro della saggezza dentro di voi. Dovete agire
coscienziosamente in ogni cosa. Cercate di mettere in pratica tutto ciò che mio Figlio vi ha insegnato con il Suo
Vangelo. Se farete così, il mio Signore vi ricompenserà. Dio è vostro Padre. Egli è la fonte dell’amore e della
bontà. Egli sa cosa è necessario per voi, pertanto non preoccupatevi. Abbiate fiducia, fede e speranza. Ciò che
chiedete a mio Figlio con fede, attraverso la vostra preghiera, potete essere certi che Egli ve lo concederà. Vi
dono la mia benedizione. Pregate per la vostra prosperità materiale e la vostra crescita nella fede. Grazie per
avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito
Santo. Amen. Rimanete nella pace.
222 – 24 ottobre 1989
Cari figli, sono la vostra Madre Immacolata. Sono sempre con voi per proteggervi e guidarvi. È giunta la mia
ora. I tempi dolorosi da me predetti sono arrivati. Vivete in un mondo che non considera più peccato il male.
Molti hanno perduto il senso del peccato, così il peccato viene sempre più commesso e giustificato, e un
numero crescente di anime precipita ogni giorno all’inferno. Ogni istante che vivete sulla terra, correte il
grande rischio di essere eternamente perduti. Certamente non posso chiedervi di stare immobili o di non
vivere in questo mondo. Per volontà di mio Figlio, vivete in questo mondo, ma non di questo mondo. Desidero
che voi seguiate solo mio Figlio, che è la vostra vita. Egli è salito al cielo per prepararvi un posto e per aiutarvi a
vivere in questo mondo sempre con gli occhi rivolti verso il paradiso. Non sarete mai ingannati da questo
mondo se, con me che vi conduco per mano, seguirete Gesù, vostra Via, Verità e Vita in ogni istante. Seguitelo,
preparatevi e convertitevi. Questa è l’ora della vostra conversione. Convertitevi. Grazie per avermi permesso
di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
Rimanete nella pace.
223 – 24 ottobre 1989
Cari figli, vivete sempre nella gioia che vi offre il mio Cuore Immacolato. Attraverso di voi la Madre celeste
desidera offrire la possibilità della salvezza a tutti coloro che camminano sul sentiero della perdizione. Aiutate
tutti a fuggire il peccato e a vivere nella Grazia e nell’Amore di Dio. Oggi vostra Madre, dal cielo, desidera
aiutare ciascuno ad adempiere alla volontà divina, poiché solo in questo modo potete essere santificati e
condotti al Padre. Siate fedeli. Fate ciò che dico. Vivete i miei messaggi e permettete a voi stessi di essere
condotti da me. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre,
del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
224 – 24 ottobre 1989
Cari figli, un uomo senza fede non ha nulla dentro di sé e non può offrire nulla di buono per gli altri. Pertanto,
prima di ogni altra cosa, dovete avere fede. E poi dovete fare tutto ciò che Gesù ha insegnato. Dovreste aprire
il vostro cuore al Signore, e chiedere il Suo aiuto per essere in grado di crescere sempre di più nella vita
spirituale. Siate persone di fede: la fede è la luce che splende per voi in ogni momento della vostra esistenza.
Confidate nella protezione speciale della vostra Madre celeste. Proseguite sulla via che vi sto mostrando.
Correte sempre e non stancatevi mai. Fate tutto ciò che dico. Alzate la voce per essere uditi. Voi mi ascoltate
quando mettete in pratica ogni cosa che vi ho insegnato. Se volete provare a voi stessi e ad altri la verità delle
mie parole, vivete i miei messaggi. Viveteli. Viveteli. Viveteli. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora
una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
225 – 24 ottobre 1989
Cari figli, gli angeli in cielo sono con la spada in mano per annientare coloro che corrompono la terra. Guai a
coloro che non si pentono e non cambiano le loro vite. Siete una generazione perversa e chiamate su di voi la
mano castigatrice che non tarderà a colpirvi. Se non vi convertirete, senza dubbio giungerà una punizione
peggiore del diluvio, come mai si è visto sinora. Il fuoco cadrà dal cielo e una grande parte dell’umanità sarà
distrutta. Camminate al mio fianco, poiché solo in questo modo posso aiutarvi a portare il peso sanguinoso
della grande prova che precederà la venuta del giorno del Signore. Siate vigilanti. Avete poco tempo a
disposizione. State all’erta. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome
del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
226 – 24 ottobre 1989
Cari figli, abbiate coraggio, fede e amore. Non siate afflitti. Sono al vostro fianco, anche se non mi vedete. Sono
la Madre di ciascuno, senza distinzioni. Pertanto, vengo nel mondo per chiamarvi alla conversione e per
indicare la via che conduce al Cielo. Siate buoni. Amatevi l’un l’altro come Gesù vi ama. Cercate di costruire la
pace, poiché se non lavorate in questa direzione, non incontrerete mai la pace. Non ricorrete alla violenza.
Soffrirete molto e continuerete a soffrire se non vi convertite. Pertanto convertitevi, cambiate la vostra vita e
ritornate a Dio. Sono vostra Madre e sono sempre con voi per aiutarvi. Non preoccupatevi. Abbiate fiducia
nella vostra Madre celeste. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome
del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
227 – 24 ottobre 1989
Cari figli, vivete in un mondo contaminato dal peccato. Tutta l’umanità è contaminata da questo veleno
invisibile, pertanto necessita di essere urgentemente curata dall’amore misericordioso di Gesù. Fate sapere a
ognuno che il peccato, nelle anime dei miei poveri figli, è come fango, ma la Grazia divina ha il potere di
cambiare persino i peccatori più perversi. Non peccate più. Ritornate a Dio seguendo il cammino dell’amore,
della fiducia e della penitenza, poiché solo così potrete arrivare alla salvezza. Dunque ritornate oggi, se volete
incontrare la pace nel vostro spirito. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico
nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
228 – 24 ottobre 1989
Miei amati figli, vi proteggo sempre e ovunque in ogni angolo della terra. Vi tengo sempre nel mio Cuore
Immacolato. Questa è l’ora della grande battaglia tra la Donna vestita di sole e il dragone rosso. Questi sono i
tempi del trionfo del mio Cuore Immacolato. Pertanto usate tutte le armi che ho preparato per voi, affinché
possiate essere sempre protetti da me. Seguitemi sulla via della sofferenza. Certamente si presenteranno
sempre delle difficoltà, ma abbiate fiducia, fede e speranza. Mio Figlio vi offre sempre luce e forza tramite lo
Spirito Santo, affinché possiate comprendere la vostra sublime missione. Portate anche una parola di conforto
e di speranza a coloro che vivono con voi, ad ognuno, specialmente ai più poveri e a coloro che più hanno
bisogno di conforto e di speranza, in quanto soffrono nel corpo o nell’anima. Camminate al fianco della vostra
Madre celeste, miei amati figli, e voi stessi sarete in questo mondo la luce immacolata che conquisterà le
tenebre del male e del peccato. Sono per voi Madre e Maestra. La mia missione di madre consiste nel fare
vivere Gesù in ciascuno di voi in pienezza. Abbiate sempre fiducia. Sono al vostro fianco. Fidatevi. Coraggio,
coraggio, coraggio. Vi benedico e incoraggio tutti nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen,
Rimanete nella pace.
229 – 24 ottobre 1989
Cari figli, l’umanità è contaminata dalla lebbra del peccato, e così sempre più povere anime si stanno
perdendo. Sono addolorata dalla perdita di molte anime. Se continuate a commettere altri peccati, non
otterrete mai la salvezza. Pertanto chiedete perdono. Pentitevi dei vostri peccati. Il pentimento è il primo
passo da intraprendere sulla strada della conversione. Fate tutto il possibile per evitare di provocare la collera
di Dio. Se chiedete sinceramente perdono, Egli vi perdonerà. Pentitevi. Pentitevi. Pentitevi. Camminate nella
mia luce. Camminate sulla strada che vi ho mostrato. Entrate nel rifugio sicuro del mio Cuore Immacolato,
poiché solo lì sarete salvati. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome
del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
230 – 24 ottobre 1989
Caro figlio (solo per Pedro), devi abituarti alla sofferenza, perché dovrai soffrire ancora molto. Ma abbi fiducia.
Abbi coraggio. Sarò al tuo fianco in tutte le tue prove. Rimani nell’amore del mio Cuore Immacolato. Sii
paziente. Confida nella tua Madre celeste. Sei molto determinato, ma spesso troppo. Stai attento. Sai bene che
qualsiasi cosa tu faccia senza di me, non è ben fatta. Pertanto, prima di qualsiasi decisione, parla con me e io ti
porterò su un sentiero sicuro. Ho bisogno di te, figlio mio. Sei nei miei progetti. Non posso fare ciò che vorrei
fare senza di te. Sii al mio fianco. Ti aiuterò in tutte le tue difficoltà. Fiducia, figlio mio, sempre fiducia. Sai
quanto ti voglio bene. Ti ringrazio per ciò che fai per me. Grazie, figlio mio, grazie.
231 – 24 ottobre 1989
Cari figli, sono la Regina della Pace. Sono la Regina del Cielo. Camminate con me e seguitemi sulla strada
dell’amore. Abbiate fiducia, coraggio, pazienza e speranza. Dal nostro dolore, presto sorgerà una nuova era di
luce. Non sentitevi soli. Io sono con voi. Oggi vi invito a unire voi stessi al mio Cuore Immacolato, per essere
protetti e condotti al Padre. Qui (battetevi il petto) siete al sicuro da ogni pericolo, e quando la tempesta
infuria, troverete rifugio e troverete la vostra pace. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una
volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
232 – 24 ottobre 1989
Cari figli, pregate il Santo Rosario ogni giorno. Il Rosario è la preghiera che io stessa vengo a chiedervi dal cielo.
Pregatelo spesso. Moltiplicate le vostre preghiere. Pregate il Rosario per i vescovi e per i sacerdoti, poiché
l’azione del diavolo condurrà molti sacerdoti e religiosi ad abbandonare la loro vocazione. Questa è l’ora del
grande combattimento. L’arma che vi dono per questo combattimento è la catena che vi lega al Mio Cuore
Immacolato: il Santo Rosario. Molti dei miei figli corrono il rischio di perdersi eternamente in questi momenti
decisivi, perché non c’è nessuno che preghi e faccia sacrifici per loro. Ma voi potete farlo. Pregate per loro.
Aiutatemi a salvare queste anime. Il mio Signore vi ricompenserà abbondantemente per quest’opera. Grazie
per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito
Santo. Amen. Rimanete nella pace.
233 – 24 ottobre 1989
Cari figli, siate modesti nel vostro modo di vestire. Ci sono molte mode che offendono Dio, Nostro Signore, e
così tante anime gettano se stesse nell’inferno ogni giorno. Date il buon esempio a tutti, specialmente con un
modo di vivere austero, rigettando le mode sempre più provocanti e oscene. Siate vigilanti. Uno dei vostri
peccati, per quanto piccolo possa essere, può danneggiare la vostra vita spirituale. Ricordate sempre che il
vostro corpo è il tempio dello Spirito Santo, e pertanto nulla di impuro dovrebbe macchiarlo. Siate vigilanti,
siate vigilanti, siate vigilanti. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome
del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
234 – 24 ottobre 1989
Cari figli, con l’immenso desiderio di portarvi tutti in Cielo, lascio il mio trono di Gloria e giungo dal Cielo alla
terra per chiedervi di pregare il rosario e di non offendere più Nostro Signore, il quale è già così offeso. Non c’è
problema che non possa essere risolto pregando il Rosario. Pertanto pregatelo sempre. Non cessate di
pregarlo. Prometto a tutti coloro che pregano il rosario tutti i giorni e diffondono questa devozione, che i loro
nomi saranno scritti nel mio cuore e non saranno mai cancellati. Se non ascoltano i miei appelli, molte anime
getteranno se stesse all’inferno per l’eternità. La Chiesa sarà perseguitata come mai prima e il Santo Padre
soffrirà molto. Pregate per lui. Il vicario di Mio Figlio dovrà soffrire molto, perché la Chiesa sarà vittima di
grandi persecuzioni. Questo sarà il tempo delle tenebre, e la Chiesa attraverserà una crisi orribile. Pregate per
la chiesa. Pregate per il Santo Padre. Pregate per voi stessi. Sono la vostra Madre Addolorata. Soffro per
ciascuno di voi. Soffro a causa della vostra sofferenza. Non temete. Sarò al vostro fianco per aiutarvi nelle ore
più difficili. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del
Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
235 – 4 novembre 1989
Cari figli, sono la Madre della misericordia e dell’amore. Vi chiedo di pregare e di fare penitenza per la
conversione dei peccatori, affinché possano ritornare a Dio e trovare la salvezza. Desidero mostrare a tutti i
miei figli la via che conduce alla salvezza attraverso il rosario, poiché esso è l’ancora di salvezza per l’umanità e
il rimedio per tutte le malattie. Iniziate adesso a pregare l’uno per l’altro. Pregate anche per voi stessi. Pregate
per il papa, poiché egli prega per voi. Pregate per i vescovi e per i sacerdoti, pregate per tutti coloro che hanno
bisogno delle vostre preghiere. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel
nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
236 – 7 novembre 1989
Cari figli, sentite molte difficoltà perché non pregate. Pregate e avrete la soluzione per tutti i vostri problemi.
Quando pregate, avrete sempre la propensione a pregare di più. Senza preghiera non otterrete mai nulla.
Continuate a pregare e sempre più acquisirete da me il gusto della preghiera. Siate sempre con me in
preghiera. Pregate, pregate, pregate. Vi aiuterò facendo tutto ciò che è in mio potere. Continuate a pregare e a
digiunare, affinché i miei progetti si possano realizzare. Con la vostra preghiera e il vostro digiuno, aiutate a
realizzare i miei progetti. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome
del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
237 – 11 novembre 1989
Cari figli, sono la Regina della Pace. Vi invito a vivere i messaggi che vi ho dato in modo più intenso. Non
dovreste vergognarvi di parlare dei miei messaggi, né dovreste aver paura. Non c’è alcun motivo di aver paura,
poiché sono al fianco di ciascuno di voi. Dunque non temete. Siate coraggiosi. I miei progetti possono essere
realizzati unicamente se ciascuno di voi inizia a vivere i miei messaggi. Pertanto viveteli, viveteli, viveteli oggi.
