i segreti di medjugorje intervista veggenti

Un giorno i 10 segreti apparterranno al passato. A quel punto il mondo sarà molto diverso, in meglio.

I segreti segnano la fine di un’era e l’inizio di una nuova.

Vicka, Marija e Jakov
Vicka, Jakov e Marija nel 1983 durante un’apparizione
Questa nuova era sarà un’era di pace, e quindi sarà molto più ampiamente compreso perché la stessa Vergine Maria si è fatta chiamare Regina della Pace, quando è apparsa la prima volta a Medjugorje.

In questa nuova era l’umanità vivrà in una ritrovata armonia con Dio. Gesù vivrà e regnerà in tutti i cuori.

Ma nel suo attuale stato di peccato l’umanità non è pronta per questo. E così il fine ultimo di tutta la sequenza dei segreti è la ripulire, purificare e rendere umile gli uomini, riportando l’umanità alla suo scopo e ripristinando le vere proporzioni del rapporto tra Dio e l’uomo.

“Ho una visione ottimistica del futuro. Se tutti noi cominciamo a vivere questi messaggi (della Vergine Maria), nascerà un nuovo mondo”, disse la veggente Marija Pavlovic nel 1988.

E così i segreti significano anche la fine dell’attuale pugno di ferro di Satana sull’umanità, nel secondo anno delle apparizioni fu detto alla veggente Mirjana Dragicevic:

Questo secolo in cui vivete é sotto il potere di Satana ma, quando saranno realizzati i segreti che vi sono stati affidati, il suo potere verrà distrutto (14 aprile 1982)

Il Trionfo del Cuore Immacolato di Maria

A Medjugorje, e anche decenni prima di Medjugorje, la Vergine Maria ha annunciato e si è riferita a questa nuova era come “il trionfo del mio Cuore Immacolato”.

I veggenti di Fatima
I veggenti di Fatima, ai quali fu predetto, nel 1917, il trionfo del Cuore Immacolato di Maria
Per avere le idee più chiare si faccia un salto indietro al 1917 quando la Vergine Maria apparve a tre pastorelli nel villaggio portoghese chiamato Fatima, un povero ma pio ambiente rurale non molto diverso da Medjugorje nel 1981.
Anche a Fatima la Madonna affidò dei segreti ai veggenti.

Profetizzò che la prima guerra mondiale era vicina al termine, ma che quella che fu la seconda guerra mondiale (“una peggiore”) sarebbe scoppiata durante il pontificato del futuro Papa Pio XI, “Se le persone non smetteranno di offendere Dio”.

Mesi prima della Rivoluzione d’Ottobre e della conquista comunista della Russia, la Vergine Maria aveva anche predetto che la Russia “diffonderà i suoi errori nel mondo, promuovendo guerre e persecuzioni alla Chiesa”.
Solo una delle profezie della Vergine Maria a Fatima deve ancora essere soddisfatta:

Alla fine, il mio Cuore Immacolato trionferà (Fatima, 13 Luglio 1917)

Poco più di 74 anni dopo, a Medjugorje, la Madonna ha rivelato che il tempo del suo trionfo è vicino:

Vi invito a qualche rinuncia per la durata di nove giorni, affinchè con il vostro aiuto si realizzi tutto ciò che voglio realizzare secondo i segreti iniziati a Fatima (25 Agosto 1991)

P. Jozo con Giovanni Paolo II. Era il 17 Giugno 1992.
Otto mesi dopo, P. Jozo Zovko profetizzò i contenuti del Trionfo del Cuore Immacolato di Maria in modo più dettagliato. A volte indicato come “il settimo veggente” è fuori discussione che P. Jozo, parroco di Medjugorje al momento delle prime apparizioni, abbia [avuto] sue esperienze mistiche.

Il 23 aprile 1992 la religiosa francese Suor Emmanuel Maillard ha raccontato:

“Qui finisce una grande guerra che in Europa è iniziata con l’arrivo del comunismo. Qui, la profezia di Fatima, per quanto riguarda la conversione del mondo e della debacle del regime comunista ateo è giustificata, si avvera”.