Non rimandate a domani ciò che potete fare oggi. Ringraziate Dio con me per questa Grazia di poter essere qui
insieme in questo momento. Ringraziatelo. Ringraziatelo. Ho fatto così tanto per voi, ma voi non volete
aiutarmi. Ho bisogno di voi. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome
del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
238 – 14 novembre 1989
Cari figli, sono la vostra madre celeste. Sono la Regina della Pace. Vengo dal cielo con amore per mostrarvi la
via che dovete percorrere, per essere in grado di incontrare la salvezza. Se seguirete il sentiero che vi mostro,
incontrerete la pace che il mio Cuore Immacolato ha preparato per voi. Siate vigilanti. State attenti. Oggi, più
che mai, c’è bisogno che voi guardiate alle cose del cielo, poiché i tempi nei quali vivete sono estremamente
pericolosi e voi correte il rischio di perdervi a causa della disobbedienza e dell’accettazione del peccato.
Ciascuno di voi percorra la via che vi ho mostrato! Sono la Madre di ognuno e desidero vedervi tutti felici.
Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello
Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
239 – 18 novembre 1989
Cari figli, sono la Madre dei poveri. Sono la Regina della Pace. Voi siete cristiani. Tutti voi cristiani, cercate di
condurre tutti i miei poveri figli alla pienezza della verità, che può essere trovata solamente nella Santa Chiesa
fondata da mio Figlio per portare il Vangelo di salvezza a tutte le genti. Non scoraggiatevi. Abbiate fiducia, fede
e speranza. Aiutate più che potete tutti coloro che hanno bisogno del vostro aiuto. Se farete così, il Signore vi
ricompenserà generosamente. Aiutate, aiutate coloro che hanno bisogno di voi. Sono la Madre dei più poveri
tra i poveri. Soffro per coloro che sono nel bisogno. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una
volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
240 – 21 novembre 1989
Cari figli, rispettate i vostri simili in tutte le circostanze. Non giudicate, poiché Dio solo è il giudice supremo. Io
sono la vostra Regina e condottiera. Se volete essere santi, rispondete al mio invito. Siate obbedienti.
Sforzatevi affinché la pace e l’amore regnino tra di voi. In tal modo sarete ogni giorno più felici, poiché Dio
regnerà nei vostri cuori. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del
Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
241 – 25 novembre 1989
Cari figli, sono la Regina della Pace. Sono la mediatrice di tutte le grazie. Oggi vi invito ad essere prudenti in
tutte le vostre azioni. State attenti. Prima di agire verificate se favoriranno la vostra crescita spirituale. Se le
vostre azioni non producono nulla di utile, non fatele. Sono la Madre della speranza e della fiducia. Gioite con
me. Riconciliatevi con Dio. Credete nel Vangelo. Non siate tristi. Gioite sempre. Che Dio benedica voi, le vostre
famiglie e la vostra nazione. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome
del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
242 – 28 novembre 1989
Cari figli, sono la Regina della Pace. Vengo nel mondo per insegnarvi a vivere il Vangelo e incontrare la
salvezza. Dite al mondo di oggi che la salvezza è in Gesù e che al di fuori di Lui non c’è salvezza. Aprite i vostri
cuori per amare. Non dimenticate mai che siete un dono di Dio per gli altri. Amatevi gli uni gli altri come Cristo
vi ha amato. Amatevi nel modo che mio Figlio ha stabilito. Trattate gli altri come volete essere trattati. Lasciate
che Dio parli al vostro cuore. Non fuggite da Lui. Egli ha qualcosa di importante da dire sul vostro futuro. Siate
pronti. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio
e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
243 – 2 dicembre 1989
Cari figli, oggi il mio messaggio è per tutti quelli che tra di voi sono genitori. Insegnate ai vostri figli
l’importanza di un rapporto personale con Gesù, il vostro amato Salvatore e amico. Insegnate loro
l’importanza della preghiera, dell’amore per il prossimo. Insegnate loro come coltivare la pace. Insegnate loro
a pregare. Voi siete i primi insegnanti dei vostri figli sulla via che conduce alla fede e alla santità. Nessuno può
sostituirvi in questo compito, di questo siate sicuri. Il compito di educare i vostri figli nel cammino della verità è
vostro. Dunque fatelo. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del
Padre, del Figlio, e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
244 – 5 dicembre 1989
Cari giovani, oggi il mio messaggio è per voi. Voi tutti dovreste sapere che il mio Signore spera molto da voi e
confida in voi per diffondere il suo messaggio divino. Imparate ad amare Cristo e ad amare il genere umano. In
una parola, imparate ad amare voi stessi, così, a vostra volta, diventerete più capaci di donarvi. In questo
modo sarete uomini e donne per gli altri, e il mondo di domani, grazie al vostro contributo, sarà un mondo più
ricco per l’umanità. Siate fedeli al Papa e ai vescovi in comunione con lui, così potrete rimanere fedeli a Cristo.
Voi siete, e dovreste esserlo sempre di più, apostoli per i giovani, testimoni di Cristo tra i vostri amici, sia sul
lavoro che durante lo sport, come pure nei vostri rapporti quotidiani di amicizia e di fraternità. Che ciascuno
possa incontrare la verità. Cristo è la verità, dunque amate la Verità. Gesù è la verità intera, alla quale lo spirito
di verità vi guiderà. Non sentitevi soli, cari giovani. Io sono con voi. Pregate per voi stessi e per la vostra
crescita nella vita spirituale. Con amore percorro con voi ogni singolo passo del cammino per aiutarvi a trovare
la via che conduce alla verità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel
nome del Padre, del Figlio, e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
245 – 8 dicembre 1989
Cari figli, sono l’Immacolata Concezione. Sono la Regina della Pace. Oggi, nella festa della mia Immacolata
Concezione, vi invito a rifugiarvi sempre di più nel mio Cuore Immacolato. Sono la vostra Madre Immacolata,
pura e senza macchia, poiché non ho mai conosciuto il peccato. Fui scelta per essere la madre del Verbo e, con
il mio Sì, vi ho dato mio Figlio, il vostro misericordioso Salvatore. Sono stata il sentiero attraverso il quale Dio è
giunto a voi. Pertanto, se volete andare a Dio, c’è bisogno che seguiate le mie tracce, perché il percorso è lo
stesso. Camminate nella mia luce. Dite il vostro Si al Signore, affinché i miei progetti possano essere realizzati.
Lasciate che la luce che vi dono qui non solo inondi le vostre anime, ma trabocchi in modi diversi, e avvolga e
inondi coloro che sono distanti, coloro che si trovano nelle tenebre del male e del peccato. Sono l’Immacolata
Concezione. Consacratevi ogni giorno al mio Cuore Immacolato. Le persone che si consacrano al mio Cuore
Immacolato troveranno la salvezza, poiché io stessa mostrerò loro i mezzi per raggiungerla. Sono la Madre di
Dio e vostra Madre. Madre di Dio, poiché con il mio Sì l’ho portato a voi. Madre vostra, perché mio Figlio in
persona vi ha affidati a me. Imparate da Gesù ad amare il vostro prossimo, ad essere generosi con tutti e a
cercare momenti di solidarietà con coloro che soffrono o hanno bisogno di voi. Non potete conoscere, amare,
e adorare la Santissima Trinità se non accettate l’intera rivelazione portata da mio Figlio. Pertanto accettate,
amate e vivete il Suo divino messaggio. Sono la vostra Madre Immacolata. Vengo dal cielo per rivelarvi ciò che
il mio Signore ha ordinato. Vivete nella gioia ciò che il mio Cuore Immacolato vi offre. Dite No al peccato. Siate
puri e docili. Proseguite sul sentiero che vi ho mostrato. Sono un’umile serva del Signore. Sono qui perché vi
amo in un modo straordinario. Aiutatemi. Ho bisogno di voi. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora
una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio, e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
246 – 9 dicembre 1989
Cari figli, anche oggi vi invito a pregare. Ho fatto così tanto per voi ma voi siete ancora lontani. Voi tutti sapete
che ho continuamente bisogno delle vostre preghiere e dei vostri sacrifici perché i miei progetti possano
realizzarsi. Se siete disposti ad aiutarmi, iniziate a fare oggi tutto quanto vi chiedo. Iniziate a lavorare con
amore per la salvezza delle anime. Vi ringrazio e vi garantisco che sarete ricompensati per questo lavoro.
Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio, e dello
Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
247 – 9 dicembre 1989
Cari figli, incontrerete alcune difficoltà in questo cammino, ma non perdetevi d’animo. Sono accanto a
ciascuno di voi per aiutarvi in qualsiasi cosa abbiate bisogno. Siate sempre fiduciosi. Non perdete la speranza. Il
vostro lavoro è motivo di grande gioia per me. Vi ringrazio per aver accettato questo lavoro con me, in questa
lotta decisiva. Grazie per tutto ciò che avete fatto per me e per mio Figlio. Potete essere certi che la vostra
ricompensa sarà grande. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio, e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete
nella pace.
248 – 12 dicembre 1989
Cari figli, sono la Regina della Pace. Ancora una volta, oggi vi invito a pregare. Pregate sempre e non
vergognatevi di chiamarvi cristiani. Siate fedeli a Cristo e alla Sua Chiesa. Non siete cristiani solo per voi stessi,
ma anche per altri. Pertanto aiutate tutti a vivere nella Grazia e nell’amore di Dio. Proseguite con coraggio sul
sentiero che vi ho indicato. Non perdetevi d’animo. Voi che mi state ascoltando, gioite, perché i vostri nomi
sono scritti in cielo. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del
Padre, del Figlio, e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
249 – 16 dicembre 1989
Cari figli, anche questo Natale vi invito a vivere più profondamente tutti i messaggi che il mio Signore vi ha
concesso attraverso di me. Se farete così, questo Natale sarà indimenticabile per voi. Siate fiduciosi. Gioite
sempre nel Signore. Lo ripeto: gioite. Il Signore sta per arrivare e con Lui arriva la pace, la pace che desidero
per ciascuno di voi. Andate incontro al Signore con gioia. Preparatevi. Aprite i vostri cuori. Riconciliatevi con
Dio e con il vostro prossimo. Solo in questo modo potete sentire la mia presenza e quella di Mio Figlio questo
Natale. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio,
e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
250 – 19 dicembre 1989
Cari figli, oggi il mio messaggio è semplicemente questo: lasciate che l’amore e l’armonia siano tra di voi.
Nessuna violenza. Vi chiedo di amare sempre e fare del bene a tutti, poiché se lo farete Mio Figlio e io saremo
contenti di voi. Procedete con fiducia. Siate sempre di più puri e umili. Sono al vostro fianco per insegnarvi la
strada che ho indicato. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del
Padre, del Figlio, e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
251 – 23 dicembre 1989
Cari figli, questo Natale possiate tutti rimanere nel mio Cuore Immacolato. Poiché solo qui (battetevi il petto)
incontrerete la pace. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del
Padre, del Figlio, e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
252 – 26 dicembre 1989
Cari figli, dovete sapere che dalla vostra conversione dipendono molte cose. Dunque convertitevi, convertitevi,
convertitevi. Non restate con le mani in mano. Fate qualcosa per la vostra conversione. Sono vostra madre e
voglio aiutarvi. Ma senza il vostro aiuto non posso fare nulla. Dunque aiutatemi. Grazie per avermi permesso di
riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio, e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete
nella pace.
253 – 30 dicembre 1989
Cari figli, ecco il mio messaggio per oggi. Desidero che continuiate a pregare il santo rosario. Ogni volta che
avete il rosario in mano, mi state invitando a pregare per voi e, poiché sono vostra madre e vi amo tanto,
intercedo presso mio Figlio per ciascuno di voi. Non sentitevi soli. Sono sempre al vostro fianco per aiutarvi.
Siate fiduciosi. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre,
del Figlio, e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
254 – 1 gennaio 1990
Cari figli, sono la Regina della Pace. Iniziate questo anno al mio fianco, poiché solo in questo modo troverete la
pace. In questo nuovo anno, permettete a voi stessi di essere dolcemente condotti da me. Così sarete sempre
al sicuro e protetti. Confidate nel mio Cuore Immacolato. Sono la Regina della Pace. Attraverso la mia
mediazione, tutta l’umanità è invitata a ritornare a Dio. Dite il vostro Sì al Signore che vi chiama a seguire suo
Figlio Gesù, che fece di se stesso un grande esempio di obbedienza per ciascuno di voi. Ritornate, ritornate,
ritornate. Ho fretta e ora mi rivolgo a voi con quest’ultimo accorato appello: RITORNATE. Grandi eventi che ho
predetto a Fatima accadranno quest’anno. Pregate e convertitevi. Come ho detto, molte cose dipendono dalla
vostra conversione. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del
Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
255 – 2 gennaio 1990
Cari figli, sono la Regina della Pace. Oggi vi invito ad abbracciare gli insegnamenti di mio Figlio con amore e
sincerità. In tal modo la vostra vita sarà rinnovata e voi sarete felici in ogni istante della vostra esistenza. Siate
piccoli e amate sempre di più. Rimanete con me. Così, giorno dopo giorno, vi condurrò su un sentiero sicuro.
Per molti anni vi ho mostrato con amore la via che dovete seguire. Pertanto percorretela con risolutezza. Sono
vostra madre e desidero, un giorno, vedervi riuniti in cielo. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora
una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
256 – 6 gennaio 1990
Cari figli, non preoccupatevi per la diffusione dei miei messaggi. Lasciate che la vostra Madre celeste si prenda
cura di ogni cosa. Da parte vostra chiedo solamente di accettare i miei messaggi e di viverli, per il vostro bene
e per il bene dei vostri fratelli. Sono con voi da così tanto tempo, ma ancora non comprendete il motivo della
mia presenza. Pregate lo Spirito Santo che vi illumini e comprenderete meglio. Grazie per avermi permesso di
riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete
nella pace.