“E qui, dove il comunismo e il male erano forse più radicati, qui dove la Vergine Maria è apparsa per dieci anni, qui è in atto ciò che sta per essere unico, grandioso: la vittoria, il trionfo del Cuore Immacolato di Maria, la caduta degli errori umani, il cambiamento del cuore umano, la creazione di una nuova mentalità, l’inizio di un mondo migliore.”
Gesù Regnerà in Tutti i Cuori

La missione storica della Vergine Maria è portare Gesù nel mondo.

Da Gesù riceve tutte le cose e tutte le sue forze, e con questa forza e l’amore che essi condividono, conduce tutti quelli che glielo permettono a Gesù. Per tutto ciò che fa, Gesù è la misura nonché il mezzo.

Pertanto il cuore della Vergine Maria non si può dire di aver trionfato fino a quando il cuore di ogni uomo riposa nell’amore e nella pace di Gesù.

L’era di pace vedrà l’umanità tornare a Dio come nei tempi antichi
Questo è il motivo per cui il suo obiettivo delle apparizioni di Medjugorje non è altro che la conversione del mondo. E anche il motivo per cui Lei ha specificamente legato il suo prossimo trionfo con la presenza di Gesù in tutti i cuori umani:

In questo tempo particolare della preghiera, permettetemi di trasformare i vostri cuori per aiutarmi affinchè il mio Figlio risusciti in tutti i cuori e che il mio cuore trionfi (2 Aprile 2007)
L’amore è la chiave per il trionfo. L’amore per Dio e per il prossimo porterà il trionfo, e così questo tipo di amore santo è anche ciò che la Vergine Maria richiede da chiunque voglia aiutarla a realizzarlo e, in ultima analisi, vuole vivere e sperimentare:

Cari figli, vengo a voi come Madre con doni. Vengo con amore e misericordia. Cari figli, in me c’è un cuore grande. Desidero che in esso siano tutti i vostri cuori, purificati col digiuno e la preghiera. Desidero che insieme, per mezzo dell’amore, i nostri cuori trionfino. Desidero che attraverso questo trionfo vediate la vera verità, la vera via, la vera vita. Desidero che possiate vedere mio Figlio. Vi ringrazio. (18 Marzo 2007)

Cari figli, oggi invito voi riuniti intorno a me con cuore materno all’amore verso il prossimo. Figli miei fermatevi. Guardate negli occhi del vostro fratello Gesù, mio Figlio. Se vedete la gioia, gioite con lui. Se c’è il dolore negli occhi del tuo fratello allontanatelo con la vostra mitezza e bontà perché senza amore siete persi. L’amore è l’unico efficace, esso fa miracoli. L’amore vi darà l’unione in mio Figlio e il trionfo del mio Cuore. Perciò, figli miei, amate. (2 Settembre 2008)

Cari figli, anche in questo tempo difficile l’Amore di Dio mi manda a voi. Figli miei, non abbiate paura, io sono con voi. Con totale fiducia datemi i vostri cuori perchè io possa aiutarvi a riconoscere i segni di questi tempi nei quali vivete. Io vi aiuterò a conoscere l’amore di mio Figlio. Io, attraverso di voi, trionferò. Vi ringrazio! (2 Giugno 2007)

Cari figli, oggi vengo a voi con il desiderio materno che mi diate i vostri cuori. Figli miei, fatelo con totale fiducia e senza paura. Io metterò nei vostri cuori mio Figlio e la sua misericordia. Allora cari figli guarderete con occhi diversi il mondo che è attorno a voi. Vedrete il vostro prossimo, sentirete i suoi dolori e le sue sofferenze. Non volgerete la testa da coloro che soffrono perchè il mio Figlio volge la testa da coloro (da coloro che volgono la testa dagli altri). Figlioli, non esitate. (2 Maggio 2007)

E’ in Arrivo un’Era di Pace

Il trionfo del Cuore Immacolato di Maria porterà in un’era di pace. Non avverrà dai politici, ma dall’umanità, essendo venuta alla pace con Dio.