257 – 9 gennaio 1990
Cari figli, aprite le porte a Cristo. Aprite il cuore a Cristo. È un amico esigente, ma che non vi ingannerà e non vi
abbandonerà mai. Abbiate fiducia in Cristo. Abbiate fiducia nel suo amore misericordioso. Cristo è con voi. Non
siete soli. Non abbiate paura, poiché tutti coloro che appartengono al mio esercito non devono avere paura.
Potete essere certi della mia protezione speciale. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta.
Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
258 – 13 gennaio 1990
Cari figli. Andate, tutti voi, a incontrare mio Figlio, poiché solo Lui è Via, Verità e Vita. Solo in Lui c’è salvezza
per il mondo, e senza di Lui nessuno può trovare la salvezza. Pertanto, ritornate a Dio. Ritornate, ritornate,
ritornate. Tutti voi dovete cercare di vivere il Vangelo lasciato da mio Figlio, poiché solo in questo modo
percorrerete il sentiero che vi condurrà alla vera perfezione. Percorrete sempre la via che ho preparato per voi
e lasciatevi condurre da me con piena fiducia. Sono qui per aiutarvi, ma se non c’è sforzo da parte vostra, la
vostra conversione diventa molto difficile. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi
benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
259 – 16 gennaio 1990
Cari figli, oggi vi invito a ritornare a Dio tramite i suoi insegnamenti. Egli vi sta chiamando e vi attende con
l’immenso amore di un Padre. Non voglio forzarvi. Desidero che il vostro ritorno a Dio sia libero e consapevole.
Accettate l’invito ad assumere le vostre responsabilità giorno dopo giorno. E accettatele rapidamente. Non
lasciate a domani ciò che potete fare oggi. Sono vostra madre. Vengo dal cielo sulla terra per mostrarvi il
cammino che conduce alla salvezza. Ho fretta, dunque state attenti. Non state con le mani in mano, poiché il
domani appartiene al Signore, e voi non conoscete il futuro. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora
una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
260 – 20 gennaio 1990
Cari figli, non preoccupatevi. Mio Figlio è con voi. Egli è il vostro grande amico e vi ama moltissimo. Per
scoprire questo, dovete trascorrere del tempo con Lui conversando in preghiera. La vostra amicizia con Lui può
crescere solamente attraverso questo dialogo. E in questo devoto dialogo dovrete sentirlo dire: SARETE MIEI
AMICI SE FARETE CIÒ CHE VI COMANDO. Seguite la via indicata da mio Figlio. Egli vuole aiutarvi a risolvere i
difficili problemi che la vita presenta e vuole che voi sappiate che, nonostante le domande senza risposta e i
problemi insolubili, Egli vi ama sempre. Vivete alla luce di queste verità. Lasciate che mio Figlio vi conduca alla
verità. Vivete nella pace e nell’amore di Cristo, e aiutate altri a conoscerlo. Grazie per avermi permesso di
riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete
nella pace.
261 – 23 gennaio 1990
Cari figli, sono la Madre di Dio Figlio e vostra madre. Siate uniti a mio Figlio e pregate per coloro che non lo
conoscono. Vi chiedo di pregare per coloro che non pregano e per coloro che non sanno come devono
pregare. Vi chiedo anche di pregare per coloro che hanno perduto la fede in Dio e nella Sua infinita
misericordia. Lasciate che la luce e la presenza salutare di Cristo risplenda nella vostra vita, di modo che tutti i
vostri fratelli possano scoprire la bontà piena d’amore di Dio. Sono vostra madre del cielo. Ho fatto così tanto
per voi che, per quanto voi preghiate e offriate sacrifici, non sarete mai in grado di ringraziarmi abbastanza.
Sono la vostra buona Madre. Vi dono tutto e in cambio chiedo solo di accettare il messaggio del mio Divino
Figlio. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e
dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
262 – 27 gennaio 1990
Cari figli, il mio messaggio per oggi è semplicemente questo: non negatemi la gioia di vedervi camminare
giorno dopo giorno all’incontro con il mio Divino Figlio. Cercate Gesù con amore, facendo uno sforzo per avere
una fede personale, poiché solo Lui può essere la fonte di vera gioia, serenità e pace. Grazie per avermi
permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
Amen. Rimanete nella pace.
263 – 30 gennaio 1990
Cari figli, non pensate che Dio vi abbia dimenticato. Voi avete dimenticato Dio. Egli vi chiama sempre e vi
attende a braccia aperte, ma voi siete sempre più distanti da Lui e dal Suo amore misericordioso. Pertanto,
vengo nel mondo per chiamarvi alla conversione perché, se non vi convertite, se non ritornate a Dio, non
sarete mai salvati. Dunque ritornate, ritornate, ritornate. Sono vostra madre e voglio aiutarvi. State sempre al
mio fianco e io vi condurrò su sentieri sicuri. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi
benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
264 – 3 febbraio 1990
Cari figli, state sempre vicino a mio Figlio e a me. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta.
Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
265 – 6 febbraio 1990
Cari figli, oggi il mio messaggio è ancora per tutti coloro che tra di voi sono genitori. Amate i vostri figli come il
più grande dono che Dio vi ha dato. Fate loro conoscere Cristo e guidateli su questo sentiero. E siate più che
mai coraggiosi, pieni di fede e di speranza. Il vostro compito è grande, ma non perdetevi d’animo. Confidate
nel mio Cuore Immacolato. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome
del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
266 – 10 febbraio 1990
Cari figli, sono la Regina della Pace. Sono la madre del puro amore. Siate certi che vi amo molto e che desidero
vedervi tutti felici. Mio Figlio Gesù chiama ciascuno di voi ad abbandonare il peccato e a vivere nella Grazia
della Sua luce di fede, di speranza e d’amore. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi
benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
267 – 13 febbraio 1990
Cari figli, non perdetevi d’animo. Non perdete la speranza. Sono con voi per condurvi a Gesù. Dunque non
siate tristi, perché io, la vostra madre celeste, sono al vostro fianco per aiutarvi con amore. Grazie per avermi
permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
Amen. Rimanete nella pace.
268 – 17 febbraio 1990
Cari figli, ecco il mio messaggio per oggi: ho bisogno della vostra costante collaborazione per poter aiutare tutti
i miei poveri figli che sono lontani da Dio e da me. Pertanto, miei cari figli, vi invito ad accettare con amore
tutti i messaggi che vi ho trasmesso, in quanto attraverso di loro desidero aiutarvi a incontrare la vera santità.
Dunque pregate, cari figli, affinché io possa aiutarvi. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una
volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
269 – 20 febbraio 1990
Cari figli, sono la Regina della Pace. Con immenso amore chiedo a ciascuno di voi di essere solidale con coloro
che vivono in estrema povertà. Vi chiedo anche di non scoraggiarvi, perché io sono al vostro fianco per aiutarvi
a vivere sempre in pace e armonia. Aprite i vostri cuori al Dio della saggezza e della misericordia. Voi, figli miei,
[…?] e io vi amo molto. Desidero che Dio, autore della giustizia e della pace, vi conceda gioia vera, amore
autentico e fraternità duratura. Possa Egli colmarvi con i suoi doni per sempre. Questo è il messaggio che vi
dono oggi nel nome del Signore. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel
nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
270 – 24 febbraio 1990
Cari figli, Gesù vi guarda e vi ama. Aggrappatevi a Lui. Lasciatevi guidare dal Suo Spirito di luce e di forza.
Riservate del tempo per riflettere sul Suo messaggio e per meditare la Bibbia, poiché solo in questo modo
crescerete spiritualmente. Desidero che Dio continui ad occupare il posto che gli appartiene in ogni cuore
umano, affinché ciascuno possa scoprire che, senza il Suo amore misericordioso, nessuno potrà mai essere
felice. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
271 – 27 febbraio 1990
Cari figli, oggi sono con voi ancora una volta e, a nome del Signore, desidero darvi grazie straordinarie. Chiedo
a ciascuno di voi di vivere con amore e umiltà tutti i messaggi che vi ho dato. Ma state attenti, non lasciate a
domani ciò che potreste fare oggi. Vi chiedo di mettere in pratica immediatamente i messaggi. Desidero che
Dio vi aiuti, voi e le vostre famiglie, a crescere nella fede, nella speranza e nella carità. Grazie per avermi
permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
Amen. Rimanete nella pace.
272 – 3 marzo 1990
Cari figli, il messaggio che trasmetto oggi nel nome del Signore è semplicemente questo: vengo a dirvi
coraggio, siate fiduciosi. Siate fiduciosi nella vita. Abbiate fiducia l’uno nell’altro, in modo da poter ricostruire,
insieme a uomini di buona volontà, un Brasile più bello, riconciliato, unito nella pace. Spero che terrete sempre
viva la fiamma della speranza nei vostri cuori, poiché il Signore vi ama ed è fra di voi. Desidero che Lui vi tenga
nella sua gioia, ora e in ogni istante della vostra esistenza. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui un’altra
volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
273 – 6 marzo 1990
Cari figli, il mio invito oggi è semplicemente questo: leggete un brano del Vangelo ogni giorno e nutritevi della
Parola di Dio. Con questa Parola diverrete saggi e comunicherete [….?] vivendo come cristiani tra i vostri
fratelli e le vostre sorelle. Sforzatevi di essere testimoni dell’amore di Cristo, mettendo in pratica la Sua Parola
di vita. Facendo ciò sarete segni dell’amore di Cristo. Continuate su questa strada. Sforzatevi di farlo nel nome
del Signore, che non viene per essere servito ma per servire. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui
un’altra volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
274 – 10 marzo 1990
Cari figli, starò con voi ancora per un po’ di tempo, ma la vostra conversione dovrebbe avvenire ora. Vengo dal
cielo in questo luogo benedetto da Dio con amore, per aiutarvi. Eppure voi ancora non comprendete il
significato della mia presenza. Pregate lo Spirito Santo, affinché possiate comprendere meglio. Grazie per
avermi permesso di riunirvi qui un’altra volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
Amen. Rimanete nella pace.
275 – 13 marzo 1990
Cari figli, credete nel messaggio di conversione e di vita che vi propongo. Convertitevi e vivetelo. Sarete
veramente felici se farete tutto ciò che ho indicato. Se seguirete la via che ho preparato con amore, potete
essere certi che la Grazia di Dio non vi abbandonerà mai e che io sarò sempre con voi. Cercate di vivere i miei
appelli. Sforzatevi. Tutto dipende da voi. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui un’altra volta. Vi benedico
nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
276 – 17 marzo 1990
Cari figli, non lasciate che le tentazioni del mondo rubino la vostra fede, perché essa è preziosissima per Dio.
Abbiate fiducia nel mio Cuore Immacolato. Fate tutto ciò che ho indicato. Sarò sempre al vostro fianco per
aiutarvi, dunque non temete. Abbiate fiducia nel Signore e in me, e non mancherete di nulla. Grazie per avermi
permesso di riunirvi qui un’altra volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
Rimanete nella pace.
277 – 20 marzo 1990
Cari figli, molti di voi hanno ancora i cuori chiusi a Dio, dunque pregate che li possano aprire. Vengo dal cielo
per aiutarvi a vivere il messaggio del mio divin Figlio. Ma non potete vivere il messaggio divino vivendo nel
peccato. Pertanto convertitevi, convertitevi, convertitevi. Riconciliatevi con Dio. Aprite il vostro cuore. Sono
vostra Madre e vi porto sempre nel mio Cuore Immacolato. Vi raccomando di pregare di più, perché non posso
aiutarvi senza le vostre preghiere. Pregate, pregate, pregate. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui
un’altra volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
278 – 24 marzo 1990
Cari figli, questo è il messaggio che trasmetto oggi nel nome del Signore: sono la Madre di Dio, il Figlio, e vostra
Madre misericordiosa. Ascoltate con fiducia gli appelli di mio Figlio Gesù, che dimora in tutti coloro che
credono in Lui. Siate fiduciosi e sforzatevi sempre di più, perché gli appelli dal cielo sono davvero seri. Ricevete
con amore tutti gli appelli che vi ho trasmesso in questi ultimi tempi. Siate piccoli, puri e docili, poiché Cristo
conta su di voi. Egli vi ama e spera nel vostro ritorno e nella vostra collaborazione. Anche se vi sentite distanti,
Egli non è lontano da voi. Al contrario, Egli vi stringe al Suo Cuore, affinché possiate sentire il Suo affetto e
stabilire un dialogo tra Padre e figlio. Scoprirete la presenza di mio Figlio in mezzo a voi vivendo in armonia,
nella giustizia e nella pace di Dio. Essi vedranno Cristo in voi se praticherete la carità e la mansuetudine,
specialmente con i più bisognosi.
Mio Figlio ha bisogno della vostra testimonianza e del vostro amore, affinché il messaggio del Vangelo possa
mettere radici ed essere diffuso in ogni angolo del mondo. Vengo per aprire i vostri occhi sulle insondabili
ricchezze di vita che Dio vi dona. Se incontrate la Sua Parola e la seguite, se scoprite la grandezza dell’amore
che Egli ha per tutti gli uomini, allora capirete che vale la pena di vivere la vostra vita. Dunque non disperate.
Abbiate fiducia nell’amorevole misericordia del Signore. Miei cari figli, venite qui pieni di gioia e di fiducia,
mettendo da parte le trame del mondo, per incontrare veramente Gesù, Via, Verità e Vita, verso la quale Egli
invita tutti voi a seguirlo con amore. Mio Figlio vi chiama non solo per camminare con Lui in questo viaggio
della vita. Egli vi invia al posto Suo per essere Suoi testimoni nel mondo, concretamente, dinnanzi ad altri
come voi, alla ricerca della via, della verità e della vita, ma che non sanno dove andare. Dunque è giunta la
vostra ora, cari figli, e voi non potete trascurare questa urgente chiamata. Non siete soli lungo la via. Io sono
con voi. Camminerò con voi, sarò la vostra compagna lungo la via e, con il mio aiuto, sarete in grado di seguire
la vocazione offertavi da mio Figlio. Gioite, perché il cielo è con voi.
Non perdete la speranza. Non temete. Mio Figlio sa bene cosa c’è in voi. Egli solo sa. Apritegli il cuore. Lasciate
che Lui parli al vostro cuore, poiché Lui solo ha la Parola di vita eterna. Mio Figlio è il sole divino che illumina
tutti coloro che vivono sulla terra. Pertanto non siate tristi. Egli sa perfettamente ciò di cui avete bisogno. Gesù
è con voi, cari figli. Egli ha stabilito la sua dimora tra di voi, cammina al vostro fianco, con amore. Credete nel
massaggio della salvezza.
Rifugiatevi nel mio Cuore Immacolato. Qui siete al sicuro da qualsiasi pericolo. Siate fiduciosi e pregate
sempre. Ricordate sempre che non camminate mai da soli. Mio Figlio è il vostro fedele compagno, non vi
abbandonerà mai, è sempre vicino. In modo tutto speciale, Egli è vicino a voi nei sacramenti. Egli vi ha fatto
figli di Dio nel battesimo e vi ha rafforzato nella cresima per essere suoi testimoni. Nell’Eucaristia, mio Figlio
viene a voi come cibo per le vostre anime. Egli è l’Agnello di Dio, che toglie i vostri peccati nel sacramento della
riconciliazione. Nel matrimonio, Egli vi concede le grazie necessarie per rimanere fedeli al Suo amore che vi ha
promesso all’altare e per educare i vostri figli come figli del Padre. Nel sacramento dell’Ordine, Egli conferma
diaconi e sacerdoti nella loro speciale vocazione, donando loro le grazie necessarie per essere Suoi
ambasciatori e ministri del popolo di Dio. Nell’unzione degli infermi, Egli cancella i loro peccati e porta sollievo
e forza a malati e morenti, dando loro fiducia nella misericordia di Dio.
Potete essere certi, cari figli, che Gesù vi è vicino. Quando avete bisogno di Lui, Egli viene a voi, vi solleva e vi
porta sulle sue spalle, poiché Egli è il Buon Pastore. Non abbiate paura di costruire le vostre vite sul
fondamento, Cristo stesso. Egli sarà la vostra gioia e la vostra pace. Gioite, poiché il Signore è buono e la sua
misericordia infinita. Insegnate l’un l’altro l’amore che Dio ha per ciascuno di voi. Insegnate con la fede e
l’esempio. Sapete bene che Dio non inganna, ma è la luce sicura che guiderà il vostro cammino. Non barattate
mai la vostra libertà di figli di Dio con la schiavitù che deriva dall’egoismo e dal peccato.
Sono vostra Madre e vengo dal cielo per aiutarvi. Non vengo per obbligarvi. Siete liberi di seguire la via che
volete, ma state attenti a non percorrere il sentiero sbagliato. Sappiate che da soli non otterrete mai nulla e
che è per questo che sono al vostro fianco. Ascoltatemi.
Lasciate che Gesù e il Suo messaggio operino cambiamenti nelle vostre vite. Egli vi sta chiamando a fare a un
vero viaggio con Lui, un viaggio di fede, che deve orientare in modo nuovo tutta la vostra generosità, il vostro
entusiasmo e il vostro coraggio. Senza dubbio sarà un’avventura meravigliosa. Mio Figlio conta su di voi, conta
sul vostro aiuto per liberare il mondo dal peccato e dall’egoismo. Egli è la luce sicura di un mondo ottenebrato
dalla fuga dalle realtà della vita e dalla confusione dei valori. Non permettete che il vostro potenziale sia
dissipato. Gesù ha bisogno di tutto ciò che potete dare. Ma non dimenticate: per mio Figlio non è importante
ciò che possedete, ma piuttosto ciò che siete. Siate lieti di poter dare generosamente. Siete figli di Dio. Siete il
popolo eletto di Dio. Egli vi ha creato a Sua immagine e somiglianza. Egli vi ha scelto e vi ama. Mio Figlio vi
chiama ad essere santi. Vuole che voi siate santi. Non chiama solamente i vescovi, i sacerdoti e i religiosi ad
essere santi. Egli sta chiamando ciascuno di voi e tutti insieme. Cercate di viaggiare insieme, uniti in Cristo nella
fede, nella speranza e nell’amore. Non abbiate paura di portare Cristo ai vostri amici. Siate evangelizzatori.
Agite con amore e dedizione per la salvezza delle anime. Sono con voi da così tanto tempo e ancora non
capite. Non restate con le mani in mano, in nome dell’amore che avete per mio Figlio Gesù. Fate qualcosa per
voi stessi e per i vostri fratelli. Lo ripeto: non state con le mani in mano. Cercate di aiutare voi stessi. Dio vi ha
pensato da sempre e vi ha amato come persone uniche. Egli conosce ciascuno di voi per nome e sa
perfettamente ciò di cui avete bisogno. Pertanto non perdetevi d’animo. Cercate solo di vivere come il Signore
desidera. Per scoprire la volontà del Signore per la vostra vita, avete bisogno di ascoltare la Parola di Dio, di
pregare, di condividere le vostre domande e scoperte con altri, di discernere e valutare i doni che ricevete.
Preparate la via del Signore, il quale non smette di giungere a voi come nella notte santa, per arricchirvi con la
Sua Vita e la Sua presenza. Lasciate che nei vostri cuori rimanga sempre uno spazio che solo Lui può riempire.
Aiutate tutti a scoprire sempre di più, stupiti e fiduciosi, che Dio è il vostro bene. Sappiate, figli miei cari, che
Egli vi ama molto e che vuole vedervi sempre felici. Meritate il meglio nelle vostre vite. Aprite i vostri cuori al
Dio della saggezza e della misericordia, che vi offre la pienezza della vita già qui sulla terra, e più tardi in cielo.
Vi sarà chiesto conto di tutto ciò che avete fatto qui sulla terra. Pertanto fate attenzione a mantenere ferma e
sicura la vostra fede in Cristo. Vivete la vostra fede in modo coerente e con fervore. Non lasciatevi conquistare
da ogni sorta di tentazione che tenta di estromettere la vostra fede e farvi dimenticare la vostra dignità di
esseri umani e di cristiani. Sappiate, miei cari figli, che Cristo è il vostro grande e buon amico. Non vi ingannerà
e non vi abbandonerà mai.
Egli ha detto di essere la via.
Egli è la via con gli insegnamenti del Suo Vangelo e gli esempi della Sua vita. Se altre vie si aprono di fronte a
voi, esse vi possono sedurre con prospettive di mete tanto facili quanto ambigue, ma non dimenticate: mio
Figlio è la vostra sola via. Egli vi conduce a una piena realizzazione delle speranze riposte nella parte più intima
del vostro cuore
Egli ha detto di essere la verità.
In effetti, Egli è la Parola del Padre. Voi volete la verità su voi stessi e sul mondo, sul mistero del male e della
sofferenza, sulla vita e sulla morte. Vi vengono offerte molte verità prive di fondamento, piene di arrogante
ottimismo o contaminate dal verme del relativismo e del pessimismo. Mio Figlio è la Verità assoluta, attraverso
la quale il Padre offre all’umanità una risposta convincente a tutte le domande che la tormentano. L’umanità
può scoprire in Lui la piena verità riguardo a se stessa e al mondo. GESÙ HA DETTO DI ESSERE LA VITA. Si, cari
figli, Gesù è la vera vita. Egli è morto ed è risorto dai morti, vincendo per sempre il peccato. Gesù dona questa
nuova vita, vittoriosa sulla morte, a coloro che credono in Lui, poiché questa è la volontà del Padre: che tutti
coloro che vedono il Figlio e credono in Lui, abbiano la vita eterna.
Ciascuno di voi è chiamato alla santità. Dio ha scelto esattamente voi, per amore, per essere i Suoi santi. Dio vi
sta chiamando. Anche se avete fatto esperienza delle tenebre del peccato grave, Egli vi sta chiamando. Egli, più
che ogni altro, sa che c’è una grande riserva di bene in ciascuno di voi, perché vi ha creato a Sua immagine e
somiglianza. Il Signore conosce benissimo tutte le vostre difficoltà, ma conosce anche la vostra grande
disponibilità a comportarvi correttamente e a seguire Cristo, poiché sapete che Egli è la Via, la Verità e la Vita.
Vi incoraggio, cari figli, a non perdere fiducia in voi stessi. Siate santi, di modo che altri possano essere ispirati
alla santità. Seguite Cristo, di modo che altri possano cercarlo. La santità è la vostra regola di vita. Ricordatelo
sempre. Date testimonianza con la vostra vita che appartenete a Cristo. Riconciliatevi con Dio. Andate al
sacramento della confessione, che vi farà toccare con mano l’infinita bontà di Dio e la grandezza della Sua
misericordia.
SONO LA REGINA DELLA PACE
Vengo per portarvi la pace. Possa essere questo il momento giusto per una verifica spirituale e – se necessario –
per riparare e correggere il vostro itinerario. In tal modo incontrerete nuovamente la gioia di vivere e avrete
una maggiore bontà e spirito di comprensione. Non dovete vergognarvi di testimoniare con la vostra vita che
appartenere a Cristo. Voi dite che è difficile essere un cristiano. È davvero un lungo viaggio. Eppure, mio Figlio
fa appello alla vostra libertà. Egli vi invita a credere, a maturare e a portare frutto. Egli spera da voi una
risposta che abbracci la vostra intera vita. Anche quando siete tristi, cercate di ricordare sempre che Gesù è
vostro amico. Egli vi chiama Suoi figli, condivide le vostre ansietà e mostra che Egli si preoccupa di voi. Essendo
vostro amico, Egli desidera che parliate con Lui in preghiera. Egli vi ama e vuole essere sempre presente tra di
voi, per aiutarvi a vivere secondo la Sua volontà. Rimanete intimamente uniti a Cristo. Seguite le orme dei
vostri santi.
Voi sapete che non incontrerete mai la felicità se rimarrete chiusi in voi stessi. Non c’è spazio per l’egoismo o
l’apatia nella vostra vita. La croce parla un linguaggio di donazione e voi, miei cari figli, avete molto da offrire e
da donare. Quando aprite voi stessi a Cristo, imparate ciò che significa la croce. Sul Calvario, mio Figlio donò se
stesso come un dono completo e perfetto e chiede a voi di donarvi nello stesso modo. Il cammino verso il
Calvario è la via che vi conduce al centro, che vi conduce alla santità. È la via che ciascuno di voi è chiamato a
percorrere, poiché la chiamata alla santità è per tutti. Nessuno è escluso da essa.
SONO LA MADRE E LA REGINA DEI SACERDOTI
Miei amati figli, desidero parlare anche a voi della gioia e della pace che possono essere trovate non nell’avere,
ma nell’essere e nel conoscere una persona e nel vivere in conformità al Suo insegnamento. Questa persona è
Gesù Cristo, miei amati figli, Vostro Signore e Amico. Egli è il centro, il punto focale, l’unico che vi unisce
nell’amore. Ricordate che il regno di Dio ha bisogno della vostra dedizione generosa e totale. Sforzatevi di
aprire la via della salvezza per il genere umano attraverso Cristo e il Suo messaggio evangelico. Proclamatelo.
Spetta a voi mostrare Cristo a coloro che lo stanno cercando, e invitarli a seguirlo. Persone che non hanno
ancora incontrato il Signore o l’hanno perduto, attendono una Parola gentile da voi, un incentivo maggiore.
Pregate lo Spirito Santo che vi illumini, affinché, con il Suo aiuto, conseguiate grandi cose. Costruite un mondo
più bello con le vostre vite. Proclamate Cristo a coloro che ancora non lo conoscono o lo conoscono in modo
imperfetto. Lavorate senza sosta per l’unità e la pace. Voi, sacerdoti e vescovi, dovete vivere come veri fratelli
per svolgere meglio la vostra missione di essere uno con Cristo. Come discepoli di Cristo, voi siete portatori del
messaggio di salvezza. La vostra vita, il vostro cuore, i vostri servizi, le vostre preghiere devono far sì che la luce
del Salvatore splenda in questo mondo. Mio Figlio vi ha scelto e vi ama. Egli vi manterrà fedeli sino alla fine. La
sua Grazia vi sosterrà nel vostro generoso servizio alla vostra chiesa. Lasciate che il seme della bontà e della
misericordia cresca nelle vostre vite. Lasciate che la bontà e la pazienza crescano nelle vostre vite. Lasciate che
la bontà e la pazienza si sviluppino completamente. Non considerate i problemi attuali come la fine della
speranza e la morte dell’entusiasmo. Piuttosto, considerate tutta la vostra vita come un’opportunità
attraverso la quale Dio vi parla per fornire un durevole contributo al bene del vostro paese e della vostra gente
che soffre. Non abbiate paura dello sforzo, del sacrificio e della disciplina. Ne avete bisogno per amare Cristo
con tutto il vostro cuore. Non esitate a spendere la vostra energia nel servire gli altri, specialmente quelli nel
bisogno e quelli che vivono in una situazione di estrema miseria. Il Signore è fedele alla Sua promessa. Voi
dovete essere fedeli a Lui. Proseguite insieme, figli miei amati, nella fede, nella speranza e nell’amore. Vengo
dal cielo con amore per dirvi di aprire il vostro cuore all’amore. Donate voi stessi, offrite voi stessi
generosamente a coloro che hanno bisogno di voi. Aprite le porte delle vostre chiese, delle vostre case
religiose, a chiunque bussi. Insegnate loro con amore. Siate buoni come lo è il vostro Padre in cielo. Siate
sempre più consapevoli che voi rappresentate il legame responsabile tra il Dio misericordioso e l’uomo e la
donna alla ricerca di verità, giustizia e pace. Rafforzati dalla consacrazione della vostra vita, sappiate come
affrontare con coraggio l’inquietudine del mondo, l’egoismo che nega l’amore e adultera la giustizia, l’errore
che confonde e disturba le anime. Voi, miei amati figlioli, siete chiamati ad essere l’immagine vivente di Cristo,
perché l’offerta consapevole di tutto ciò che siete ripete e nasconde nel tempo il miracolo giornaliero
dell’amore del Figlio di Dio, venuto a salvare tutta l’umanità e a liberarla dal male.