L’atmosfera estremamente tranquilla di Medjugorje è una finestra aperta verso l’era che verrà. Questa pace, vissuta da milioni di pellegrini, ha lo scopo di essere “raccolta”, interiorizzato ed “esportata” a casa attraverso la conversione personale, la testimonianza e la preghiera di coloro che vengono a Medjugorje:

Cari figli, oggi sono felice di vedere che in così grande numero avete risposto e siete venuti per vivere i miei messaggi. Vi invito, figlioli, a essere miei gioiosi portatori di pace in questo mondo inquieto. Pregate per la pace, affinchè quanto prima regni un tempo di pace, che il mio Cuore attende con impazienza. […] (25 Giugno 1995)

Cari figli, questo è il tempo di grandi grazie, ma anche il tempo di grandi prove per tutti coloro che desiderano seguire la via della pace. Per questo vi invito di nuovo, figlioli: pregate, pregate, pregate, non con le parole, ma con il cuore. Vivete i miei messaggi e convertitevi. Siate consapevoli del dono che Dio mi ha concesso di essere con voi, specialmente oggi che ho fra le mie mani il piccolo Gesù, il Re della Pace. Desidero darvi la pace, e voi portatela nei vostri cuori e donatela agli altri, fino a quando la pace di Dio non inizi a regnare nel mondo. Grazie per aver risposto alla mia chiamata. (25 Dicembre 2002)

596

Mirjana: Non Abbiate Paura di Avere Figli

Siccome i veggenti conoscevano i segreti e il futuro, molte persone erano curiose di vedere se si fossero sposati e se avessero avuto figli.

La conoscenza dei segreti è anch’essa una grande croce da portare per Mirjana, ma almeno ha il conforto di sapere che il Cuore Immacolato trionferà.
Ci fu un po’ di sollievo quando Ivanka, la prima a vedere la Vergine Maria, fu anche la prima ad avere un figlio. Oggi tutti i veggenti hanno figli, per un totale di 17.

E Mirjana ha detto che le persone si sbagliano se scelgono di non avere figli. Questo ha detto nel corso di una conversazione con Suor Emmanuel Maillard, la suora francese che ha vissuto a Medjugorje dal 1989.

Suor Emmanuel: “Ieri avete trasmesso affermazioni molto forti della Madonna. Per esempio: “Non abbiate paura di avere figli. Dovreste piuttosto temere di non averne alcuno! Più figli si ha, meglio è!”.

Mirjana: “Sì, lo ha detto Lei, e sa perché l’ha detto. Lo so anch’io…ma non posso dirvi di più”.

Suor Emmanuel: “Oh…lo sai anche tu…!”

Mirjana (annuendo, sorridendo, con la garanzia di una forte professione di fede): “Quando i segreti vengono rivelati, la gente capirà perché era così importante per loro avere molti figli. Siamo tutti in attesa del Trionfo del Cuore Immacolato di Maria”.

Fonte: Papaboys.org

Il Cuore Immacolato di Maria trionferà. E «vincerà le eresie del mondo intero»

[…] Quasi tre secoli prima di pronunciarsi pubblicamente a Fatima, la Madonna si era pronunciata privatamente alla madre Mariana Torres Berriochoa, badessa del convento dell’Immacolata nella città di Quito, capitale dell’Ecuador. Nel messaggio consegnato alla veggente nella notte del 2 febbraio 1634, la Madonna (detta “del Buon Successo”) preannunciò una grave crisi della Chiesa, ma profetizzò anche una successiva riscossa e una vittoria finale:

«Eppure sarà quella la mia ora, l’ora in cui io, in maniera meravigliosa, detronizzerò il superbo e maledetto Satana, ponendolo sotto il mio piede e incatenandolo nell’abisso infernale, liberando infine la Chiesa e la patria dalla sua crudele tirannia» .

Molti santi, profeti, apostoli e dottori della Chiesa sostengono che la storia non si concluderà prima di culminare in un’epoca in cui il Redentore regnerà in modo eminente mediante la Madonna, allo scopo di manifestare la grandezza e la potenza di quella Immacolata destinata dalla Provvidenza a regnare come Regina e a «vincere tutte le eresie del mondo intero», come celebra la nota antifona mariana dell’VIII secolo.