SONO VOSTRA MADRE E MAESTRA
Sapete che avete il vostro posto nel mio Cuore Immacolato. Aprite la porta dei vostri cuori a Cristo. Entrate in
comunione con Dio attraverso Cristo, in modo da poter essere in comunione con ogni essere umano. Ritornate
a Lui, il cui nome è Amore, in modo da poter amare gli altri non in virtù di semplici qualità passeggere, ma
perché sono stati creati a immagine e somiglianza di Dio, perché sono stati redenti con voi dal Suo sangue.
Vivete continuamente in piena fedeltà alla vostra consacrazione e sarete sempre pronti al sacrificio dell’amore.
L’amore non può fermarsi a mezza strada, lo sapete benissimo anche voi. L’amore deve essere sempre pronto
a offrire se stesso anche con estrema generosità. Figli miei, non esitate a domandare la perfezione in questo
ardente desiderio. SIATE PERFETTI COME È PERFETTO IL VOSTRO PADRE CELESTE. Potete essere certi dei
risultati dei vostri sforzi, poiché sapete che il Signore della messe è tra di voi. È Lui che vi ha scelto per essere
suoi servitori, per svolgere il compito dell’evangelizzazione. Il Vangelo è una grande forza spirituale ed è
necessario che voi conosciate ed accettiate i suoi insegnamenti per essere in grado di diffonderli. Sappiate che
il Vangelo è la vostra sola speranza. Pertanto non restate con le mani in mano. Andate ad annunciare il
Vangelo, poiché è il solo mezzo di salvezza per l’umanità. Uniti, dite al mondo di oggi che la salvezza è in Gesù
Cristo, l’unica Via, Verità e Vita.
SONO LA REGINA DELLA PACE, SONO LA MADRE DEL BRASILE
Cristo è la luce delle nazioni. Egli è anche la luce del Brasile. Siete stati scelti per essere portatori di questa luce.
Voi aspirate ad un Brasile più giusto e più fraterno e insieme potete costruirlo. Siate realisti: non sognate un
mondo senza problemi. Certamente i problemi ci saranno sempre. Ma abbiate fiducia, poiché sarò con voi per
aiutarvi. La pace arriverà al Brasile. Potete esserne certi. Ma dovete fare uno sforzo perché ciò accada, e
pregare che tutti coloro che vivono qui possano avere coraggio, fede e speranza. Come ho già detto varie
volte, molte cose dipendono da voi e dal vostro sforzo, perché se vi limitate a stare con le mani in mano e non
fate nulla, le cose diventano sempre più difficili. Che il Signore Gesù, che conosce i vostri pensieri, benedica voi
e il vostro Brasile. Egli è buono e ricco di comprensione, traboccante d’amore, desideroso di essere compreso
e di essere contraccambiato per il Suo immenso amore. Il Signore è così, e voi dovreste imitarlo. Prestate
attenzione al grido del povero, e mettete in moto tutta la vostra generosità, convertendovi sempre di più a Dio
e al vostro prossimo. Aiutate, con amore, tutti coloro che vivono in condizioni di estrema miseria, di immensa
povertà. Donate a questi poveri bambini ciò che avete in abbondanza. Tutti voi siete membri di un’unica
famiglia umana e vivete nello stesso mondo. Voi amate la vita e questo è già qualcosa che glorifica il Signore.
Amare la vita è già essere consapevoli di ciò che ricevete da Dio e che non potete essere felici senza di Lui.
Cristo è in modo speciale Via, Verità e Vita. Siate testimoni di Cristo nel vostro paese. Pregate l’uno per l’altro.
Pregate per il Santo Padre. Pregate per le vocazioni sacerdotali e religiose. Pregate per i sacerdoti. Siate
testimoni sempre più ardenti del Vangelo. Gioite, perché non siete soli. Sono con voi.
La Parola di Dio è discesa dal trono regale nel sereno silenzio che avvolgeva tutte le cose e regna nell’intimità
dei vostri cuori. Fate che il vostro cuore Gli appartenga completamente. Divenite davvero Suoi testimoni con
fede salda e amore generoso. A voi, miei cari figli, rivolgo questo ardente appello: fate di Gesù Cristo la base
delle vostre vite e la fonte della vostra gioia. Prendete questa strada e, soprattutto, siate disposti a rinnovare
continuamente la vostra fede. Per ciascuno, la fede è la luce che mostra la via d’uscita dal tunnel
dell’indifferenza e dell’incredulità. La fede è la forza che dona il coraggio e aiuta a perseverare. Essa è il
maggiore dono di Dio, che dovete accettare pieni di gratitudine e vivere con generosità. Gioite, perché Cristo vi
ama. Gioite nella vostra vita. Non perdete la speranza. Che la vostra vita e la vostra condotta siano segni
credibili di Cristo. Lo ripeto: camminate sempre al Suo fianco. Così potete avere la certezza che state
camminando al sicuro poiché, anche se la valle sembra oscura, Egli è la vostra luce, la vostra guida e la vostra
gioia.
SONO VOSTRA MADRE E CONDOTTIERA
Voglio parlare ancora una volta con quelli di voi che sono genitori. Incontrerete molte difficoltà nel crescere i
vostri figli, ma non perdetevi d’animo. Confidate nel mio Cuore Immacolato. Come mi sono presa cura con
amore di mio Figlio Gesù, così vi aiuterò a prendervi cura dei vostri figli, educandoli come figli di Dio. I vostri
figli sono il vostro grande tesoro. Essi vi amano molto, anche quando trovano difficile esprimere questo amore.
Cercate opportunità di dialogo e condivisione con i vostri figli a un livello profondo. Non lasciate che diventino
estranei, pur vivendo sotto lo stesso tetto. Gli anni a casa passano molto rapidamente. Sono anni preziosi.
Ogni istante passato con i vostri figli li arricchisce e, per quanto vi riguarda, scoprirete che le vostre vite sono
arricchite in modo incomparabile. Come sapete, ci sono momenti di grande gioia, ma anche momenti tristi. Ma
tutto passa. La cosa importante è che Dio rimanga. E poiché Egli rimane, potete essere certi che la sua Grazia
sarà sempre con voi per aiutarvi a crescere i vostri figli.
A voi, figli miei, voglio dire: vi amo e desidero vedervi sempre felici, irradianti gioia e pace per coloro che
vivono con voi. Potete essere certi che Dio vi ama ed è il vostro grande amico. L’amore di Dio appare in voi.
Siete un dono inviato da Dio. Siete un dono per i vostri genitori. Voi siete il loro futuro. I vostri genitori vi
amano molto. Chiedete loro di insegnarvi le cose del cielo. Cose meravigliose che vi piaceranno. Spero che
cresciate con un grande desiderio di fare solo il bene e di cercare di rendere questo mondo pieno d’amore per
coloro che sono nel bisogno. Questo è ciò che mio Figlio e io speriamo da voi.
SONO LA MADRE DELLA SPERANZA E DELLA FIDUCIA
Desidero che il Signore vi protegga in ogni istante della vostra esistenza. Che Lui possa essere la vostra stella
cometa, poiché voi cercate di essere strumenti della Sua pace. Dio vi aiuterà a discernere la Sua volontà, di
modo che anche voi possiate portare frutto e il vostro frutto rimanga. Esorto tutti voi a cercare Cristo e a
seguirlo. Crescete nel sentiero della pace. Amate i vostri nemici e avversari. L’amore del prossimo è ciò che
contraddistingue coloro che seguono con amore mio Figlio Gesù. [Force yourself to offer and contribute that
which is expected from you (?)] Non smettete di lavorare per la pace. Siate costruttori di pace con le vostre
vite. Vi raccomando anche di pregare per il Papa. Pregate sempre per lui. Seguite le sue direttive. Egli ha
bisogno delle vostre preghiere e della vostra fede, per poter svolgere la grande missione che gli è stata
affidata. Obbeditegli. Obbeditegli. Obbeditegli. Tutte le sue parole corrispondono alla verità, perché quello che
dice è la verità del Padre. Egli non è solo. Lo Spirito di Dio è con Lui. Obbeditegli in ogni cosa! È giunta l’ora
nella quale questo mondo deserto sta per essere rinnovato dallo Spirito del Padre. Preparatevi ad essere
presenti alle mie più grandi meraviglie. Siate sempre fiduciosi nell’azione speciale della vostra Madre celeste.
Sono vostra Madre Immacolata. Andate con perfetta fiducia nel mio Cuore Immacolato. Camminate con me.
Seguitemi sul sentiero della preghiera. Questo sentiero dovrebbe essere seguito da tutti voi, poiché solo in
questo modo potete essere simili a Gesù in ogni cosa. Il mio compito è rendervi simili a Lui in ogni cosa.
Dunque aprite il vostro cuore al mio Cuore, di modo che io possa realizzare in voi tutto ciò che il mio Signore
desidera. In questo istante benedico voi che siete presenti qui, e tutti coloro che non sono potuti venire, tutti.
La presenza di ciascuno di voi qui in questo momento è motivo di grande gioia per me. Grazie per essere
venuti. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio
e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
279 – 27 marzo 1990
Cari figli, sono la Regina della Pace. Vengo per dirvi: convertitevi, convertitevi, convertitevi. Se vivete
abitualmente nel peccato, non troverete mai la salvezza. Pertanto lo ripeto: convertitevi. Lasciate che io vi
guidi. Rifugiatevi nelle mie braccia, e io vi dischiuderò le grandi meraviglie di Dio. Apritemi i vostri cuori.
avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito
Santo. Amen. Rimanete nella pace.
280 – 31 marzo 1990
Cari figli, oggi vi invito di nuovo a convertirvi. Se la vostra conversione non diventa reale, molte cose
diventeranno sempre più difficili per voi. Convertitevi. Se non vi convertite, una grande punizione si abbatterà
presto sulla terra. Pertanto, convertitevi. Molte cose dipendono dalla vostra conversione. Sono vostra Madre e
so ciò che può colpirvi. Pertanto vi dico di stare attenti. Ascoltatemi. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui
ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
281 – 3 aprile 1990
Cari figli, ritornate a Dio tramite la preghiera e la penitenza. Seguite la strada che ho indicato. Durante la
Quaresima cercate di vivere profondamente immersi nelle cose del cielo. Ritornate al Signore. Egli vi aspetta
con l’immenso amore di un Padre. Ritornate, ritornate, ritornate. Desidero che il vostro ritorno a Dio accada il
più rapidamente possibile, perché il tempo per la vostra conversione sta volgendo al termine. Convertitevi ora.
Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello
Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
282 – 7 aprile 1990
Cari figli, oggi vi invito ancora una volta alla preghiera. Vengo dal cielo con amore per aiutarvi a vivere più
profondamente immersi nelle cose di Dio. Ascoltatemi, perché sono la vostra Madre Immacolata, e voglio
aiutarvi in qualsiasi momento abbiate bisogno di me. Proseguite sulla strada che vi ho mostrato. Vengo dal
cielo per riversare su di voi grazie straordinarie. Siate felici, perché sono al vostro fianco. Grazie per avermi
permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
Amen. Rimanete nella pace.
283 – 10 aprile 1990
Cari figli, ecco il messaggio che oggi vi do nel nome del Signore. Sono la Regina della Pace. Voi siete sempre nel
mio Cuore Immacolato e ciò mi dà grande gioia. Desidero che Dio vi conceda i doni della saggezza e della
comprensione, di modo che possiate crescere sempre più nella vita spirituale. Aprite i vostri cuori a Lui che è
Buono e ricco di misericordia. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel
nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
284 – 14 aprile 1990
Cari figli, sono vostra Madre Addolorata. Come è ferito il mio Cuore in questi tempi da molti dei miei figli,
poiché essi vivono realmente aggrappati al peccato. Vengo dal cielo e – essendo madre – desidero aiutare tutti i
miei poveri figli, poiché essi sono lontani da Dio. Desidero che il vostro ritorno a Dio avvenga quanto prima
possibile […?] sono la Regina della Pace. Promuovo tra di voi l’amore e l’armonia divina, che si rivela in modo
ammirabile nel Padre, nel Figlio e nello Spirito Santo. Vivete con questa spiritualità trinitaria, che farà di voi
veri adoratori in spirito e verità. Non permettete mai a voi stessi di deviare dai principi della fede. Piuttosto,
fate uno sforzo per portare la fede a tutti coloro che non l’hanno e che stanno vivendo nelle tenebre […?], il
tempo per la vostra conversione è quasi terminato. Siate vigilanti. Proseguite sulla strada che vi ho mostrato.
Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello
Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
285 – 17 aprile 1990
Cari figli, volete grazie straordinarie, e Dio ve le darà. Semplicemente pregate. Vengo dal cielo per aiutarvi a
percorrere il sentiero che vi riconcilierà a Dio e al vostro prossimo. Pertanto, cercate di vivere i miei appelli
urgenti. Desidero aiutarvi, ma anche voi dovete aiutare. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una
volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
286 – 21 aprile 1990
Cari figli, sono molto vicina a voi, anche se non mi vedete, per aiutarvi a percorrere le lunghe strade della vita.
Desidero condurvi ad un’alta vetta di santità, ma ricordate: SARETE GRANDI SOLAMENTE SE SERVITE DIO.
Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello
Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
287 – 24 aprile 1990
Caro figlio (a Pedro Regis), non preoccuparti se devi parlare con i tuoi fratelli. Lascia che sia io a parlare
attraverso di te. Ascolta, figlio mio. Donati a me e io ti aiuterò in qualsiasi momento tu abbia bisogno. Sii
semplicemente fiducioso, poiché farò grandi prodigi attraverso di te. Prega, prega, prega. Sii felice che “X” è al
tuo fianco e che ti aiuterà. Mi piace vederti con “X” perché… e tu dovresti essere sempre felice per questo
motivo. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio
e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
288 – 24 aprile 1990
Cara figlia, (ad una suora) ti auguro sempre ogni bene. Ti ringrazio perché mi hai dato grandi gioie. Grazie! Tu
sai, cara figlia, che sei sempre nel mio Cuore Immacolato. Ti chiedo di aiutarmi a convertire i miei poveri figli
peccatori, perché essi stanno vivendo nelle tenebre del peccato. Hanno bisogno di me, ma non lo sanno. Dì
loro che li amo molto e che desidero vederli felici sempre. Aiutami, figlia mia, e io chiederò a mio Figlio di darti
una grande ricompensa. Non temere. Sono con te. Sii fiduciosa. Grazie, grazie, grazie per tutto quello che hai
fatto per me e per mio Figlio. Grazie. Ti amo e ti benedico.
289 – 28 aprile 1990
Cari figli, allontanatevi definitivamente da tutto ciò che può danneggiare la vostra vita spirituale. Non peccate.
Ma se per debolezza cadete nel peccato, sarà sempre possibile chiedere perdono per il male che avete
commesso e recuperare l’amicizia con Dio e i vostri fratelli. Mio Figlio vi offre la via per fare ciò. Ricordate
sempre che Dio è misericordia infinita e non abbandona nessuno, indipendentemente da ciò che è successo o
che potrebbe succedere. Consegnatevi al Suo amore paterno. Abbiate fiducia nell’amore misericordioso del
Signore, che vi chiama a vivere nella sua Grazia e nella sua Pace. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui
ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
290 – 1 maggio 1990
Cari figli, vi chiedo di darmi la vostra stessa vita, poiché solo in questo modo potete rivestirvi della mia docilità
interiore ed essere sempre obbedienti. Non preoccupatevi. Nulla è perduto. C’è ancora una possibilità, e tutto
può cambiare. Ma dovete ascoltarmi, poiché sono al vostro fianco per mostrarvi la via che dovete percorrere.
Rimanete nel mio Cuore Immacolato. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico
nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
291 – 5 maggio 1990
Cari figli, non lasciatevi ingannare dalle cose che il mondo vi offre. State attenti. Non lasciate che satana vi rubi
la fede e prenda possesso dei vostri cuori. Siate vigilanti. Pregate e ascoltatemi. Sono vostra madre e desidero
solamente ciò che è bene per voi. Gioite, perché sono al vostro fianco per aiutarvi. Abbiate fiducia. Desidero
che la misericordia di Dio pervada la vostra esistenza quotidiana con la carità e la pace, affinché possiate
crescere spiritualmente e dare frutti in abbondanza. Questo è il mio messaggio che vi trasmetto oggi nel nome
del Signore. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del
Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
292 – 8 maggio 1990
Cari figli, sono vostra Madre Addolorata. Soffro a causa di coloro che vivono nelle tenebre del paganesimo o
appartengono ad altre religioni. Anche loro sono figli di Dio, hanno bisogno della sua misericordia e del mio
aiuto, ma non lo sanno. Pregate per loro. Dovete sapere che la verità è mantenuta integra solo nella Chiesa
Cattolica, fondata da mio Figlio per portare il Vangelo della Salvezza a tutti i popoli, di tutti i tempi. Sono nella
Chiesa Cattolica solo coloro che obbediscono al Papa Giovanni Paolo II. Coloro che non obbediscono, non
possono essere considerati cattolici. Mio Figlio ha fondato la Sua Chiesa su Pietro, la pietra. Chi non accetta
questa verità, è meglio che si converta il più velocemente possibile. Pregate e convertitevi. Lo ripeto: nulla è
perduto. È giunta l’ora. Convertitevi adesso. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi
benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
293 – 12 maggio 1990
Cari figli, sono la vostra vera Madre. Offritemi la vostra docilità interiore, poiché solo in questo modo posso
realizzare tutto ciò che il Mio Signore ha comandato. Sarete veramente felici qui sulla terra se adempite la
volontà del vostro Padre Celeste. Dunque non statevene lì con le mani in mano. Convertitevi. Gioite. Il cielo vi
aspetta. Questo è il mio messaggio che vi trasmetto oggi nel nome del Signore. Grazie per avermi permesso di
riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete
nella pace.
294 – 15 maggio 1990
Cari figli, sono la Madre della Misericordia. Donatevi a me con piena fiducia, poiché sarò con voi in un modo
straordinario per aiutarvi sempre. È giunta l’ora nella quale desidero mettere il mio Cuore Immacolato al posto
dei vostri piccoli cuori contaminati dal peccato. Così diventerete come me, capaci di amare, di perdonare e di
accettare la volontà del Signore. Seguite il mio esempio e siate sempre fiduciosi nella mia speciale protezione.
Vengo dal cielo per aiutarvi, dunque gioite. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi
benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
295 – 19 maggio 1990
Cari figli, sono la Regina della Pace. Sono la Regina del Cielo. Guardate al paradiso, l’unico luogo per il quale
siete stati creati, e vivete sempre rivolti alle cose del Cielo. Ricordate che il Signore, con la sua Luce, ha bandito
per sempre le tenebre dello scoraggiamento e della frustrazione, e sarà sempre vicino per aiutarvi e
sostenervi. Dio è il vostro bene assoluto, e vi chiama a vivere sempre più uniti al Papa e ai vescovi e sacerdoti
in comunione con lui. Sarete in grado di rimanere nella verità solo se ascolterete con amore e umiltà le parole
del mio primo amato figlio, Papa Giovanni Paolo II. Dunque state attenti. Non lasciate che falsi profeti vi
ingannino, usando il nome del Signore per ingannarvi e condurvi alla perdizione. Lo ripeto: state attenti. Siate
vigilanti. Obbedite solo a coloro che obbediscono al Papa, e non giudicate coloro che non obbediscono, perché
questo non spetta a voi. Ascoltatemi. Non chiudete i vostri cuori alle mie parole, ma vivetele per il vostro bene
e per il bene dei vostri fratelli e sorelle. Questo è il messaggio che vi trasmetto oggi nel nome del Signore.
Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello
Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
296 – 22 maggio 1990
Cari figli, possiate voi tutti ricevere i miei appelli di supplica, poiché solo in questo modo giungerà a voi l’era
della Giustizia e della Pace. Sono la Regina della Pace. Desidero che tutti voi cerchiate di vivere nella pace che il
mio Cuore Immacolato vi offre. Abbiate fiducia. Pregate, pregate, pregate. Questo è il messaggio che vi
trasmetto oggi nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta.
Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
297 – 22 maggio 1990
Per l’Olanda. Pregate molto e cercate di incontrare nuovamente Dio il prima possibile. Sono molto vicina a
tutti e amo tutti in un modo molto speciale. Che tutti cerchino la via della conversione. Una benedizione a
tutti.
298 – 22 maggio 1990
(a una coppia olandese) La vostra presenza qui mi dà una grande gioia. Grazie per essere venuti. Sappiate, miei
cari figli, che vi amo molto e che sono sempre al vostro fianco per aiutarvi. Abbiate semplicemente fiducia.
Pregate. Vi darò tutto l’aiuto che è in mio potere. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito
Santo. Amen. Rimanete nella pace.
299 – 26 maggio 1990
Cari figli, consacratevi ogni giorno al mio Cuore Immacolato, perché solo in questo modo sarete capaci di
vivere e di trasmettere i miei messaggi al mondo. In modo speciale, desidero che continuiate a pregare il santo
rosario, poiché il rosario è un’arma molto efficace per voi e la vostra salvezza. Come le piante non possono
vivere senza la pioggia, anche voi non crescerete nella vita spirituale se non pregate. Pertanto pregate,
pregate, pregate. Desidero che la preghiera abbia il primo posto nelle vostre vite. Possiate tutti percorrere
questa via, e io vi donerò la stessa gioia che il cielo mi offre. Questo è il messaggio che vi trasmetto oggi nel
nome del Signore. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del
Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
300 – 29 maggio 1990
Cari figli, non ho altro da dirvi se non questo: convertitevi, convertitevi, convertitevi. Sono la Madre di tutti,
anche di coloro che sono lontani da Dio e lontani da me. Vi amo molto e desidero che tutti voi siate felici.
Pertanto, vi chiedo di pregare sempre per loro e di non giudicarli. Lo ripeto: Dio solo è il giudice supremo. State
tranquilli. Vivete nella pace e nella gioia che il mio Cuore Immacolato vi offre. Vi ho già detto cosa dovreste
fare affinché possiamo essere vittoriosi. Vi ho già mostrato il sentiero e ora dico solo che con voi sarò
vittoriosa. Pregate e abbiate fiducia. Sarò sempre al vostro fianco per aiutarvi. Grazie per avermi permesso di
riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete
nella pace.
301 – 2 giugno 1990
Cari figli, amatevi l’un l’altro come mio Figlio vi ha amato, poiché solo così sarete in grado di testimoniare tutto
ciò che vi ho trasmesso. Siate sempre più miei nella preghiera, nell’abbandono e nella fiducia. Aiutatemi. Senza
il vostro aiuto non posso aiutare il mondo. Riconciliatevi con Dio attraverso la preghiera e la conversione.
Aprite i vostri cuori all’amore. Desidero che l’amore sia il vostro unico strumento, la vostra sola arma. Questo è
il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui
ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
302 – 5 giugno 1990
Cari figli, oggi desidero che continuiate ad aiutare Gesù e me in un modo speciale attraverso le preghiere e i
sacrifici. Se farete così, il Signore vi benedirà e vi ricompenserà generosamente. Vivete immersi nelle cose del
cielo. Vivete cercando, amando e guardando il cielo che vi attende. Sono vostra Madre. Vengo dal cielo per
rendervi santi. Abbandonatevi a me. Consacratevi al mio Cuore Immacolato. Questo è il messaggio che oggi vi
trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi
benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
303 – 9 giugno 1990
Cari figli, sono la Regina della Pace. Vi chiedo, nel nome del Signore, di comportarvi come veri cristiani, come
veri figli della Luce. Siate prudenti. Siate saggi. Rivolgetevi allo Spirito, così potrete conoscere la volontà del
Signore riguardo alla vostra vita. Pregate lo Spirito Santo, poiché solo in questo modo conoscerete l’amore che
mio Figlio ha per ciascuno di voi, e sarete ricolmi della pienezza di Dio. Pregate. Confidate. Non siate tristi.
Confidate sempre più nella Misericordia del Signore. In tutti i vostri bisogni ricorrete alla preghiera, alle
preghiere. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi
permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
Amen. Rimanete nella pace.
304 – 12 giugno 1990
Cari figli, continuate ad amare Dio e il vostro prossimo. Se non avete amore per il vostro prossimo, non
capirete l’amore che ho per voi. Dunque amate, amate, amate. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel
nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel
nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
305 – 16 giugno 1990
Cari giovani, vi chiedo di continuare a crescere sempre di più nell’amore. Ho grande fiducia in ciascuno di voi e
spero che continuerete ad aiutarmi. Vivete sempre pieni di gioia, poiché sarò con voi e non vi abbandonerò.
Confidate nella mia speciale protezione. Desidero che il Signore vi tenga sempre nel Suo Cuore, perché
possiate essere sempre felici. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità.
Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello
Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
306 – 19 giugno 1990
Caro figlio (a Sávio Heijl), sono tua Madre. Non preoccuparti. Lasciati guidare da me con piena fiducia, poiché
io stessa sarò con te per aiutarti. Prega e donati a me. Lascia che io ti porti in braccio, come ho fatto con il
bambino Gesù. Non temere. Rimani nel mio Cuore Immacolato. Sii lieto, poiché hai una Madre che ti ama
molto e desidera vederti sempre felice. La tua semplicità e umiltà consolano il mio Cuore. Continua su questa
strada. Continua ad aiutarmi. Il cielo ha una grande ricompensa per te. Ti ringrazio per tutto ciò che hai fatto
per me e mio Figlio. Grazie per tutto. Grazie, grazie, grazie. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel
nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel
nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
307 – 23 giugno 1990
Cari figli, pentitevi dei vostri peccati. Convertitevi. Riconciliatevi con Dio e il prossimo. Questo è il messaggio
che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una
volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
308 – 26 giugno 1990
Cari figli, sono la Madre di Bontà. Sono la Regina della Pace. Vi chiedo di vivere nella santità, facendo del bene
a tutti, persino a coloro che cercano di danneggiarvi. Desidero che continuiate a cambiare le vostre vite. Con
un cambiamento nella vostra vita, potete testimoniare la mia presenza qui. Pertanto, adesso spetta a voi. Se
volete aiutarmi, convertitevi. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità.
Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello
Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
309 – 30 giugno 1990
Cari figli, sono la Regina della Pace. Seguitemi al sicuro rifugio che ho preparato per voi: il mio Cuore
Immacolato. Chiamo ciascuno di voi a entrare nell’intimità del mio Cuore Immacolato, affinché la vostra
santità possa essere perfetta. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità.
Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello
Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
310 – 3 luglio 1990
Cari figli, sono vostra Madre e la vostra maestra. Conservate le mie parole nel più profondo dei vostri cuori,
poiché le mie parole sono vita per ciascuno di voi. Ascoltate le mie direttive. Siate prudenti. Lo ripeto:
ascoltatemi. Ho delle nobili cose da dirvi. Prestate attenzione. Convertitevi. Non state semplicemente con le
mani in mano. È arrivato il vostro momento. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della
Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del
Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
311 – 7 luglio 1990
Cari figli, voi che mi state ascoltando, confidate nel Signore, poiché Egli è compassione e misericordia. Egli
perdona facilmente i vostri peccati e vi salva dall’afflizione. Non abbiate vergogna a parlare dei messaggi che vi
do. Piuttosto, vergognatevi del peccato, poiché esso vi distrugge spiritualmente. Questo è il messaggio che
oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una
volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
312 – 10 luglio 1990
Cari figli, sono la Regina della Bontà. Sono la Regina della Pace. Vi amo molto, anche con i vostri difetti, purché
facciate sempre lo sforzo di correggerli. Non accumulate alcun peccato nei vostri cuori. Confessatevi e
riconciliatevi con Dio e il vostro prossimo. Aprite i vostri cuori a Me, poiché sono la vostra buona Mamma. Poi
vi darò nuova luce e nuova serenità. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima
Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio
e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
313 – 14 luglio 1990
Cari figli, sono la Madre del bell’amore*. Ascoltate la voce della vostra Madre celeste, che vi chiama alla
conversione, poiché questa è la sola via per trovare la pace. Nulla è perduto. Ciascuno può essere salvato,
anche se molti si dirigono coscientemente verso la perdizione. Non state con le mani in mano. Obbeditemi.
Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
Rimanete nella pace.
*cfr. Sir 24,18
314 -17 luglio 1990
Cari figli, sono la Madre della Speranza. Sono la Regina della Pace. Sarete benedetti se accettate con amore
tutti i messaggi che vi ho trasmesso. Fidatevi di me: fate ciò che vi dico per essere salvati. Camminate sulla via
che vi ho indicato e non sarete mai confusi. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della
Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del
Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
315 – 21 luglio 1990
Cari figli, sono la madre del bell’amore e Madre di Bontà. Vivete nella gioia che vi offro e pregate
costantemente l’uno per l’altro. Solo in questo modo incontrerete la Via, la Verità e la Vita. Siate piccoli. Nella
misura in cui aprirete i vostri cuori a Dio, sarete in grado di amare sempre di più. Questo è il messaggio che
oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una
volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
316 – 24 luglio 1990
Cari figli, accettatemi, poiché questo è l’unico modo in cui posso condurvi ad un’unione più perfetta con il mio
Divino Gesù. Apritemi i vostri cuori, poiché io sono vostra Madre. Se non aprite i vostri cuori a me, non potete
vivere i messaggi che vi ho trasmesso. Dunque accettatemi. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel
nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel
nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
317 – 28 luglio 1990
Cari figli, se rimanete nella pace e nell’amore che vi offro, allora rimarrete in Dio. Voi desiderate la pace, ma la
pace verrà solamente se vi convertite. Dunque non state con le mani in mano. Desidero consolarvi e aiutarvi,
dunque lavorate con generosità e dedizione. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della
Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del
Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
318 – 31 luglio 1990
Cari figli, sono ancora qui per mostrarvi la via del cielo. Sono molto felice che siate qui questa sera. Grazie per
essere venuti. Che Dio vi ricompensi. Vi chiedo di aiutarmi. Ho bisogno del vostro aiuto per aiutare il mondo,
dunque cercate di vivere sempre nella Grazia e nell’amore di Dio. Vi amo tanto e desidero aiutarvi. Vigilate
attentamente su voi stessi. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità.
Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello
Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
319 – 4 agosto 1990
Cari figli, non agitatevi. Non abbiate paura. Sono al vostro fianco. Il sentiero sul quale vi conduco è sicuro,
poiché è tracciato per me da mio Figlio. Dunque abbiate fiducia. Farò in modo che tutti i doni che Dio vi offre
portino frutto. Sono molto contenta quando fate uno sforzo spontaneamente. Continuate. Tutto ciò che fate
per me o per mio Figlio non sarà senza ricompensa. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della
Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del
Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
320 – 7 agosto 1990
Cari figli, sono la Madre della Speranza. Vi amo immensamente e desidero che ascoltiate solo le mie parole e le
parole di mio Figlio. Ho bisogno della vostra buona volontà, poiché solo così posso condurvi sulla via
dell’amore vero, della perfezione e della conversione. Sono da così tanto tempo con voi per aiutarvi, e ancora
voi vi chiudete a me. Non affliggete il mio Cuore con la vostra disobbedienza, ma ascoltatemi, poiché sono la
Madre di Gesù e vostra Madre. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità.
Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello
Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
321 – 11 agosto 1990
Cari figli, sappiate che il vostro dovere maggiore è costruire la pace. Desidero che siate sempre testimoni
dell’Amore di Dio mentre adempite ai vostri doveri di cristiani. Dio vi offre la Sua Bontà, ma molte volte siete
chiusi al Suo Amore Misericordioso. Ciò nonostante, vi chiedo di vivere il Vangelo di mio Figlio con amore e
gentilezza, poiché solo in questo modo potete essere salvati. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel
nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel
nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
322 – 14 agosto 1990
Cari figli, il mio messaggio oggi è semplicemente questo: convertitevi, poiché questo è l’unico modo con cui
posso condurvi in paradiso. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità.
Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello
Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
323 – 18 agosto 1990
Cari figli, desidero la felicità per tutti e che cresciate nella fede e nella consapevolezza della vostra vocazione
cristiana, che onoriate sempre la dignità alla quale siete stati elevati con il battesimo. Siete tempio dello Spirito
Santo e nuovo popolo di Dio. Chiedo a ciascuno di voi di essere araldo di speranza. Coltivando nobilmente la
vostra scelta nella vita (?), potete essere costruttori di fraternità, pace e solidarietà con tutti, senza eccezioni,
per un mondo migliore e per un Brasile migliore. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della
Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del
Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
324 – 21 agosto1990
Cari figli, vi chiedo di essere umili, poiché solo con l’umiltà potete trovare la pace. Sono la Regina della Pace.
Desidero che mio Figlio vi dia forza e perseveranza, di modo che possiate vivere la volontà del mio divino
Signore nella santità. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per
avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito
Santo. Amen. Rimanete nella pace.
325 – 25 agosto 1990
Cari figli, ecco il messaggio per oggi. Non giudicate il vostro prossimo. Lo ripeto: solo Dio è il Giudice Supremo.
Semmai giudicate voi stessi prima di essere giudicati da Dio nel giorno della sua ira. Questo è il messaggio che
oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una
volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
326 – 28 agosto 1990
Cari figli, oggi vi invito ancora ad abbandonarvi interamente a Me. Ho ancora molti messaggi da darvi, ma voi
dovete fare lo sforzo di viverli, poiché li dono con molto amore. Fate lo sforzo con tutta la vostra generosità
per la salvezza dei vostri fratelli e la vostra stessa salvezza. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel
nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel
nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
327 – 1 settembre 1990
Cari figli, aprite i vostri cuori all’azione dello Spirito Santo, poiché è il solo modo in cui mio Figlio Gesù Cristo, il
Principe della Pace, può regnare nel mondo con la Sua Pace divina. Sono la Regina della Pace. Vengo nel
mondo per dirvi: convertitevi, convertitevi, convertitevi. Il mondo può ancora essere salvato. Convertitevi ora.
Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di
riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete
nella pace.
328 – 4 settembre 1990
Cari figli, pregate, pregate. Pregate il rosario per liberarvi da ogni tentazione. Non pensate più al vostro
passato e non preoccupatevi del vostro futuro. Vivete l’attimo presente con completa fiducia nel mio Cuore
Immacolato. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi
permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
Amen. Rimanete nella pace.
329 – 8 settembre 1990
Cari figli, sono la Regina della Pace. Oggi vi invito ad essere piccoli, poiché solo nella vostra piccolezza
preparerete il grande trionfo del mio Cuore Immacolato. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome
della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del
Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
330 – 11 settembre 1990
Cari figli, ecco il mio messaggio per oggi: vi chiedo di continuare a leggere tutti i giorni un brano del Vangelo. In
questo modo non avrete bisogno di interrogarmi riguardo le verità, poiché lì troverete le risposte a tutte le
vostre domande. Dunque leggete e credete al Vangelo. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome
della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del
Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
331 – 15 settembre 1990
Cari figli, non coprite la verità con l’errore. Donatevi a me con completa fiducia per rimanere nella verità.
Chiudete gli occhi alle facili seduzioni del mondo, poiché solo in questo modo la vostra anima sarà purificata
per accettare le divine verità. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità.
Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello
Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
332 – 18 settembre 1990
Cari figli, ecco il mio messaggio per oggi. Non coltivate sentimenti dubbiosi nei vostri cuori, ma siate sempre
portatori della Grazia del Signore. Vi chiedo anche di continuare a pregare il santo rosario. Innumerevoli anime
incontreranno la salvezza attraverso la preghiera del rosario. Dunque pregate, pregate, pregate. Questo è il
messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui
ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
333 – 22 settembre 1990
Cari figli, vivete felici e fiduciosi perché, nonostante i vostri difetti, Io vi amo. Vi ripeto ancora una volta:
convertitevi, convertitevi, convertitevi. Non preoccupatevi. Lasciate tutte le vostre preoccupazioni al mio
Cuore Immacolato. Sono al vostro fianco per aiutarvi. Abbiate fiducia in me. Questo è il messaggio che oggi vi
trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi
benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
334 – 22 settembre 1990
Caro Valdomiro, non preoccuparti. Affidati a me e io ti condurrò su un sentiero sicuro. Ti ringrazio per tutto ciò
che hai fatto per me e mio Figlio. Continua ad aiutarmi. Ho bisogno di te. Ho bisogno di ciascuno di voi. Non
state con le mani in mano. Lo ripeto: aiutatemi. Grazie per tutto. Ti amo. Ti benedico.
335 – 25 settembre 1990
Cari figli, sono la Madre di Gesù e vostra Madre. In tutti voi che leggete queste parole, il mio Cuore
Immacolato ha il suo grande trionfo. Continuate ad aiutarmi. Ho bisogno di voi. Donatevi interamente a me e
assecondate i desideri del mio Cuore Immacolato. Così avrete grande facilità di crescita nella vita spirituale.
Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di
riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete
nella pace.
336 – 29 settembre 1990 (3° anniversario delle apparizioni)
Cari figli, sono la Regina della Pace. Vengo dal cielo per portarvi un messaggio di pace e conversione. Sono
felice di essere qui con voi questa sera. Grazie per essere venuti. Dio vi benedica e vi protegga. Vi ringrazio
anche per la generosità che avete dimostrato sino ad ora e vi invito a vivere i messaggi che vi ho trasmesso in
questi ultimi tre anni. Preparate i vostri cuori a ricevere le divine verità con uno spirito libero da qualsiasi
pregiudizio umano. Non rimanete chiusi in voi stessi. Aprite i vostri cuori all’azione di Dio. Date e riceverete.
Date, con grande fiducia, una risposta generosa a tutti i miei appelli. Non lasciatevi ingannare dal peccato.
Obbeditemi. Cambiate la vostra vita. Non potete testimoniare la mia presenza qui senza cambiare la vostra
vita, dunque convertitevi adesso. Vi invito caldamente a continuare a lavorare per costruire la pace. Sono la
Regina della Pace. Riconciliatevi con Dio. Per essere salvati, credete fermamente nel Suo Vangelo.
Avete molte domande, e io sono qui per dirvi che ci sono risposte a queste domande. La risposta è Cristo, il
Figlio di Dio fatto uomo per insegnarvi ad essere pienamente uomini e donne e, allo stesso tempo, anche per
offrirvi la possibilità di essere, come Lui, figli di Dio. Questo è il vostro futuro. Figli di Dio, chiamati a
partecipare con Lui allo stesso destino di gloria. Dunque, cari figli, il mio appello: ricevete Cristo nelle vostre
vite. Se non fate esperienza di questo incontro interiore con Cristo, non sarete mai felici. Mio Figlio vi offre
continuamente la Sua Luce e la Sua Speranza. Pertanto, cari figli, non perdetevi d’animo. Abbiate fiducia e
amate sempre di più. Amate Dio nella Sua volontà e amate il vostro prossimo, perché l’amore soprannaturale
è la migliore difesa contro qualsiasi male. Continuate ad aiutarmi. Conservate la fede. Sappiate che la fede è il
maggior dono che ricevete dal Padre. Pertanto mantenetevi sulla strada della fede.
Non siate troppo preoccupati per cose da nulla. Abbandonatevi a me, poiché ogni cosa che avete ora mi
appartiene. Desidero con tutto il mio Cuore per tutti voi che siete qui questa sera, che il Signore di ogni
bellezza e bontà vi doni le grazie che desiderate, specialmente la Grazia della vostra conversione. Non
preoccupatevi, perché in questa grande battaglia io sarò la vincitrice. Datevi completamente a me, e io vi
renderò perfettamente docili alla volontà del Padre. Conservate le mie parole nel vostro cuore, custoditele
nelle più intime profondità della vostra anima. Questo è l’unico modo nel quale posso offrirvi a Gesù per
realizzare il progetto di Dio. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità.
Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello
Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
337 – 2 ottobre 1990
Cari figli, sono la Regina della Pace. Oggi, ancora una volta, vi invito a pregare il rosario tutti i giorni. In questo
modo posso aiutarvi e rendervi simili a Gesù in tutto. Sappiate che la vostra responsabilità dovrebbe
aumentare ogni giorno. In questo, sarete un esempio per i vostri fratelli. Questo è il messaggio che oggi vi
trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi
benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
338 – 6 ottobre 1990
Cari figli, sono la Regina della Pace. L’Onnipotente mi ha inviato a voi e io sono qui con amore per trasmettervi
questi meravigliosi messaggi. Un bambino conosce perfettamente la voce della propria madre. E voi, perché
non volete capirmi? Non sapete che sono vostra madre? Non chiudete i vostri cuori alle mie parole, ma
ascoltatele per il vostro bene e per il bene dei vostri fratelli. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel
nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel
nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
339 – 9 ottobre 1990
Cari figli, pregate e offrite sacrifici. In questo modo aiuterete voi stessi e aiuterete anche me. Un grande
numero di figli sono lontani da Dio e da me. Ho bisogno di voi per poterli portare al mio Cuore Immacolato.
Dunque aiutatemi. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per
avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito
Santo. Amen. Rimanete nella pace.
340 – 12 ottobre 1990, Festa di Nostra Signora di Aparecida (patrona del Brasile)
Cari figli, sono la Regina della Pace. Sono la Madre e la Regina del Brasile. Qui, in questa nazione, come anche
in tutte le nazioni del mondo, desidero offrire, attraverso il mio Cuore Immacolato, la possibilità della salvezza
a tutti i miei poveri figli, poiché essi vivono lontani da Dio e da me. Chiedo a ciascuno di voi di donarsi a me
senza riserve, senza timore, senza amarezza, poiché io sono vostra madre e desidero aiutarvi. Tutti voi
dovreste sapere che senza di me non potete fare nulla. Parlo a voi per essere la vostra luce. Ognuno di voi può
ancora essere salvato. Questo è il motivo per il quale vi sto parlando. Ascoltatemi. Desidero che l’amore, la
pace e la compassione di Dio pervadano i cuori di tutti voi che mi ascoltate. Lo ripeto: ascoltatemi. In questo
modo avrete sempre la mia speciale protezione e riceverete dal mio Divino Figlio la più grande delle
ricompense. Non vengo dal cielo per obbligarvi, ma per dire che l’Onnipotente molto umilmente desidera la
vostra conversione. Il tempo sta passando e la grande punizione si sta avvicinando. Se non vi convertite, una
grande punizione si abbatterà sul Brasile.