Questo Regno di Cristo in Maria viene spesso chiamato, per sinèddoche, Regno di Maria. Esso sarà un Regno non solo spirituale e individuale ma anche materiale e sociale; la Madonna cioè governerà, da vera Regina, non solo le anime ma anche le società e i popoli. Questo Regno sarà ovviamente temporaneo e imperfetto, ma talmente impregnato dello Spirito Santo da prefigurare quello, eterno e perfetto, che si realizzerà solo alla fine dei tempi nella “Gerusalemme celeste”. […]

Questa convinzione è confermata dall’insegnamento di alcuni Papi del nostro tempo […]

Pio XII: «L’invocazione del Regno di Maria è (…) la voce della fede e della speranza cristiana, salde e forti delle promesse divine e degli aiuti inesauribili che questo impero di Maria ha diffuso per la salvezza dell’umanità. […] Regnate, o Madre e Signora! Regnate sugl’individui e sulle famiglie, come sulle società e sulle nazioni, sulle assemblee dei potenti, sui consigli dei savi!» . «Voi, inginocchiati ai piedi dell’Immacolata Regina, dovete essere disposti a non riposare, finché non La vedrete regnare sovrana su tutto e su tutti, dapprima in voi stessi, poi attorno a voi, nelle famiglie, nelle classi e gruppi sociali e in tutte le attività private e pubbliche» . «Moltiplicate, diletti figli, le avanguardie sante di un esercito eroico la cui azione, se Dio vorrà, può preparare una vittoria e un trionfo oggi difficilmente immaginabili».

Anche molti santi, veggenti e apostoli dell’età moderna hanno annunciato il futuro Regno di Maria. Vediamone alcuni.

San Luigi Grignion di MontfortBen presto, l’Altissimo e la sua santa Madre plasmeranno santi così eccelsi, da superare in santità la maggior parte degli altri, di quanto i cedri del Libano sorpassano gli alberelli. […] Con una mano essi combatteranno, rovesceranno e schiacceranno gli eretici con le loro eresie, gli scismatici con i loro scismi, gl’idolatri con le loro idolatrie e i peccatori con le loro empietà; con l’altra mano essi edificheranno il Tempio del vero Salomone e la mistica Città di Dio. […] Con le loro parole e i loro esempi, essi condurranno tutto il mondo alla vera devozione mariana; questo attirerà su di loro molti nemici, ma anche molte vittorie e glorie per il solo Dio. […] Essi saranno i veri apostoli degli ultimi tempi; a loro il Signore delle potestà concederà la parola e la forza per operare meraviglie e ottenere gloriose vittorie sui suoi nemici» .

Card. Edouard Pie: «È destino di Maria quello di essere un’aurora divina nell’ordine terreno e storico. Questa nuova glorificazione della Madre dovrà dunque essere il preludio di una nuova glorificazione del Figlio, cioè di una magnifica estensione del suo Regno, di una messe più abbondante di santi, di una più ampia libertà riconosciuta alla Chiesa, di un aumento di onore e di potere per la Santa Sede, e infine di un periodo glorioso e insieme prospero per l’umana famiglia di Dio».

Dom Prosper Guéranger: «Oggi, proprio perché il male è al suo culmine, perché tutte le verità, i doveri e i diritti sono minacciati da un naufragio universale, abbiamo ragione di credere che Dio e la sua Chiesa trionferanno ancora un’ultima volta. Dobbiamo ammetterlo: c’è motivo di attendersi una grande e solenne vittoria, ed è per questo che ci pare che Nostro Signore ne abbia riservato tutto l’onore a Maria. (…) Quando i tempi saranno venuti, Maria, quale serena e pacifica Stella del mare, si leverà su questo mare di tempeste politiche; e le onde tumultuose, stupite di riflettere il suo dolce splendore, ritorneranno calme e sottomesse. Allora un’universale voce di riconoscenza si leverà verso Colei che, ancora una volta, sarà apparsa come segno di pace dopo un nuovo diluvio».

San Luigi Orione: «Una grande epoca sta per venire! Avremo novos coelos et novam terram! La società restaurata in Cristo ricomparirà più giovane e più brillante, ricomparirà rianimata, rinnovata e guidata dalla Chiesa. Il Cattolicesimo, pieno di divina verità, di carità, di giovinezza, di forza soprannaturale, si leverà nel mondo e si metterà alla testa del secolo rinascente per condurlo all’onestà, alla fede, alla felicità, alla salvezza».

San Massimiliano Kolbe: «Viviamo in un’epoca che potrebbe essere chiamata l’inizio dell’era dell’Immacolata.  […] Quando l’Immacolata diventerà la Regina del mondo intero, allora la Terra diventerà un paradiso: non quello utopistico comunista, ma quello vero, per quanto è possibile sulla Terra. La pace e la felicità entreranno nelle famiglie, nelle città, nei villaggi e nelle nazioni dell’intera società umana» […]

Fonte: Veritatis-Splendor.net