Sfortunatamente, qui in Brasile un gran numero di persone non crede più nel Vangelo di mio Figlio, o pensa
semplicemente che sia una leggenda. Pregate, pregate, pregate. Tutto dipende da voi. La vostra conversione
dovrebbe avvenire ora. Il tempo a vostra disposizione è molto poco. Pertanto convertitevi, convertitevi,
convertitevi. Sono vostra madre e so ciò che vi attende. Non statevene semplicemente lì con le mani in mano.
Il castigo è vicino. Convertitevi. Lo ripeto: convertitevi. Il cielo è ansioso di vedere la vostra conversione. Il
Brasile ha bisogno di pace, ma la pace verrà solamente se vi convertite. Dunque il destino del Brasile è nelle
vostre mani. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi
permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
Amen. Rimanete nella pace.
341 – 13 ottobre 1990
Cari figli, ciò che ho predetto a Fatima sta per accadere e pertanto è giunto il tempo del grande trionfo del mio
Cuore Immacolato. Oggi ricordate con gioia la mia apparizione a Cova de Iria e il grande miracolo del sole da
me realizzato per testimoniare la mia presenza e per mostrarvi che questi sono i miei tempi, tempi di grande
purificazione. Non lasciatevi intrappolare dal peccato. Donatevi a me. Troverete rifugio e pace solamente nel
mio Cuore Immacolato. Pertanto, tutti voi dovreste rimanere nel mio Cuore Immacolato. Questo è il messaggio
che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una
volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
342 – 16 ottobre 1990 (per Maria Aparacida da Mata Alves)
Cara figlia, prega, prega, prega. È vero, stai soffrendo. Ma nel futuro la tua sofferenza sarà motivo di grande
gioia. Non preoccuparti. Sii fiduciosa, poiché sarò sempre al tuo fianco per aiutarti. Non essere triste. Porta la
tua croce con fiducia e gioia. La sofferenza è realmente una croce, ma tu non sei sola. Io e mio Figlio siamo al
tuo fianco. Prega. Affidati a noi. Ti ringrazio per tutto ciò che hai fatto per me e mio Figlio. Grazie per tutto. Ti
amo. Ti benedico.
343 – 20 ottobre 1990
Cari figli, il mio messaggio per oggi è semplicemente questo: la vostra vita spirituale dovrebbe crescere giorno
dopo giorno, poiché questo è il desiderio del mio Cuore Immacolato e il desiderio del mio Divino Signore.
Pertanto pregate, pregate, pregate. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima
Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio
e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
344 – 23 ottobre 1990
Cari figli, non permettete che il vostro cuore sia turbato. Mettete tutto nelle mani del Signore, poiché tutto gli
appartiene e senza di Lui nulla è ben fatto. Ci sono molte obiezioni (?), ma vi è un solo Dio. Egli possiede ogni
cosa. Egli solo dirige tutte le cose. Egli è il proprietario di tutti i cuori. Questo è il messaggio che oggi vi
trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi
benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
345 – 27 ottobre 1990
Cari figli, al giorno d’oggi un gran numero di persone non vive più la propria fede. Molti dicono di essere
cristiani, ma vanno in chiesa semplicemente come un diversivo, senza fede o devozione. Il cristiano dovrebbe
essere per tutti un esempio di vero figlio di Dio, specialmente nella preghiera e nel suo modo di vivere. Lo
ripeto ancora: accogliete i miei appelli. Affidatevi davvero a mio Figlio Gesù, perché Egli è l’unica salvezza per il
mondo e senza di Lui l’umanità non potrà mai essere salvata. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel
nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel
nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
346 – 30 ottobre 1990
Cari figli, oggi vi chiedo di riflettere su quanto tempo sono con voi e vi invito a vivere nella concordia e nella
pace, specialmente in famiglia. Pregate. Desidero essere al fianco di ciascuno di voi per aiutarvi. Aprite i vostri
cuori a me, la vostra tenera e amorevole Madre. Vivete nel mio amore, poiché solo in questo modo sarete
condotti da me. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per
avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito
Santo. Amen. Rimanete nella pace.
347 – 3 novembre 1990
Cari figli, vi invito a decidervi coscientemente in favore di Dio e a vivere con amore tutti i messaggi che vi ho
trasmesso. Desidero concedervi grazie straordinarie, pertanto vi chiedo: aprite i vostri cuori a Dio e a me. Così
vivrete la pace e la gioia che il mio Cuore Immacolato vi offre. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel
nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui un’altra volta. Vi benedico nel nome
del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
348 – 6 novembre 1990
Cari figli, oggi, ancora una volta, vi invito all’amore e alla carità. Sappiate, voi tutti, che senza l’amore e la carità
non sarete in grado di crescere nella vita spirituale. Pertanto, fate in modo che tutto nella vostra vita abbia il
marchio dell’amore, poiché amando sarete in grado di conseguire tutte le altre virtù, specialmente la virtù
della carità. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi
permesso di riunirvi qui un’altra volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
Rimanete nella pace.
349 – 10 novembre 1990
Cari figli, oggi il mio messaggio è rivolto in modo speciale a tutti voi qui presenti. Ho bisogno di ciascuno di voi.
Vi amo immensamente e desidero essere sempre al vostro fianco, aiutandovi in qualsiasi cosa sia necessaria.
Dunque ascoltatemi: obbeditemi. Sono la vostra amata mamma e vengo dal cielo per dire a ciascuno di voi:
pace, pace, pace. Riconciliatevi, amate. Dio vi ama e vuole essere sempre in mezzo a voi. Obbeditegli. Questo è
il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui
un’altra volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
350 – 13 novembre 1990
Cari figli, oggi vengo a chiedervi di cambiare la vostra vita in famiglia. Desidero che viviate nella santità per
essere un esempio a tutti gli altri che vivono lontani da Dio e da me. Desidero anche che le famiglie crescano
ogni giorno sempre di più in direzione di Dio per mezzo della preghiera. Pregate che satana non vi trascini in
basso con il suo orgoglio e la sua falsa forza. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della
Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui un’altra volta. Vi benedico nel nome del Padre,
del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
351 – 17 novembre 1990
Cari figli, sono la Regina della Pace. Guardate, sono qui ancora una volta per offrirvi una parola di conforto.
Vengo dal cielo con il cuore pieno di gioia per tenervi nel mio Cuore Immacolato e portarvi alla salvezza. Dio è
sempre pronto a chiamarvi in qualsiasi momento. Dunque non giudicate nessuno, non condannate nessuno,
perché anche quelli che sono lontani da Dio possono convertirsi e diventare veri discepoli di Cristo. Pregate e
donatevi a me, poiché questo è l’unico modo in cui potete comprendere i progetti del Padre. Questo è il
messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui
un’altra volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
352 – 20 novembre 1990
Cari figli, oggi vi invito a darvi totalmente a me, senza riserve o apprensioni. Vi sto chiamando da così tanto
tempo, da così tanto tempo vi sto mostrando la via per ritornare a Dio, e voi non avete voluto ascoltarmi. Se
aveste messo in pratica gli appelli che avevo fatto a Fatima, avrei ottenuto pace per il mondo e riparazione (?)
completa per la chiesa. Ma non sono stata ascoltata e l’umanità si trova sull’orlo di un grande abisso. Lo ripeto
ancora: convertitevi, cambiate le vostre vite, purificate i vostri cuori. Ma ricordate, nulla è rinnovato o
purificato senza amore. Dunque amate, amate, amate. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome
della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui un’altra volta. Vi benedico nel nome del
Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
353 – 24 novembre 1990
Cari figli, vi chiedo di rispondere ai miei supremi appelli. Così, per prima cosa, riuscirete a vivere nella pace che
il mio Cuore Immacolato vi offre. Siatemi fedeli. Siate fedeli a Cristo. Vivete felici e fiduciosi. State sempre
attenti. Pregate. Mantenete la pace nelle vostre famiglie, anche se dovete rinunciare a ciò che più volete.
Possiate voi tutti rimanere nella pace e nell’amore che vi offro. Chiunque rimane nella pace e nell’amore,
rimane in Dio. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi
permesso di riunirvi qui un’altra volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
Rimanete nella pace.
354 – 27 novembre 1990
Cari figli, non abbiate paura, poiché io sono vostra Madre e Gesù è il vostro Salvatore. Se riusciste a
comprendere l’amore che Gesù e io abbiamo per voi, piangereste di gioia. Non siate tristi, perché nelle vostre
più grandi difficoltà sarete protetti e aiutati da me. Pregate e abbiate fiducia. Questo è il messaggio che oggi vi
trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui un’altra volta. Vi
benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
355 – 1 dicembre 1990
Cari figli, sono molto felice di incontrarvi qui questa sera. Che Dio vi benedica sempre. Ho bisogno dell’aiuto di
tutti voi perché il trionfo del mio Cuore Immacolato diventi una grande realtà. La mia vittoria diventerà una
grande realtà con il trionfo del mio Cuore Immacolato, e questa vittoria sarà ottenuta tramite voi con la vostra
generosità, onestà, fiducia e preghiera. È giunto il momento in cui dovreste darvi interamente a me. Ho
bisogno di ciascuno di voi. Dunque aiutatemi. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della
Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del
Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
356 – 1 dicembre 1990
Cari figli, sono qui ancora una volta per benedirvi e condurvi in paradiso, nel mio Cuore Immacolato. Se
ascoltate sinceramente i miei appelli, certamente le vostre parole saranno udite e accettate dal cuore di coloro
che vi ascoltano. Tramite la mia intercessione, il mio Gesù vi darà le istruzioni necessarie per poter crescere
nella vita spirituale. Tramite queste istruzioni diventerete saggi nelle vie di Dio e autentiche fonti di luce, anche
per coloro che sono lontani da Dio e da me. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della
Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del
Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
357 – 4 dicembre 1990
Cara figlia, (a suor Maria Catarina Ferreira) abbi fiducia in me. Non preoccuparti, poiché sono al tuo fianco per
aiutarti. Prega. Chiedi allo Spirito Santo di illuminarti. Intercederò presso mio Figlio per te. Gioisci. Donati
interamente a me, poiché io sono tua Madre e tu non puoi fare nulla senza di me. Grazie per tutto ciò che hai
fatto per me. Ti benedico.
358 – 8 dicembre 1990 (Festa dell’Immacolata Concezione)
Cari figli, sono l’Immacolata Concezione. Se volete darmi una gioia immensa, consacratevi ogni giorno al mio
Cuore Immacolato. Con la vostra consacrazione al mio Cuore Immacolato, otterrete dal mio Divino Figlio tutte
le grazie necessarie per la vostra salvezza. Non preoccupatevi e non siate tristi, perché in cielo avete una
madre che vi ama molto e vuole essere sempre al vostro fianco. Attraverso la mia intercessione, mio Figlio
Gesù Cristo desidera concedervi grandi grazie. Dunque vivete nell’amore immacolato del mio Cuore. Questo è
il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui
ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
359 – 11 dicembre 1990
Cari figli, ecco il mio messaggio per oggi: preparatevi con amore e umiltà alla festa di Natale. Desidero
concedervi molte grazie questo Natale. Aprite i vostri cuori a me e lodate con me il Signore. Questo è il
messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui
www.messaggidianguera.net 67
ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
360 – 11 dicembre 1990
Cari figli, siate costruttori di pace. Rifiutate la violenza come mezzo per risolvere i problemi della società,
poiché la violenza è contro la vita e distrugge la pace. Siate strumenti di giustizia, verità e pace. AMATE
SEMPRE, POICHÉ L’AMORE È PIÙ FORTE DELLA MORTE E PIÙ POTENTE DEL PECCATO. Questo è il messaggio
che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una
volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
361 – 18 dicembre 1990
Cari figli, dipende da ciascuno di voi se il futuro del Brasile sarà un futuro di pace. Lasciate spazio alla preghiera
nelle vostre vite, con Dio al primo posto, altrimenti ogni cosa perderà il suo significato, valore e forza. Questo è
il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui
ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
362 – 22 dicembre 1990
Cari figli, siate costruttori di un Brasile più giusto e più fraterno. Ma ricordate: per costruire un Brasile giusto e
pacifico, avete bisogno di iniziare con la vostra coscienza, con principi di giustizia, fraternità e amore, contro
intenzioni egoistiche che uccidono la società e contro l’odio che distrugge. Voi siete il popolo di Dio, scelti,
santi e amati con un amore senza limiti. Colmi di fiducia in questo amore di Dio, mettete in moto tutta la
vostra generosità, convertendovi sempre di più a Dio e al vostro prossimo. Pregate, perché il vero figlio di Dio è
il cristiano che prega. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per
avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito
Santo. Amen. Rimanete nella pace.
363 – 25 dicembre 1990
Cari figli, oggi desidero darvi tutto il mio amore, di modo che possiate vivere in santità, come è volontà del mio
Divino Figlio. Aprite i vostri cuori a me, poiché sono vostra Madre e voglio aiutarvi. Non pensate al male, se
desiderate il bene. Confidate in me e consacratevi al mio Cuore Immacolato. Questo è il messaggio che oggi vi
trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi
benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
364 – 29 dicembre 1990
Cari figli, desidero dirvi che Dio è con ciascuno e che ciascuno è importante per Lui. Voi siete amati, ognuno di
voi, dal Padre, nel Figlio, mediante lo Spirito Santo. Non siate tristi. Gioite sempre. Lo ripeto: mantenete
intatto il tesoro della fede cristiana che vi è stata donata nel battesimo e fate che essa porti frutto mediante
una testimonianza coerente e chiara. Dite sempre No alla violenza, alla mancanza d’amore e di interesse, e
dite Sì alla vita, alla fratellanza, alla solidarietà e all’amore, poiché Dio è Amore e solo Lui salva. Questo è il
messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui
ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

Commenti

commenti

error: Content is protected !!